economia

MManifatture: spiragli di speranza dopo la calda giornata di sit-in. Impegno comune per un piano di rilancio

lunedì 19 luglio 2010
di laura
MManifatture: spiragli di speranza dopo la calda giornata di sit-in. Impegno comune per un piano di rilancio

Inizio di settimana "caldo" per il tessile orvietano, colpito dalla crisi su tutti i fronti. Dopo il fallimento della Grinta, decretato pochi giorni fa, ulteriori gravi difficoltà hanno colpito il settore, per le lettere di licenziamento che sono state consegnate lo scorso giovedì alle 29 operaie della MManifatture Srl, la società che ha rilevato la ex Sphera all'inizio del 2010 riassorbendo 29 delle 63 dipendenti che erano state messe in mobilità a settembre 2009. La data indicata nelle lettere per la fine del rapporto di lavoro è il 31 luglio prossimo.

Operaie mobilitate in sciopero e in presidio, dunque, durante questo lungo lunedì 19 luglio, che ha visto da un lato manifestare le lavoratrici - nel primo pomeriggio al casello dell'A1, più tardi in Piazza della Repubblica di fronte al palazzo comunale - mentre istituzioni, sindacato e azienda hanno effettuato vari incontri per cercare di salvare il salvabile.

Una giornata pesante, che si è però conclusa positivamente e con qualche barlume di speranza, fatto che induce le operaie a interrompere lo stato di agitazione e a tornare al lavoro già da domani, nell'auspicio di veder revocato il licenziamento. L'azienda infatti si è impegnata a formalizzare una proposta ufficiale di rilancio della produttività che la curatela, per sua parte, si è detta pronta a recepire in tempi brevissimi, in quanto finalizzata al mantenimento dell'occupazione delle lavoratrici.

All'incontro sono stati presenti il Sindaco Antonio Concina e l'Assessore allo Sviluppo Economico Antonio Barberani per il Comune di Orvieto, il consigliere Fausto Galanello per la Regione, l'Assessore Domenico Rosati per la Provincia di Terni, le rappresentanze sindacali territoriali e provinciali della CGIL, una delegazione di lavoratrici e i rappresentanti dell'azienda MManifatture, la curatela del fallimento Sphera e il Consorzio Crescendo proprietario dell'opificio. Al termine della riunione i partecipanti al tavolo sono scesi in Piazza della Repubblica per comunicare direttamente alle lavoratrici, rimaste in sit-in per tutto lo svolgimento della trattativa, l'esito raggiunto. Il tavolo è stato aggiornato al prossimo lunedì 26 luglio per verificare la concretizzazione degli accordi presi nella giornata odierna.

"L'Amministrazione Comunale - dice l'Assessore Antonio Barberani - esprime soddisfazione perché un importante settore del nostro tessuto socio-economico ritrova le condizioni per proseguire proficuamente l'attività produttiva. Nel contempo stiamo verificando ulteriori soluzioni positive anche per le altre aziende del settore tessile attualmente in crisi".

Prima del tavolo pomeridiano in Comune tra amministrazione, sindacati e azienda, in tarda mattinata si era svolto un incontro di una rappresentanza della FILCTEM CGIL con il giudice fallimentare Baglioni, che aveva sollecitato da alcuni giorni un colloquio con una delegazione, fatto considerevole che ha contribuito, insieme agli altri fattori, a un percorso che, in vista della verifica di lunedì, non ha mancato di dare già i suoi frutti.

Crisi del tessile orvietano. Interrogazione urgente di Olimpieri (PdL): fare chiarezza anche sul ruolo del Crescendo

L'On. Carlo Emanuele Trappolino a fianco delle lavoratrici della MManifatture di Orvieto

Commenti

In questo articolo i commenti sono chiusi.

Accadeva il 18 dicembre

Anatomia di un addio

Fine settimana da incorniciare per l'Orvieto FC. Palmerini: "Stiamo crescendo"

"Tanto per dire", seconda edizione. Al Liceo Classico "Tacito" torna il corso di dizione

Jazz e strumenti antichi al Museo Archeologico Nazionale in occasione di Ujw

Celebrata la Giornata Garibaldina, in memoria della battaglia di Mentana

Inaugurata la prima area di sgambatura per cani, previste altre due

Denunciata dalla Polizia una giovane pluripregiudicata

Partita la procedura di rilascio del passaporto elettronico

Rischio ghiaccio per i contatori, i consigli per proteggerli ed evitare spese

Umbria.GO raddoppia e si presenta nella versione dedicata ai pendolari regionali

Campagna Ocm Vino 2017/2018, incrementate le risorse a sostegno delle imprese

"Intrecci", inaugurata la scuola di alta formazione della famiglia Cotarella

"Concerto di Natale" nella Sala Unità d'Italia del Palazzo Comunale

"Geotermia a bassa e media entalpia, rischi e conseguenze"

"È nato un Re povero". Rappresentazione nei Giardini di Villa Faina

Presentata l'edizione 2018 della "Guida ai sapori e ai piaceri della regione Umbria" di Repubblica

Vetrya riceve il Premio Imprese per l'Innovazione di Confindustria e il Premio dei Premi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Eletto il nuovo Coordinamento delle Cittaslow Italiane. Barbara Paron al vertice

Il tenente Giuseppe Viviano è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri

"Madonna con Bambino appare a San Filippo Neri", il dipinto su tela torna a splendere

Storia e segreti di Palazzo Franciosoni nel volume "Anatomia di un palazzo"

E dico ancora di Bianca

"La Tregua di Natale. Lettere dal Fronte". Lettura ad alta voce in Biblioteca

Nuovo video di Francesco Barberini in Campania con la LIPU

Infiltrazione d'acqua a scuola, le precisazioni del Comune