economia

Tecnologia e ambiente il binomio indicato da Manzotti (Cisl) per lo sviluppo del territorio

venerdì 15 dicembre 2017
Tecnologia e ambiente il binomio indicato da Manzotti (Cisl) per lo sviluppo del territorio

Tecnologia e ambiente, il binomio che presenta Angelo Manzotti, coordinatore per la Cisl dell’Area sindacale territoriale Terni-Orvieto, all’assemblea di fine anno. Un concetto centrale nel discorso introduttivo ai lavori che si sono tenuti venerdì 15 novembre a Terni in un’ottica di sviluppo del territorio, rinforzando l’idea della centralità della persona in un mercato del lavoro sempre più globalizzato e distante dalle esigenze delle persone e indifferente ai diritti dei lavoratori.

Nell’analisi del coordinatore - che è stata preceduta dalla manifestazione di solidarietà al segretario generale della Fim Cisl Marco Bentivogli che è stato messo sotto scorta a causa di alcune minacce subite - in primo piano le principali questioni territoriali, che a Terni coinvolgono il settore edilizio ancora in forte crisi, quello della chimica che pur con dei segnali importanti rimane ancora in sofferenza e la questione che investe la ThyssenKrupp.

“Bisogna togliere la vertenza all’improvvisazione per darle certezze - è stato detto nel corso della riunione - e questo può essere fatto soprattutto se c’è un coinvolgimento diretto dei massimi livelli, come la presidenza del Consiglio e il ministero dello Sviluppo Economico”.
Rispetto al territorio orvietano, “le istituzioni locali hanno perso un’occasione importante sulla gestione delle aree interne – ha affermato Manzotti- in quanto oltre a non aver colto le finalità di tale progetto, non hanno ragionato in un’ottica di collaborazione e valorizzazione del territorio. Ogni comune ha cercato di presentare progetti finalizzati alle proprie esigenze, perdendo un’occasione che poteva dare risposte sia in termini di formazione, che di trasporto e di sanità”.

E proprio sulla centralità del territorio è ritornato il segretario generale regionale Cisl Umbria Ulderico Sbarra, che ha chiuso i lavori della mattina. “La partita si gioca sul territorio –ha detto-, ricostruendo la comunità. Bisogna esserci con un progetto politico, consapevoli dei problemi esistenti e trovare risorse che permettano di superare le difficoltà per creare un solidale sviluppo”.

La mattinata di confronto è terminata con la presentazione del libro "Io, bigamo – ho sposato mia moglie e il sindacato" di Ennio Camilli. Un partecipato incontro che è stato moderato dal giornalista Gigi Scardocci, che ha coinvolto nella discussione con l’autore anche il segretario generale regionale Cisl Umbria Ulderico Sbarra e il segretario regionale Cisl Umbria Riccardo Marcelli.

Fonte: Ufficio Stampa Cisl Umbria

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 marzo

Gli affreschi restaurati del Pastura, i progetti nel nome di Livio Orazio Valentini

Liceo Classico, Livia Racanella finalista alle Olimpiadi di Italiano

A Palazzo Simoncelli, al suono dei Notturni di Chopin

La Zambelli Orvieto ritrova tre punti contro Olbia ed è ottava da sola

Avviso d'asta pubblica per l'alienazione di reliquati stradali di proprietà del Comune

Orvietana sottotono, dominata dal Cannara

L'Arci sarà il soggetto che aiuterà il Comune a progettare lo Sprar

Nuova vita per la Biblioteca. Riorganizzato il catalogo, aperto il sito web e programmato un calendario di eventi

Approvata la proposta di adesione a "I Borghi più belli d'Italia"

Nuova illuminazione. Lattanzi: "Valorizza il borgo antico e migliora la sicurezza"

Nel Lazio arriva il Distretto tecnologico per i beni e le attività culturali

"Il CdA di TeMa si sta faticosamente, ma consapevolmente, impegnando"

Il Lions Club promuove l'orientamento con la Scuola Carabinieri Forestali

Può l'intelligenza artificiale superare quella umana? Se ne parla all'Unitus

Rifiuti Umbria, giallo delle osservazioni degli Amici della Terra sparite in Regione

Via alla campagna "Progetto Mimosa". Nelle farmacie umbre un aiuto per le donne vittime di violenza

"Pulizie di Primavera" con il Comitato spontaneo "21 Marzo 2018 - Puliamo Viterbo"

Nebbia

Ortensia

Londra

"La donna per la musica" nella Sala Aldo Capitini

Art Bonus, in Part Bonum. Alla ricerca del Mecenate (del Tempo) perduto

Attestato di solidarietà all'appuntato Franco Scopigno per aver salvato una donna