economia

Comitato risparmiatori a BpB: "Illegittimo modificare lo statuto"

martedì 2 gennaio 2018
Comitato risparmiatori a BpB: "Illegittimo modificare lo statuto"

Il nuovo anno Orvietano si apre con la concreta preoccupazione del Comitato risparmiatori sul futuro della Cassa di Risparmio di Orvieto. La possibilità che Banca Popolare di Bari possa continuare l’azione di incorporazione dell’Istituto cittadino potrebbe passare dal tentativo di intervenire sullo Statuto bancario.

Una prospettiva che ha messo subito in allarme il Comitato risparmiatori Praesidium che in una lettera aperta alla Fondazione Cassa di Risparmio chiede a chiare lettere di “Portare alle estreme conseguenze la sfiducia dichiarata verso i consiglieri di amministrazione della Banca”. E che “Debba in tutti i modi tentare di avere un accesso agli atti contabili procedendo alla loro verifica. Avendo così conoscenza della reale situazione della CRO in particolare dei costi di trasferimento verso la capogruppo”.

“Andrebbe ricordato alla BPB - scrive Praesidium - che qualunque suggestivo atto unilaterale teso a modificare lo Statuto sarebbe illegittimo, le successive decisioni sarebbero nulle ed in danno per la parte che intendesse prendere tale strada.

Di seguito il testo completo della lettera aperta indirizzata alla Fondazione CRO.

 

Sig.ri presidente, membri  del consiglio di amministrazione, del consiglio di indirizzo, del collegio dei revisori, come associazione Praesidium con la presente lettera aperta vorremmo sottoporVi  Le sottoelencate  considerazioni, che  peraltro riteniamo a voi note.

Il 20 marzo la Corte Costituzionale si esprimerà su richiesta del consiglio di Stato sulla modalità di interpretare il diritto di recesso nella trasformazione delle banche popolari da Soc cooperative a SPA. 

La BPB per sua stessa affermazione (pag. 16 della semestrale) sostiene che in assenza della possibilità di rinviare  sine die il pagamento di detto diritto e senza un aumento di capitale non avrà la possibilità di attuare il suo piano. 

La CRO ha effettuato, in conflitto di interesse, in tempi recenti un massiccio collocamento presso i propri clienti di azioni della BPB che ad oggi vengono poste in vendita svalutate di circa il 37% e comunque sono totalmente illiquide a testimonianza di come il mercato percepisce il valore e le prospettive della BPB. 

Si è così prodotta una sottrazione di ricchezza all'economia del territorio di alcune decine di milioni di Euro. 

La CRO potrebbe subire le pesanti conseguenze di una possibile evoluzione negativa della situazione e con essa il suo socio di minoranza che vedrebbe messo in crisi il suo importante asset patrimoniale.

La BPB ha tentato la fusione per incorporazione pagando la Banca cittadina con azioni il cui valore è tutto da scoprire, ma di sicuro fortemente inferiore al dichiarato.

Tenuto conto che:

  • la Fondazione è unico socio di minoranza qualificato di una SPA ad azionariato ristretto,

  • la Fondazione ha sfiduciato i rappresentanti da lei indicati nel consiglio di amministrazione di CRO,

  • i rappresentanti sfiduciati hanno ignorato tale atto dichiarando nei fatti l'irrilevanza dei poteri della Fondazione, 

noi riteniamo i prossimi mesi particolarmente importanti per il futuro economico della città e riteniamo che molto potrà dipendere dalle azioni che la Fondazione attuerà. Le sue politiche in un periodo eccezionale non possono certamente essere improntate a ordinaria amministrazione.

Riteniamo che la Fondazione debba irrobustire la sua posizione utilizzando a pieno i poteri che lo statuto ed il fatto di essere socio di minoranza qualificata le consentono.

Andrebbe ricordato alla BPB che qualunque suggestivo atto unilaterale teso a modificare lo Statuto sarebbe illegittimo, le successive decisioni sarebbero nulle ed in danno per la parte che intendesse prendere tale strada. Questo anche se fosse ottenuto con l'avallo del CDA della Banca, anche nella componente a suo tempo indicata dalla Fondazione, oggi sfiduciata, ma particolarmente gradita dal socio di maggioranza, che potrebbe cercare per questa strada una possibilità di riconferma.

Riteniamo che debba portare alle estreme conseguenze la sfiducia dichiarata verso i consiglieri di amministrazione della Banca. Debba in tutti i modi tentare di avere un accesso agli atti contabili procedendo alla loro verifica.  Avendo così conoscenza della reale situazione della CRO in particolare dei costi di trasferimento verso la capogruppo. Da alcuni anni, infatti, CRO consuntiva risultati negativi che non permettendo distribuzione di utili non consentono alla Fondazione di attuare le Sua politica di aiuto allo sviluppo socioeconomico del territorio. Potrà inoltre verificare la necessità della CRO di dover affrontare una ristrutturazione che la renda più pronta ad affrontare le sfide che il futuro imporrà.

