economia

Bari tira dritto: "integrazione urgente per ragioni incontrovertibili"

venerdì 23 giugno 2017
di Banca Popolare di Bari
Bari tira dritto: "integrazione urgente per ragioni incontrovertibili"

Il Gruppo Banca Popolare di Bari intende fornire alcune precisazioni sull’integrazione della controllata Cassa di Risparmio di Orvieto, acquisita nel marzo 2009, alla luce delle recenti notizie di stampa e delle dichiarazioni di vari esponenti delle istituzioni locali.

Il Gruppo BPB è convinto che il rafforzamento del proprio ruolo sul territorio orvietano passi per l’integrazione della Cassa nella Capogruppo, in modo da poter utilizzare nel migliore dei modi i benefici legati alle sinergie di scala e di scopo, sia sui costi che sui ricavi.

Questa convinzione, oltre ad essere già riflessa nel vigente piano industriale del Gruppo, trova piena conferma nella tendenza alla razionalizzazione degli assetti dei Gruppi bancari nazionali, frutto anche di un contesto esterno profondamente mutato. Tale tendenza, inoltre, risponde pienamente alle aspettative dei Regolatori.

Alla luce di ciò, Banca Popolare di Bari, nella sua qualità di capogruppo, ha dato impulso al processo di integrazione, ritenuto ormai urgente per incontrovertibili ragioni industriali e regolamentari. In tal senso, ha portato la tematica all’attenzione del Consiglio di Amministrazione della Cassa e del socio Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, di cui ha incontrato il vertice.

La Banca prende atto della posizione – divergente – assunta dalla Fondazione, ma non può che confermare le proprie posizioni, frutto di valutazioni ben precise e funzionali all’unico suo obiettivo reale, che è quello di creare le migliori condizioni per offrire un servizio professionale e soddisfacente al territorio in cui operano le Filiali e le Persone della Cassa Il perseguimento di tale obiettivo non poggia sulla soluzione societaria adottata, ma sulla efficacia delle strategie e delle azioni volte a rafforzare la presenza del Gruppo secondo una logica di maggiore efficienza, nonché sulla volontà delle persone di impegnarsi in tale direzione.

La Banca confida nel poter sviluppare un confronto proficuo e costruttivo con la Fondazione, offrendo tutti gli elementi utili a chiarire la valenza strategica dell’operazione di aggregazione nell’interesse del territorio orvietano e più in generale nella regione Umbria.

Eguale confronto è pronta ad avviare con le altre istituzioni locali, sul presupposto che l’iniziativa di Banca Popolare di Bari non mira certo a sottrarre la banca alla comunità orvietana, ma, piuttosto, a restituire alle famiglie, alle imprese e alle istituzioni del territorio una presenza bancaria più forte, più stabile e più efficiente.

 

Nota della Banca Popolare di Bari

 

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 16 novembre

Frammenti di esistenze amorose... ovvero l’insopprimibile vizio della vita

Consiglio provinciale: Il mancato numero legale sul bilancio sintomo di evidente debolezza di giunta e maggioranza. Lo dichiara Danilo Buconi

Conclusa la XXII Mostra del Tartufo di Fabro. Video intervista alla vincitrice del "Vanghetto d'Oro e al Sindaco Terzino

370mila euro all'Intercom dell'Orvietano dal Fondo regionale di protezione civile

Caccia e Pesca. Disposizioni per la riconsegna del tesserino e attività di contenimento degli storni

“EstroVersi” mattatori della BTC di Roma

Verso la valorizzazione del Santa Cristina di Porano. Presentata la stagione 2009/2010

Pregiudicato moldavo rintracciato e denunciato dall'Anticrimine del Commissariato

Naturalmente…a cena. Ristorante “I Sette Consoli” e Condotta Slow Food insieme per un convivio biologico e biodinamico. Prenotazioni entro mercoledì

17 novembre. Giornata mondiale degli studenti. Manifestazione ad Orvieto per il diritto allo studio

17 novembre, il perchè di questa data

Sciopero generale studentesco, l'appello italiano di Unione degli Studenti e Link Coordinamento Universitario

Riforma, il ddl Aprea in sintesi

Mostra del Tartufo. Oltre 8mila presenze nell'edizione 2009

Approvato in Provincia l'assestamento di Bilancio. Voto favorevole della maggioranza, no di Pdl e Udc

Approvato il PRG a Porano. Dure accuse dell'opposizione: la nuova amministrazione ha patteggiato con chi tiene sotto scacco un'intera comunità

La lettera d'impegno dei ricorrenti al PRG