economia

Turismo umbro in calo. L'Orvietano in controtendenza positiva

lunedì 14 gennaio 2013
Turismo umbro in calo. L'Orvietano in controtendenza positiva

A novembre 2012 ci sono stati in Umbria 126mila 621 arrivi e 291mila 683 presenze, con una crescita percentuale del +23,83% negli arrivi e +14,10% nelle presenze rispetto allo stesso mese del 2011: lo dicono i dati forniti dal servizio turismo e promozione integrata della Regione Umbria e pubblicati nel portale istituzionale www.turismo.regione.umbria.it alla voce statistiche sul turismo, tavole statistiche 2012. Relativamente ai dati del periodo gennaio-novembre 2012 gli arrivi sono stati complessivamente 2 milioni 73 mila 838 e le presenze 5 milioni 689 mila 837, con una flessione dello 0,83% negli arrivi e -2,32% nelle presenze rispetto allo stesso periodo del 2011.

Variazioni percentuali turismo Regione Umbria
gennaio - novembre 2012/2011

      Arrivi     Presenze 
Orvietano 139.452 (+1,5%)  313.119 (+2,22)
Umbria 2.073.838 (-0,83)  5.689.837 (-2,32)

fonte: www.turismo.regione.umbria.it

Lo scorso mese di novembre sono stati soprattutto i turisti italiani (+30.73% arrivi e +21,28% presenze) a scegliere l'Umbria come meta di viaggio, mentre tra i turisti stranieri si è registrato un calo sia negli arrivi (-4,34%) che, soprattutto, nelle presenza (-11,27% presenze). In tutti comprensori si registrano variazioni positive, ad eccezione di un calo di presenze nei comprensori Amerino e Orvietano.

Bene gli esercizi alberghieri, con un aumento complessivo del 16,39% negli arrivi e del 14,26% nelle presenze. Anche qui l'aumento è dovuto soprattutto ai turisti italiani ( +22,57% negli arrivi e +21,45% nelle presenze), mentre gli stranieri sono diminuiti del -6,51% negli arrivi e -10,43% nelle presenze. Le percentuali, sostanzialmente positive nella maggioranza dei comprensori fanno invece registrare una flessione al ribasso per entrambe le voci nei comprensori del Tuderte, Amerino e Orvietano.
Per quanto riguarda il settore extralberghiero si è avuto un incremento complessivo del 54,88% negli arrivi e +13,82% nelle presenze. Gli italiani aumentano del 61,61% negli arrivi e del +21,01% nelle presenze e gli stranieri del +10,33% negli arrivi, con un calo del -12,72% invece nelle presenze. Anche in questo caso si tratta di variazioni positive in tutti i comprensori eccetto il Folignate e l'Eugubino dove c'è un calo di presenze.

Relativamente ai dati del periodo gennaio-novembre il calo ha riguardato per il -1,11% gli arrivi e per il -4,83% le presenze dei turisti italiani, mentre si è registrato un calo del -0,17% negli arrivi e un aumento del +2,17% nelle presenze dei turisti stranieri. Negli 11 mesi considerati, nei comprensori Alta Valle del Tevere, Spoletino e Orvietano si registrano variazioni positive sia negli arrivi che nelle presenze, così come variazioni positive negli arrivi si registrano nei comprensori Perugino, Tuderte e Amerino.Negli esercizi alberghieri si è avuto un calo complessivo del -3,04% negli arrivi e -4,93% nelle presenze. I turisti italiani sono diminuiti del -3,08% negli arrivi e -6,01% nelle presenze, mentre i turisti stranieri sono diminuiti del -2,94% negli arrivi e -2,44% nelle presenze. Variazioni positive sia negli arrivi che nelle presenze si registrano nei comprensori Valnerina e Alta Valle Tevere; positivo l'aumento degli arrivi nei comprensori Perugino, Spoletino e Tuderte.

Negli esercizi extralberghieri c'è stato un incremento del +4,25% negli arrivi e +0,51% nelle presenze: positivo l'aumento dei turisti stranieri, pari al +6,06% negli arrivi e +5,76% nelle presenze, mentre i turisti italiani fanno registrare un aumento del +3,48% negli arrivi e un calo del -3,30% nelle presenze. Variazioni positive sia negli arrivi che nelle presenze si registrano nei comprensori Assisano, Alta Valle del Tevere, Spoletino, Tuderte, Amerino, Orvietano e Ternano, mentre nei comprensori Trasimeno e Folignate si registrano variazioni positive solo negli arrivi.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 ottobre

Poker dell'Orvietana sul campo del Lama

Blocco Studentesco, sit-in contro "l'ostruzionismo della dirigenza al liceo Gualterio"

Unitus, via al Master "Crisis" su investigazioni e sicurezza

Gitana

Orvieto FC: vincono le ragazze del calcio a 5, sconfitta la prima squadra

Gnagnarini: "Auspico che Palazzo dei Sette torni ad ospitare i sette saggi"

Parcheggi in Piazza Duomo negati alle famiglie dei cresimandi di Fabro. Olimpieri (IeT): "Perchè?"

Un'autoambulanza per i cittadini. "La Locomotiva" chiede il supporto delle associazioni

Donato un servizio di ceramiche all'istituto alberghiero di Amatrice

"Metti via quel cellulare", a casa Cazzullo un confronto tra generazioni

Tornano "I Giorni dell'Olio Nuovo". Anteprima, "I segreti dell'ulivo. Dalla coltivazione alla raccolta"

"Rifiuti tossici, le dichiarazioni del sindaco Germani non bastano"

Vetrya Orvieto Basket di autorità sull'Atomika

Tutti in piazza a San Vito per festeggiare le cento primavere di Cesarina

Rafael Varela realizza un quadro per i trenta anni dell'Associazione "Piero Taruffi"

Interregionale Gpg di Scherma ad Ariccia. Vince Rocchigiani, terze Tognarini e Urbani

Fine settimana a tutto rugby per l'Orvietana

A Foligno i pensionati della Cisl puntano sul territorio e sulla formazione

"Chi legge naviga meglio". Anche un omaggio ad Anna Marchesini per "Libriamoci"

"Occhi allo Specchio". Descrizioni dal vero Orvieto-Montecchio - 17

Premio Vetrya per la migliore tesi di laurea sulle applicazioni di intelligenza artificiale nell'industria 4.0

Confagricoltura rinnova le cariche, Giuseppe Malvetani confermato presidente

Progetto EVA+, attivo il distributore di elettricità per la ricarica veloce dei veicoli

Le akebie di Bianca

Juniores regionale di calcio a 5, reso noto il calendario

Regione Toscana e 13 Comuni firmano il protocollo d'intesa per il rilancio dell'Amiata