economia

Partecipazione al QSV: Confcommercio chiede l'allontanamento del rappresentante del coordinamento dei commercianti del centro storico. Il coordinamento: no al monopolio delle Associazioni di categoria

martedì 20 aprile 2010

Il coordinamento dei commercianti del centro storico non ci sta al monopolio delle associazioni di categoria e, di fronte a uno spiacevole episodio verificatosi durante un incontro di partecipazione indetto dall'amministrazione per il Quadro Strategico di Valorizzazione del Comune di Orvieto, manifesta pubblicamente la propria disapprovazione e preoccupazione in seguito al ripetersi di episodi di rivendicazioni di esclusività da parte di Confcommercio.

Durante l'incontro di partecipazione del QSV dello scorso venerdì, infatti, i vertici provinciali di Confcommercio hanno costretto il rappresentante del coordinamento dei commercianti del centro storico ad abbandonare l'incontro, al quale peraltro era stato ufficialmente invitato.

"I vertici provinciali di Confcommercio - affermano in una nota i commercianti del coordinamento della Rupe - scambiando la partecipazione del QSV per un tavolo di concertazione istituzionale, hanno richiesto l'allontanamento del rappresentante del coordinamento, ufficialmente invitato all'incontro. Alla stessa associazione, i cui membri già altre volte avevano manifestato delle insofferenze per la nostra presenza, vorremmo ricordare che il coordinamento dei commercianti del centro storico aveva ottenuto anche dalla passata amministrazione di essere invitato ai tavoli di concertazione e di programmazione del Comune di Orvieto, anche in considerazione del fatto che una larga fetta degli esercenti della rupe non si sente rappresentata da nessuna delle associazioni di categoria rappresentate a livello nazionale".

Commenta su Facebook