economia

China Day, "un'occasione straordinaria per accrescere competenze e conoscenze su turismo cinese"

mercoledì 6 dicembre 2017
China Day, "un'occasione straordinaria per accrescere competenze e conoscenze su turismo cinese"

"Il China Day è soprattutto una giornata di lavoro in vista del 2018, che sarà l’anno del turismo tra l’Europa e la Cina e che l’Italia aprirà nella prima metà di gennaio, a Venezia, e per noi rappresenta anche il contributo dell’Umbria, con il sistema delle Regioni, ad una occasione che è straordinaria, come consolidare le reazioni con un Paese come la Cina dove i turisti sono continuamente in aumento, sia in milioni di visitatori che crescono, sia per le mete che scelgono”.

Lo ha detto la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, aprendo mercoledì 6 dicembre al Palazzo del Capitano del Popolo di Orvieto la giornata dei lavori del "China Day 2017", la manifestazione organizzata da Mibact, Regione Umbria e Comune di Orvieto con la Fondazione Italia Cina.

“La prima meta del turismo cinese è l’Europa – ha aggiunto Marini - e dentro l’Europa c’è anche l’Italia. Si tratta di un flusso che noi vogliamo intercettare e vogliamo attrezzarci per essere preparati ad accogliere un turismo che ha delle sue specificità nelle visite: accanto alla storia culturale e artistica c’è infatti la valorizzazione delle produzioni italiane, del lusso, dei nostri brand, dell’agroalimentare, a cominciare dal vino, quindi di tutte componenti che anche una regione come l’Umbria è in grado di mettere a disposizione e di valorizzare. Dobbiamo acquisire sia come istituzioni che come operatori competenze e conoscenze e quindi nell’ambito di relazioni reciproche, supportate dal Ministero, dal Governo e dalla Fondazione Italia Cina, avere chiaro quali sono le attese da parte degli operatori cinesi verso le mete di accoglienza e quindi come può essere l’Umbria, insieme alle sue città, il luogo per meglio accogliere questi visitatori”.

La mattinata è proseguita con il lavoro dei tavoli tecnici per la condivisione di ‘best practices’ sull’accoglienza cinese e gli approfondimenti sui flussi turistici dalla Cina verso l’Italia, con particolare attenzione all’accoglienza di turisti cinesi, alla promozione del turismo italiano in Cina e all’analisi della domanda e dei flussi dei turisti cinesi. I lavori proseguiranno nel pomeriggio con la sessione plenaria in cui verranno illustrate le conclusioni dei tavoli tecnici del mattino, seguita da due momenti di dialogo e approfondimento sui temi dell’interscambio Italia – Cina e sull’Anno del Turismo Europa-Cina.

Nel corso della presentazione dei lavori della giornata la dirigente del Servizio turismo della Regione Umbria, Antonella Tiranti, ha evidenziato come “quello di oggi è il terzo China Day che si tiene in Umbria, ma a differenza dei precedenti rivolti ai soli operatori della regione si tratta di un appuntamento nazionale, realizzato in collaborazione con il Ministero, focalizzato unicamente sul settore turistico”.

"Il turismo cinese non guarda più solo alle mete classiche di Roma, Firenze, Venezia e Milano, sta crescendo con forza una domanda diversa e più articolata e, se guardo al Centro Italia, è chiaro che tra Firenze e Roma c’è uno dei ‘serbatoi’ più ricchi di cultura di qualità e stile di vita del nostro paese e dell’Europa" ha sottolineato, poi, il vice presidente della Giunta regionale dell’Umbria e assessore al turismo Fabio Paparelli aprendo nel pomeriggio la sessione plenaria dei lavori del China Day “la cui terza edizione in Umbria, la prima a livello nazionale, – ha tenuto a sottolineare l’assessore - è la testimonianza del concreto e rinnovato impegno nel dare continuità all’iniziativa della Regione Umbria verso la società, il mercato, i territori cinesi nell’ambito di una sfida più grande e irrinunciabile del Sistema Italia.

Tutti gli indicatori turistici – ha poi proseguito l’assessore - ci segnalano un interesse in crescita verso il nostro patrimonio culturale, artistico, ambientale, verso le nostre istituzioni formative e verso il nostro sistema territoriale e produttivo. Anche in Umbria – ha spiegato l’assessore – i flussi turistici dalla Cina sono aumentati ogni anno dal 2010 fino a superare le 106 mila presenze nel 2015, anno ‘boom’ del turismo Cinese, in cui si evidenzia un incremento dei flussi in quasi tutti i mesi dell’anno. Dopo la diminuzione dei flussi nel 2016, anche aggravata dal terremoto che ha colpito il centro Italia, da giugno 2017 - ha annunciato Paparelli - si torna a registrare un costante aumento mensile di arrivi e presenze dalla Cina rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, con variazioni percentuali considerevoli.

Nel periodo gennaio-ottobre 2017 si registrano infatti 66 mila 456 arrivi in Umbria e 85mila 690 presenze con una variazione percentuale positiva del +11.66% negli arrivi e +6.33% nelle presenze rispetto allo stesso periodo del 2016. Tuttavia – ha proseguito - come Regioni dobbiamo fare di più, muoversi con un impegno e una comunicazione comune che passa anche dalla qualificazione di una offerta turistica sempre più orientata all’accoglienza del turismo cinese in chiave ‘China frendly’. Se vogliamo fare sistema e spingere avanti il Sistema Italia in un enorme mercato come quello cinese – ha aggiunto - bisogna trovare e valorizzare questo equilibrio”.