Di tutto questo per vostra scelta portate la responsabilità nei confronti della città.

 

Praesidium - Associazione di risparmiatori CRO-BPB

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 gennaio

L'Italia dei piccoli centri. Amiata e Maremma nel volume monografico di "Testimonianze"

Notte di sangue sull'Autostrada del Sole, muore un trentenne

Nuova seduta per il consiglio comunale. L'ordine del giorno dei lavori

La Vetrya Orvieto Basket attende il Basket Bastia al PalaPorano

La Zambelli Orvieto non si fida della trasferta a Castelfranco

Poste, recapito a giorni alterni, la protesta in Parlamento. Verini (Pd) al Governo: "Rivalutare la scelta"

A Norcia partono i lavori per la scuola elementare

Operazione interforze sul territorio, in arrivo nuovi controlli

Rifiuti, nuova eco-piazzola intercomunale Guardea-Alviano

Riparata la fontanella alla spina danneggiata dal ghiaccio

Gli studenti tuderti alla scoperta del "geometra del futuro"

Vertenza Unicoop Tirreno, dieci posti di lavoro a rischio in Umbria

Gestione impianti termici, in vigore le nuove disposizioni regionali

Coding, in biblioteca prendono il via i corsi per i ragazzi delle scuole medie

Scomparso a 89 anni il Maestro Nino Caruso, l'artista era molto legato alla città

In Via della Misericordia II, aprono Sartoria MIR e Open space di co-working

Le Fiamme Gialle intercettanto un carico di vestiti e accessori con marchi contraffatti

Wine Research Team: una "potatura intelligente" per un prodotto di qualità e piante sane

Lavori edili alla Caserma "Nino Bixio", sosta vietata in Piazza Guerrieri Gonzaga

Sistemazione idraulica del Carcaione, chiude il parcheggio con ingresso da Via delle Mimose

Pulizia programmata delle piazze del centro storico, modifiche alla sosta

L'olio d'oliva è protagonista al centro commerciale Porta d'Orvieto

Lo vidi

"Giobbe o la tortura dagli amici". Il Medioevo va in scena a Palazzo Filippeschi Simoncelli

"Zona 30" a Sferracavallo, si può fare

No alle dimissioni, ma sulla Cecchini il sindaco è chiaro: "scivolone istituzionale"

Differenziata: polemiche e quesiti bipartisan, cittadini e commercianti protestano

Piedibus, il Comune ci riprova: sarà buona la seconda?

La Zambelli Orvieto ha una nuova tigre, è la schiacciatrice Martina Escher

De Francesco "Sette...bellezze", il bomber che fa sognare Orvieto e l'Orvietana

Calendario venatorio, il Governo fissa al 21 gennaio la chiusura per tre specie

Carnevale di Ronciglione tra i 10 più belli d’Italia

Torna su Rai3 "Per un pugno di libri" con i ragazzi del Liceo Classico

Senso unico alternato sulla SP 52 Fabro-Parrano

Cramst: Balli, suoni e sapori da Carnevale alla Festa delle Donne

Seconda edizione del concorso di poesia e narrativa "Saverio Marinelli"

Il cardinale Ennio Antonelli incontra il clero della diocesi di Orvieto-Todi

Area camper a Città della Pieve, partiti i lavori. Ecco il progetto

Il Comune bene comune. Per la tutela dell'autonomia comunale, del territorio e della democrazia

Al Teatro Mancinelli arriva il "Decamerone" di Stefano Accorsi

"Un Mondo Incredibile" al Centro Viva. Torna il laboratorio di teatro e pensiero

Comune e Fondazione Cro riscoprono Giuseppina Anselmi Faina. Presto una pubblicazione sull'artista

L'Opera del Duomo presenta il restauro dei mosaici della facciata

Zalone e la nonna che torna al cinema. Aneddoti e retroscena di un successo

Gianni Pontillo al Teatro "Il Mascherone" con "Politicamente bugiardi"

Meteo

sabato 20 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 6.1ºC 93% scarsa direzione vento
15:00 9.6ºC 70% buona direzione vento
21:00 4.3ºC 94% buona direzione vento
domenica 21 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.2ºC 91% buona direzione vento
15:00 10.7ºC 45% buona direzione vento
21:00 2.8ºC 68% buona direzione vento
lunedì 22 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 4.2ºC 62% buona direzione vento
15:00 8.5ºC 48% buona direzione vento
21:00 5.1ºC 68% buona direzione vento
martedì 23 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 6.6ºC 70% buona direzione vento
15:00 10.3ºC 63% buona direzione vento
21:00 3.0ºC 89% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni