economia

Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

mercoledì 15 novembre 2017
di Davide Pompei
Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

"Inseguire un sogno, lasciare il segno". Ha solo sette anni, ma un po' alla volta sta dimostrando che "anche da una cittadina di provincia, con il digitale, si possono fare progetti di impresa e creare posti di lavoro". Che quella dell'Orvietano prima di essere "un'area interna, è un'area in cui di lavoro si ha bisogno". Che "la digitalizzazione impone regole e modelli di lavoro e propone un mondo ottimizzato" e che "la Rete ha cambiato in maniera repentina i comportamenti sociali e la storia".

Insieme all'Università della Tuscia e alla famiglia Cotarella, il Gruppo Vetrya, leader nello sviluppo di servizi digital, applicazioni e soluzioni broadband, quotato in Borsa Italiana su Mercato Alternativo del Capitale, sta sviluppando un importante progetto per il monitoraggio h24 delle foglie dei vigneti, che consentirà un'analisi preventiva. In cima ai sette cambiamenti importanti su cui si lavora e si investe, c'è l'intelligenza artificiale.

Esempio "vivente" è Alpha, il robot che al momento parla inglese e un po' di cinese. Ma in quella visionaria idea di futuro che è già presente rientrano anche big data e cloud computing, veicoli elettrici connessi, l'industria 4.0 e poi il cosiddetto "Internet degli Oggetti" che li vuole tutti connessi alla Rete, la robotica e i droni e, imperanti, i social media legati alla predizione degli eventi. L'azienda orvietana che ha radici in Via dell'Innovazione si divide così tra locale e internazionale.

Tramite Vetrya Inc., società con sede a Palo Alto (CA), sviluppa servizi e applicazioni b2c. Con la società Vetrya Asia Pacific Sdn. Bhd., con sede a Kuala Lumpur (Malesia) è presente sul mercato del Sud-Est asiatico. Attraverso Vetrya do Brasil con sede in Brasile, a Rio de Janeiro, si è dedicata all’internazionalizzazione di servizi e soluzioni digital del Gruppo nei mercati latino americani. La prossima settimana a Madrid si chiuderà la partita per Vetrya Iberia.

"Impresa, formazione e territorio possono dare valore aggiunto alla comunità". Ne è convinto Luca Tomassini, presidente e amministratore delegato del Gruppo Vetrya. "Viviamo in un luogo – dice – dalle potenzialità straordinarie che attendono di essere valorizzate, anche grazie alla Rete. La comunità va aiutata a diventare grande, vedere lontano, andare oltre e sfruttare al meglio il digitale. Motore di questo nuovo mondo sono i giovani che intendiamo valorizzare.

Da tempo, collaboriamo con le scuole e gli atenei. Presto ci sarà una cattedra con un'importante università italiana che opera in ambito internazionale, con possibilità di attivazione di borse di studio per studenti dell'Orvietano. Vogliamo dare loro la possibilità di partire con iniziative di tipo privato, con progetti che creano posti di lavoro". L'intenzione è quella di assumere altre persone, in aggiunta al centinaio di dipendenti che attualmente transitano per il Vetrya Corporate Campus.

La necessità di maggiore spazio ha portato, intanto, all'acquisto della palazzina della Società Itelco, a Fontanelle di Bardano, che manterrà una parte lasciando il primo piano e l'ingresso al cosiddetto Corpo B. Gli spazi di Vetrya 2 – superficie: 3.500 metri quadri – vanno ad integrare il Campus, già dotato di aree verdi, un centro sportivo, spazi dedicati allo svago e alla formazione universitaria, con aree funzionali, dedicate all’interazione tra persone, stili di vita e tecnologie digitali.

"Un'estensione dell'esperienza", che si tradurrà in nuove aree e servizi gratuiti aperti anche al pubblico. "Vetrya – scandisce Tomassini – non è più solo luogo di produzione, ma si apre alla comunità. L'ampliamento ha l’obiettivo di coltivare talenti e creare condizioni di lavoro attrattive perché per realizzare valore, occorrono persone di valore.

Con l’apertura dei nuovi spazi andiamo a realizzare un altro progetto che abbiamo fortemente voluto e di cui siamo orgogliosi: un’impresa innovativa aperta alla città, punto di incontro per rispondere alle più ampie tematiche legate all’evoluzione del rapporto tra le persone e le tecnologie digitali".

Tra gli spazi è prevista la realizzazione di "Vetrya Cafè", un punto di ristoro aperto ai dipendenti e agli ospiti del Campus, e "Vetrya Sharing", un'area di condivisione e contaminazione della cultura digitale, dedicata all’innovazione e formazione con strumenti digitali, in cui saranno ospitati gratuitamente studenti di licei e università, che potranno avere accesso a servizi di biblioteca, Internet ad alta velocità e servizi di supporto allo sviluppo di progetti imprenditoriali.

E poi: "Vetrya Demo Hall", area che presenterà tutti i servizi innovativi del Gruppo, tra cui realtà aumentata, applicazioni e servizi basati su intelligenza artificiale, piattaforme in cloud computing e così via; "Vetrya Digital Detox", che coinvolgerà gli ospiti in un benefico percorso "disintossicante", caratterizzato dall'assenza di connessione e l'obbligo di non avvicinarsi a smartphone e a qualsiasi device connesso alla Rete; "Vetrya Shop", un vero e proprio negozio dedicato al merchandising ufficiale, con tre puntini sulla Y.

Tra magliette, felpe e cover per smartphone, non è esclusa la presenza di simboli del territorio come olio e vino. "Vetrya Senior Training" sarà lo spazio riservato ad alfabetizzazione e formazione digitale delle persone anziane, per metterle in condizione di avvalersi in modo consapevole dei servizi offerti dal web. All'esterno, troverà terreno fertile "Vetrya Smart Agriculture" dedicata allo sviluppo dell'Internet of Things per l’agricoltura e in particolare alle applicazioni per aziende vitivinicole, oliveti e piantagioni.

Un'area sarà riservata allo sviluppo di applicazioni e piattaforme per l'industria 4.0 – "Vetrya Industry 4.0" – e un'altra, avvolta ancora nella sorpresa – "Vetrya Next" dedicata ad applicazioni e servizi innovativi basati su intelligenza artificiale rivolti a studenti e clienti, dove attraverso i sensori si sviluppa il futuro della Rete. Una data d'inaugurazione, forse in via scaramantica, ancora non c'è. Ma nei locali dirimpettai si continua a lavorare sodo.

In occasione della presentazione del progetto di estensione del Vetrya Corporate Campus è stata annunciata anche l'imminente costituzione della Fondazione Luca & Katia Tomassini che, sul modello americano, nasce con l’intento di "trasferire formazione, tecnologie, cultura dell'innovazione, competenze ed esperienze dal mondo profit al mondo no-profit". Nell'idea che occupazione, digitale e convergenza siano "le principali aree strategiche sulle quali si focalizzano i progetti per stimolare l’auto-imprenditorialità dei giovani grazie a percorsi formativi mirati e allo sviluppo di piattaforme concettuali e digitali".

"Un progetto – ha confidato Katia Sagrafena, cofondatrice e direttore generale di Vetrya – a cui pensavamo da tanto tempo per dare valore a questo territorio. Il grazie più sincero va ai nostri ragazzi. Restituiamo un po' del tanto che abbiamo ricevuto".

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 maggio

Il tramonto della Rupe, la storia di Margherita Aldobrandeschi tra le "Donne di potere"

Da Bolsena a Orvieto per la 22esima edizione della Marcia della Fede

Sosta vietata

Festa grande per i 40 anni del gruppo sportivo "Colonnetta Calcio"

"Allerona Petit Tour". Tra i sentieri e le strade del vino in mountain bike

Piloti orvietani pronti alla sfida sulle Alpi Carniche

I Comuni del Sistema Bibliotecario "Lago di Bolsena" e il ricordo della Grande Guerra

Ciao Sergio, "Sit tibi terra levis"

Eseguiti altri interventi di pulizia della rupe. "Linea dura contro chi abbandona rifiuti"

Via ai lavori lungo la Strada della Stazione. Prorogati quelli in Via Alberici e in Via Ghibellina

Buone pratiche per la prevenzione dei fenomeni infortunistici, protocollo d'intesa tra Usl e Inail

Il Centro socio-riabilitativo "Capotorti" partecipa a "Marelibera" 2018

Giacomo Gusmano nominato presidente della Sezione di Terni dell'Ancri Umbria

Angelo D'Acquisto a Taormina. Lo chef rappresenta l'Umbria a "Cibo Nostrum"

Pino Strabioli alla giornata di chiusura del progetto scuola "A spasso con Abc"

Carenza di personale sanitario. Zeno (Pci): "La situazione è grave"

Nasce "Cantiere Orvieto". Emilio Casalini presenta "Cantieri di Narrazione Identitaria"

Gino Roncaglia presenta il libro "L'età della frammentazione. Cultura del libro e scuola digitale"

Meeting di cosplayer, arrivano i protagonisti di "Assassin's Creed" e "Il Trono di Spade"

"UmbriaMiCo - Festival del Mondo in Comune". Sei città, un intreccio di eventi

"Rilanciare la stagione della prevenzione strutturale per aumentare la sicurezza"

L'Orvietana libera Fatone, non sarà lui il tecnico per il prossimo campionato

Civita di Bagnoregio protagonista alla Biennale di Architettura di Venezia

Chi vincerà le elezioni regionali in Umbria

Premio "OrvietoSport" 2015. Tutti i premiati, le menzioni speciali

"Orvieto in Fiore", anche senza sole. Al S.Maria della Stella il Palio della Palombella

Grazia Di Michele in visita a "Oltre la finestra". Allestimento prolungato fino al 2 giugno

Falsi maiali biologici, nel mirino un allevamento orvietano

Al Palazzo dei Congressi convegno su "Cento Anni di Grande Guerra in Italia"

Servizi intensificati in occasione della Pentecoste. Denuncia e foglio di via per due nomadi

L'Asd Tennis 90 organizza l'edizione 2015 del Circuito dell'Olio

Francigena Marathon da Acquapendente a Montefiascone. Oltre 700, gli iscritti online

La tre giorni didattica inserita nel progetto "Approccio multidisciplinare al sito archeologico di Carsulae" fa centro

Carta costituzionale e bandiera italiana ai 18enni per la Festa della Repubblica

Castel di Fiori profuma per l'edizione 2015 di "Archeoflora"

Seconda edizione per il mercatino delle eccellenze

Cena elettorale a San Venanzo, al centro del dibattito il degrado della SS 317

In tanti alla "Giornata della Salute". Parola d'ordine: prevenzione

Amanda Sandrelli al Mancinelli per "Oscar e la dama in rosa"

Posti ancora disponibili per il seminario teatronaturale#01

Oggi i funerali di Beatrice Orsini

Incontro al Palazzo dei Sette su "Droga, doping e adolescenza. Che fare?"

Al Palazzo del Popolo, via al convegno "I linguaggi del corpo alla luce del contributo delle Neuroscienze e della Esperienza Ipnotica"

Sottoscritti i contratti di locazione del Belvedere e di comodato gratuito per l'ex scuola di Corbara