economia

Comitato risparmiatori a BpB: "Illegittimo modificare lo statuto"

martedì 2 gennaio 2018
Comitato risparmiatori a BpB: "Illegittimo modificare lo statuto"

Il nuovo anno Orvietano si apre con la concreta preoccupazione del Comitato risparmiatori sul futuro della Cassa di Risparmio di Orvieto. La possibilità che Banca Popolare di Bari possa continuare l’azione di incorporazione dell’Istituto cittadino potrebbe passare dal tentativo di intervenire sullo Statuto bancario.

Una prospettiva che ha messo subito in allarme il Comitato risparmiatori Praesidium che in una lettera aperta alla Fondazione Cassa di Risparmio chiede a chiare lettere di “Portare alle estreme conseguenze la sfiducia dichiarata verso i consiglieri di amministrazione della Banca”. E che “Debba in tutti i modi tentare di avere un accesso agli atti contabili procedendo alla loro verifica. Avendo così conoscenza della reale situazione della CRO in particolare dei costi di trasferimento verso la capogruppo”.

“Andrebbe ricordato alla BPB - scrive Praesidium - che qualunque suggestivo atto unilaterale teso a modificare lo Statuto sarebbe illegittimo, le successive decisioni sarebbero nulle ed in danno per la parte che intendesse prendere tale strada.

Di seguito il testo completo della lettera aperta indirizzata alla Fondazione CRO.

 

Sig.ri presidente, membri  del consiglio di amministrazione, del consiglio di indirizzo, del collegio dei revisori, come associazione Praesidium con la presente lettera aperta vorremmo sottoporVi  Le sottoelencate  considerazioni, che  peraltro riteniamo a voi note.

Il 20 marzo la Corte Costituzionale si esprimerà su richiesta del consiglio di Stato sulla modalità di interpretare il diritto di recesso nella trasformazione delle banche popolari da Soc cooperative a SPA. 

La BPB per sua stessa affermazione (pag. 16 della semestrale) sostiene che in assenza della possibilità di rinviare  sine die il pagamento di detto diritto e senza un aumento di capitale non avrà la possibilità di attuare il suo piano. 

La CRO ha effettuato, in conflitto di interesse, in tempi recenti un massiccio collocamento presso i propri clienti di azioni della BPB che ad oggi vengono poste in vendita svalutate di circa il 37% e comunque sono totalmente illiquide a testimonianza di come il mercato percepisce il valore e le prospettive della BPB. 

Si è così prodotta una sottrazione di ricchezza all'economia del territorio di alcune decine di milioni di Euro. 

La CRO potrebbe subire le pesanti conseguenze di una possibile evoluzione negativa della situazione e con essa il suo socio di minoranza che vedrebbe messo in crisi il suo importante asset patrimoniale.

La BPB ha tentato la fusione per incorporazione pagando la Banca cittadina con azioni il cui valore è tutto da scoprire, ma di sicuro fortemente inferiore al dichiarato.

Tenuto conto che:

  • la Fondazione è unico socio di minoranza qualificato di una SPA ad azionariato ristretto,

  • la Fondazione ha sfiduciato i rappresentanti da lei indicati nel consiglio di amministrazione di CRO,

  • i rappresentanti sfiduciati hanno ignorato tale atto dichiarando nei fatti l'irrilevanza dei poteri della Fondazione, 

noi riteniamo i prossimi mesi particolarmente importanti per il futuro economico della città e riteniamo che molto potrà dipendere dalle azioni che la Fondazione attuerà. Le sue politiche in un periodo eccezionale non possono certamente essere improntate a ordinaria amministrazione.

Riteniamo che la Fondazione debba irrobustire la sua posizione utilizzando a pieno i poteri che lo statuto ed il fatto di essere socio di minoranza qualificata le consentono.

Andrebbe ricordato alla BPB che qualunque suggestivo atto unilaterale teso a modificare lo Statuto sarebbe illegittimo, le successive decisioni sarebbero nulle ed in danno per la parte che intendesse prendere tale strada. Questo anche se fosse ottenuto con l'avallo del CDA della Banca, anche nella componente a suo tempo indicata dalla Fondazione, oggi sfiduciata, ma particolarmente gradita dal socio di maggioranza, che potrebbe cercare per questa strada una possibilità di riconferma.

Riteniamo che debba portare alle estreme conseguenze la sfiducia dichiarata verso i consiglieri di amministrazione della Banca. Debba in tutti i modi tentare di avere un accesso agli atti contabili procedendo alla loro verifica.  Avendo così conoscenza della reale situazione della CRO in particolare dei costi di trasferimento verso la capogruppo. Da alcuni anni, infatti, CRO consuntiva risultati negativi che non permettendo distribuzione di utili non consentono alla Fondazione di attuare le Sua politica di aiuto allo sviluppo socioeconomico del territorio. Potrà inoltre verificare la necessità della CRO di dover affrontare una ristrutturazione che la renda più pronta ad affrontare le sfide che il futuro imporrà.

Di tutto questo per vostra scelta portate la responsabilità nei confronti della città.

 

Praesidium - Associazione di risparmiatori CRO-BPB

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 gennaio

Nel "borgo magico" di Calcata, con Asds Polisportiva Castel Viscardo e Armata Brancaleone

Fermati tre ventenni all'uscita del supermercato con merce appena rubata

On line il primo numero del 2018 del periodico aziendale di informazione sanitaria "Usl Umbria 2 inForma"

All'Unitre riprende il Laboratorio di Pittura guidato da Donato Catamo

Regionali 2018, parte il viaggio di Bigiotti attraverso borghi e bellezze della Tuscia

Lo minaccia con il coltello e gli porta via l'incasso giornaliero

Umbria presente a "Winter School 2018. L'agenda sul futuro della sanità italiana"

Recupero evasione Imu, Orvieto al secondo posto tra i 16 Comuni umbri con oltre 15.000 abitanti

Sporcizia e siringhe vicino alla Casa dell'Acqua di Ciconia

Corsi serali all'Istituto Cardarelli. Un gruppo di alunni a Roma dal ministro Fedeli

"Gli Ebrei sono matti" sul palco del Teatro Boni

"Gli Psicodrammatici" mettono in scena "Il senso di colpa"

Procedura di Via. Sacripanti (Gm): "Questo è Germani, questa è la sinistra che ci governa"

Buono servizio sostitutivo del trasporto scolastico per le scuole dell'infanzia

"Vette in Vista", quando il cinema incontra la montagna

"A 80 anni dalle leggi razziali". La Regione ricorda la tragedia della Shoah

Zeno (Pci): "La città si svuota e il sindaco se ne fa una ragione"

Federalberghi: "Le risorse derivanti dall'imposta di soggiorno siano destinate allo sviluppo del turismo"

Toni e Peppe Servillo tornano al Mancinelli con "La parola canta"

Sostegno a domicilio per anziani e disabili, in pubblicazione i bandi

Assistenza sociale fittizia, le Fiamme Gialle portano alla luce oltre 4 milioni di euro di evaso

Esercitazione tecnico-tattica per i marescialli con specializzazione "Sanità"

Nuova geografia giudiziaria, Montegabbione e Monteleone con Orvieto

Testimonianze al Teatro Concordia per la Giornata della Memoria

"Vino made in biologico". Convegno all'Istituto Agrario "Ciuffelli"

Festa del Tesseramento per l'Associazione Andromeda

Orvieto FC, prima squadra nella tana del Cannara

L'allenatore Matteo Solforati valuta i progressi della Zambelli Orvieto

"Più o meno alle tre" con i Lettori Portatili. Andrej Longo presenta "L'altra madre"

Sabato 28 gennaio casting per il nuovo film di Alice Rohrwacher

Nello scavo della piramide di via Ripa Medici ritrovato il cibo degli Etruschi

Corso di Sociocrazia con Pierre Houben all'Auditorium

Orvieto, Via del Corso

L'Orvietana Rugby vince ancora al De Martino

Olimpieri (IeT): "Con Germani il Comune torna a privatizzare"

Prima seduta del nuovo Consiglio Provinciale, convalida degli eletti e giuramento del presidente

Ad aprile torna la Coppa degli Etruschi

Fabrizio Bentivoglio porta "L'ora di ricevimento" al Teatro Comunale di Todi

Imprese Creative, a disposizione 2,8 milioni di euro. Illustrati i criteri del primo bando regionale

Oltre 400 richieste in due mesi nei punti informativi di Sii, Ati e Assoconsumatori

Promozione turistica, l'Umbria presente per la prima volta all'Holiday World di Dublino

Atletica Libertas Orvieto, tanti gli eventi e le manifestazioni in arrivo nel 2017

Seduta plenaria della Pro Loco per l'approvazione dei bilanci

Prima seduta del consiglio comunale. In quindici punti l'ordine del giorno

Al Teatro Santa Cristina, il recital "...ed ora sono nel vento..."

Sisma, si riunisce comitato istituzionale. Marini: "Massimo supporto a sindaci dall'ufficio speciale ricostruzione"

Studenti in Comune per presentare "Testimoni della Memoria. Il nostro viaggio in Polonia"

Linea ferroviaria Orte-Foligno-Perugia, ripristinate due fermate

Cena a base di solidarietà. Serata speciale organizzata dai ragazzi dell'Oratorio San Filippo Neri e dagli studenti dell'Alberghiero

Donne vittime di violenza, in Regione firmato il protocollo per l'inserimento lavorativo e sociale

Sottoscritto il protocollo d'intesa tra Perugia e Orvieto per l'iscrizione delle Città Etrusche al Patrimonio Unesco

Al Teatro Boni va in scena "L'istruttoria" di Peter Weiss

"Viaggio nell'Operetta". Seconda tappa con Katia Ricciarelli e Andrea Binetti

Iaia Forte al Teatro Boni con "Tony Pagoda. Ritorno in Italia"

Benedizione dei Trattori a Ciconia. Gli agricoltori offrono il frutto del loro lavoro

"Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo". Il vescovo incontra i giornalisti per S.Francesco di Sales

Incontro su "La persecuzione in Europa e i suoi effetti anche a San Venanzo"

Uisp, la squadra Umbria Nuoto master cresce