economia

La Cgil cambia sede e lancia un nuovo "Progetto Orvieto" per generare lavoro

lunedì 9 novembre 2015
La Cgil cambia sede e lancia un nuovo "Progetto Orvieto" per generare lavoro

Uscire dall’emergenza della crisi attraverso un “Progetto Orvieto” che veda convergere tutti gli attori del territorio, mettendo al centro la valorizzazione del capitale umano, delle conoscenze e delle competenze. Alla presenza del sindaco Giuseppe Germani, e dei segretari della Cgil provinciale di Terni, Attilio Romanelli, e regionale, Vincenzo Sgalla, la Cgil Orvieto ha inaugurato lunedì 9 novembre la sua nuova sede in piazza del Commercio 21/23, ad Orvieto, lanciando anche una proposta di lavoro in rete alle istituzioni locali, Comune in testa.

“Serve - ha esordito Anna Rita Manuali, responsabile della Cgil territoriale - un progetto complessivo per generare lavoro e produrre idee, innovazione e impresa indirizzando le poche risorse disponibili verso idee e progetti in grado di farci uscire da questa fase con più lavoro qualificato e più benessere”.

È una storia lunga 71 anni quella della Camera del Lavoro di Orvieto che, con l’apertura della nuova sede, adatta a rispondere alla crescente domanda di rappresentanza e di servizi che viene dal mondo del lavoro e dai pensionati, scrive una nuova importante pagina.

“La Camera del Lavoro di Orvieto ha sempre rappresentato un punto di riferimento per moltissimi lavoratori e pensionati, un luogo di ascolto e di risposta, che con i propri servizi cerca di tutelare le decine di persone che ogni giorno si rivolgono alla Cgil – ha detto Manuali -. Ed è sempre stato anche un luogo di elaborazione politico sindacale per tutto il territorio, un interlocutore presente e attento sia nei confronti delle Istituzioni locali sia delle controparti datoriali”.

Insomma, la Cgil vuole continuare a svolgere, anche nell’Orvietano, quel ruolo di punto di riferimento generale per i cittadini, che le è ormai riconosciuto da tempo. “E questo nonostante il governo negli ultimi anni abbia dimezzato le risorse che erano destinate ai Caf per quanto riguarda la tutela fiscale, e diminuito sempre di più le risorse al Fondo Patronato, mettendo a rischio – ha concluso Manuali - un servizio essenziale per la popolazione”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"