economia

Vetrya approda su Wikipedia, Blabel debutta nel film "Tutte lo vogliono"

venerdì 18 settembre 2015
di Davide Pompei
Vetrya approda su Wikipedia, Blabel debutta nel film "Tutte lo vogliono"

Dallo smartphone al grande schermo, il passo è stato breve. A sei mesi dalla sua presentazione, "Blabel" è già cresciuta. Salutata in Via dell'Innovazione come "il guanto di sfida europeo che, da Orvieto, Vetrya lancia simbolicamente ai giganti del web e in particolare a WhatsApp", l'applicazione di messaggistica multipiattaforma debutta ora al cinema. Merito di un'astuta operazione di placement che posiziona il marchio all'interno di un nuovo film, al punto da innestarsi con l'intreccio narrativo.

Succede nella commedia del romano Alessio Maria Federici "Tutte lo vogliono", prodotta da Fulvio e Federica Lucisano per Italian International Film con Rai Cinema e distribuita da giovedì 17 settembre nelle sale cinematografiche di tutta Italia da 01 Distribution, che mescola le storie di uno sciampista per cani e una food designer, che ritrova il primo amore dell'adolescenza.

Oltre a Ilaria Spada, Gianna Paola Scaffidi, Marta Zoboli e Andrea Perroni, "per la prima volta sugli schermi", come recita la dicitura che tiene a battesimo ogni debutto, c'è anche "Blabel". Il "passaparola mondiale" è, infatti, presente all'interno della commedia in più di una scena di particolare importanza ai fini della trama, diventando di fatto il mezzo scelto da Chiara, Orazio e Raffaello – i tre personaggi principali interpretati rispettivamente da Vanessa Incontrada, Enrico Brignano e Giulio Berruti – per comunicare tra loro.

Gratuita e disponibile su tutti gli store, da Apple ad Android passando per Windows Phone, l'App powered by Vetrya Inc. - con i celebri tre puntini sulla Y e appena approdata con una sua pagina ufficiale anche nella versione inglese dell'enciclopedia collaborativa Wikipedia - si guadagna così la sua fetta di notorietà raggiungendo il pubblico che da qui ai prossimi giorni, armato di popcorn, si recherà a vedere "il film più allegramente spudorato dell'anno".

Così, almeno, viene presentato direttamente dall'App a chi l'ha già scaricata, insieme al trailer e all'emoticon sorridente che ricorda, appunto, che "nel cast c'è anche Blabel". Quanto al film, si annuncia una scoppiettante commedia degli equivoci inaspettati, molto italiana, giocata sull'irriverente incastro tra gag, allusivi doppi sensi e un "misterioso" segreto in virtù del quale Orazio riesce a travolgere e conquistare donne assai diverse tra loro come Giovanna, Carla, Francesca e la stessa Chiara, accomunate però da un'intima imperfezione e un medesimo desiderio.

Ad Orvieto, la pellicola è in programmazione alla "Multisala Corso", al prezzo intero di 6 euro e ridotto di 4,50 euro. Due, gli spettacoli serali di venerdì 18 settembre, con inizio alle 20 e alle 22. Salgono a tre, sabato 19 settembre, con l'aggiunta della proiezione delle 18. Quattro, invece, domenica 20 settembre, quando sarà replicato anche alle 16. Dopo la chiusura settimanale, si riparte martedì 22 settembre, rispettivamente alle 20 e alle 22. E mercoledì 23 settembre - al costo di 4,50 euro - alle 18, 20 e 22. Per ulteriori informazioni: 0763.344655

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"