economia

Post-alluvione: Marini firma il decreto per il piano di sicurezza territorio. Ripartiti 34,8 milioni di euro

giovedì 17 ottobre 2013
Post-alluvione: Marini firma il decreto per il piano di sicurezza territorio. Ripartiti 34,8 milioni di euro

La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ha firmato il decreto con cui vengono approvati il Piano di ripartizione delle risorse assegnate all'Umbria dopo gli eventi alluvionali del novembre 2012 per interventi su frane, infrastrutture e reticolo idraulico e le modalità per l'attuazione delle opere e l'erogazione dei finanziamenti. Le risorse stanziate ammontano complessivamente a 34 milioni e 800mila euro e sono destinate a Enti territoriali (Consorzio Chiani-Paglia, Consorzio Bonificazione Umbra, Sii-Servizio Idrico integrato) numerosi Comuni, le due Province, Umbra Acque e Umbria Mobilità per opere "indifferibili, urgenti e di pubblica utilità" di ripristino e messa in sicurezza del territorio, mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico, consolidamento di zone interessate da frane e cinte murarie, lavori in seguito a dissesti in centri abitati ed edifici pubblici, sistemazione di infrastrutture viarie e ferroviarie. Il decreto (n.5 del 15 ottobre 2013) verrà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria, Serie generale n.48 del 23 ottobre.

Con questo atto, si completano i provvedimenti per l'utilizzo dei 46 milioni e 400mila euro attribuiti alla Regione a seguito della dichiarazione dello stato di emergenza da parte del Consiglio dei ministri per gli eventi alluvionali che dall'11 al 13 novembre scorso hanno colpito un vasto territorio dell'Umbria. Ad agosto, sono stati infatti pubblicati i decreti per la concessione di contributi e agevolazioni a favore di privati e attività extra-agricole danneggiati dall'alluvione, per un importo complessivo di 11 milioni 600mila euro. Altri 7 milioni di euro erano stati assegnati dal Governo e impegnati dalla Regione per attuare un piano di interventi d'emergenza ed evitare situazioni di pericolo o maggiori danni a persone o a cose.

Nel Piano approvato con questo ultimo provvedimento, 8 milioni e 200mila euro, quasi un quarto delle risorse disponibili per la messa in sicurezza delle zone alluvionate e la sistemazione di opere infrastrutturali interessate da frane e dissesti, sono attribuite per il completamento degli interventi urgenti per la mitigazione del rischio, la sistemazione dell'alveo e opere di laminazione nel bacino del fiume Paglia, in una delle zone maggiormente colpite. Gli interventi più urgenti del Piano sono già stati avviati nella fase di emergenza e in parte anche ultimati, per gli altri i soggetti attuatori avranno 120 giorni di tempo dalla pubblicazione del decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria per approvare i progetti definitivi o esecutivi e trasmetterli al Commissario delegato per la concessione definitiva del contributo.

Il decreto stabilisce i tempi per l'affidamento e il completamento dei lavori e le procedure per l'erogazione dei contributi; sono previsti controlli a campione, tecnici e amministrativi, per verificare la corretta attuazione del Piano e la corrispondenza tra le opere e la documentazione presentata.

Fonte: Regione Umbria

Comune: "La priorità è la mitigazione sostenibile del dissesto idrogeologico"

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 febbraio

Il Treno Verde di Legambiente e FS fa tappa in Umbria. A bordo, l'economia circolare

GamberoRosso - Il vino, di generazione in generazione. L'Orvieto

TouringClub - Le più belle città sotterranee in Italia - regioni del Centro

L'esordio in campionato di Simone Mari (Orvieto Fc) regala subito due goal

Lei espone quadri astratti di anima

"M'illumino di meno". Ecco dove la condivisione accende il risparmio energetico

La Zambelli Orvieto disputa un'amichevole contro Sant'Elia Fiumerapido

Per Orvieto città sicura, Spagnoli (Consap): “Telecamere, giustizia più severa e risorse a forze dell’ordine”

“Orvieto Sicura” che fine ha fatto il progetto?

CNA: "Dalla fusione dei Comuni tante risorse all'Umbria"

Le sculture esterne della Collegiata in un video promozionale a scopo turistico

Comune all'opera per lo "Street Music Festival 2017". A giugno, la settima edizione

Una barba bianca, da grigia che era

Conclusi i lavori al cimitero di Asproli-Porchiano, in partenza a Torregentile

Verdecoprente, il bando scade l'8 marzo. Spettacoli di residenza artistica in sei Comuni

Potatura in corso, senso unico alternato a Canale

Tecnici al lavoro, interruzione di energia elettrica per un'ora nel centro storico

Parterre di mute internazionali per il 31esimo campionato Sips su cinghiale

Sisma e agricoltura, erogati da Agea oltre 28 milioni di euro

Meningite: 23enne ricoverata a Terni, attivata la profilassi

Effetti post sisma sul turismo: minoranze chiedono sgravio su Imu, Tasi e Tari

Nel Cremonese, l'ultimo saluto a monsignor Carlo Necchi

La pineta

Casa di Riposo "San Giuseppe", a giorni il bando europeo per la gestione

Rifiuti, Camillo: "Il sindaco eviti strumentalizzazioni politiche"

Province, azzerati dalla Conferenza Unificata i tagli 2017

Carta Tutto Treno, raggiunto l'accordo con Comitati pendolari e Federconsumatori

Accordo riparto Fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 miliardi di euro

Quaresima Eucaristica, il calendario delle celebrazioni

Sì del Consiglio dei Ministri al decreto legge, previste forme di cooperazione rafforzata

Anci: "Ai sindaci più poteri per garantire ordine pubblico e qualità della vita ai cittadini"

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Terremoto e rinascita il tema delle infiorate