Per l’assessore “anche le Regioni debbono muoversi insieme in modo nuovo e così i sistemi territoriali secondo la logica del ‘vivere all’italiana’ secondo il nuovo ‘claim’ promosso dal Ministero degli affari esteri, e ciò – ha detto - può riguardare filiere settoriali o aree geografiche contigue che possono mettersi in sinergia in vari campi tra cui il turismo. Il turismo – ha affermato l’assessore – è infatti una delle dimensioni proprie dell’internazionalizzazione perché genera un valore aggiunto di carattere economico e culturale. Per questo occorre operare con una strategia condivisa e una visione chiara che parta dal sistema Paese e sappia valorizzare le specificità dei diversi territori”.

Paparelli ha poi evidenziato l’importanza, non solo in Cina, di una rete di relazioni istituzionali tra governi locali che permetta di mettere in contatto i diversi territori e di accompagnare l’azione delle imprese o di singole istituzioni per aprire nuove opportunità e promuovere, attraverso il marchio territoriale, anche il potenziale turistico, con la garanzia di qualità dei prodotti e dei soggetti che interloquiscono. “Questa attività - ha evidenziato - può rappresentare un’opportunità reale per i territori italiani meno noti al pubblico cinese, che sono invece ricchi di eccellenze, di emozioni o per quelle PMI e istituzioni locali che altrimenti, per dimensioni, verrebbero escluse dal circuito di internazionalizzazione.

E’ questo terreno di collaborazione che va meglio valutato, definito e messo in sinergia con l’azione nazionale del Mibact e dell’Enit e con quella degli strumenti di promozione come l’ICE. Come, ad esempio nel programma MAE-Regioni Cina che aveva messo insieme progetti comuni su settori cruciali quali le energie rinnovabili, la sicurezza alimentare, sanità e ambiente: tutti settori che sono ai primi posti dell’Agenda politica cinese, del nuovo Piano quinquennale e del nuovo modello economico che la compagine di governo del Presidente Xi Jinping vuole affermare e realizzare. Oggi è arrivato il momento di fare questo sforzo anche in ambito di promozione ed incoming turistico”.

Affidate a Dorina Bianchi (nella foto), sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo le conclusioni.

Fonte: Regione dell'Umbria

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 13 dicembre

Ludovico Cherubini strepitoso a Spoleto, fa suo l'Open Regionale Assoluto di Spada Maschile

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

A grande richiesta al Mancinelli torna per il sesto anno "Canto di Natale"

All'Unitus si parla di "Evoluzione delle tecnologie in ambito digitale" e "Project Management"

Promozione della lettura, sì della Regione allo schema di protocollo d'intesa con l'Associazione italiana biblioteche

"Disagio e pregiudizio minorile", convegno in sala consiliare su bullismo e violenza

Un aquilone, forse

Di fiori

Il colonnello Maurizio Napoletano alla guida del Comando militare dell'Esercito Umbria

Concerto Baratto per la Caritas. Maurizio Mastrini al Teatro degli Avvaloranti

Un'ordinanza del sindaco vieta l'accesso alla frazione di Pornello per motivi di sicurezza

Consumo di alcolici, i dati dell'indagine "Passi" nel territorio

In sala consiliare c'è il convegno su minori stranieri non accompagnati

All'Auditorium Comunale va in scena "Il Presidente, una tragica farsa"

Ussi Umbria si conferma campione d'Italia. Finale dedicata a Dante Ciliani e ai terremotati

"Natale in Musica", tutti i concerti della Scuola Comunale di Musica "Adriano Casasole"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta il Comune di Orvieto nel consiglio direttivo di Felcos Umbria

Via le auto da Piazza della Pace, c'è la pulizia straordinaria

"Venite Adoremus". Concerto in Duomo della Corale "Vox et Jubilum"

Giornata di Studio per la Polizia Locale, tanti gli argomenti affrontati

Sei incontri per "Stare bene a scuola e a casa". Via al corso promosso da Iisacp, Orviet'Ama e Sert

Milano, troppo Milano o forse no

Elegia per una morte cattiva

Percorrevo con te una assolata

"Lazio in gioco", l'Istituto "Leonardo da Vinci" per il contrasto alla dipendenza da gioco d'azzardo

"Natale sicuro", la polizia intensifica il controllo del territorio

Meteo

mercoledì 13 dicembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

15:00 10.0ºC 67% buona direzione vento
21:00 3.8ºC 90% buona direzione vento
giovedì 14 dicembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.5ºC 94% buona direzione vento
15:00 10.8ºC 90% buona direzione vento
21:00 7.8ºC 98% scarsa direzione vento
venerdì 15 dicembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.8ºC 96% foschia direzione vento
15:00 10.7ºC 98% foschia direzione vento
21:00 6.6ºC 98% discreta direzione vento
sabato 16 dicembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 5.6ºC 96% pessima direzione vento
15:00 6.6ºC 86% buona direzione vento
21:00 3.8ºC 94% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni