economia

Confcommercio Orvieto chiede al Sindaco di rivedere il blocco di Via di Piazza del Popolo

martedì 11 agosto 2009
di Monica Riccio
Confcommercio Orvieto chiede al Sindaco di rivedere il blocco di Via di Piazza del Popolo

Torna a far discutere il sistema di organizzazione temporale dei varchi elettronici posizionati in alcuni punti nevralgici di Orvieto a salvaguardia del centro storico. In particolare, ad attirare le proteste dei cittadini e, a quanto sembra, anche degli operatori economici del centro storico, è il varco posizionato in Via di Piazza del Popolo. A scendere in piazza anche Confcommercio Orvieto con la richiesta al Sindaco Antonio Concina affinché ci si adoperi al più presto per una attenta revisione del sistema stesso.

Lo stesso Concina, durante la recente campagna elettorale che lo ha poi portato a succedere a Stefano Mocio alla guida della città, aveva più volte ribadito di essere intenzionato ad apportare delle modifiche al sistema varchi. Ad una attenta osservazione non è ben chiaro, sottolinea Giuseppe Santi, Presidente di Confcommercio Orvieto, come mai mentre gli altri punti elettronici di rilevazione accesso sono temporizzati, il varco di Piazza del Popolo è "chiuso" 24 ore su 24.
"Di fatto la sfasatura, - si afferma nella lettera di Confcommercio, - tra il funzionamento continuo di detto varco e l'attivazione per fasce orarie degli altri accessi al centro (10.00-14.00 / 16.30-06.00) induce confusione ed incertezza nei fruitori motorizzati della Rupe ed anche da ciò scaturisce un ulteriore elemento sfavorevole per l'attrattività turistico-commerciale del cuore della città."
Santi rivolge quindi al Sindaco Concina, all'Assessore al Commercio, Marco Sciarra e al Comandante della Polizia Urbana, Tenente Colonnello Mauro Vinciotti, una richiesta di verifica delle funzionalità e delle prerogative e, in definitiva, chiede una revisione del sistema varchi.

A quasi un anno dall'introduzione del sistema varchi, ci sembra forse ormai necessaria un'analisi approfondita "sul campo" da parte della nuova Amministrazione, analisi non necessariamente volta ad abolire i varchi in sé, ma senza dubbio in funzione di una ottimizzazione del sistema stesso. In effetti la chiusura totale del varco di Piazza del Popolo non ci pare una strategia vincente nei confronti dell'eliminazione del traffico in Piazza della Repubblica, raggiungibile comunque da Via Garibaldi, e ci sembra che "l'isteria" di chi cerca parcheggio, - come l'aveva definita l'ex Sindaco Mocio, - sia prerogativa comune un po' a tutte le piazze orvietane, non solo a Piazza del Popolo. Ci piace pensare che non appena entrerà in funzione il parcheggio di Via Roma (quando?), Piazza del Popolo risulterà meno congestionata e, di conseguenza, potrebbe venir meno la protezione "anti-isterici" a guardia di cui è stato collocato il varco in questione.

 

 

 

"Poche regole chiare per tutti", Marco Sciarra, assessore al Commercio/Turismo promette varchi diversi

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 dicembre

Auguri in versi di Buone Feste dall'Unitre Orvieto

La sabbia, amore mio

I cigni

Noi ci svegliammo piangendo

Tra democrazia e demagogia

Zambelli Orvieto sensazionale, batte Ravenna ed è prima

L'Orvietana vince col Clitunno e mantiene il passo

Lucio Dragoni è il nuovo allenatore giallorosso. "Uomo di calcio e Maestro di calcio"

Con le corde, dentro il Pozzo della Cava, per il nuovo presepe-evento: "I Quaranta Giorni"

Sisma, firmata la convenzione Regione-Comuni. Si avvia l'Ufficio speciale per la ricostruzione

Ammissione ai collegi del mondo unito, riaperto il bando selezioneper gli studenti dei Comuni colpiti dal sisma

Castello di Alviano aperto per le feste. Visite al maniero e ai musei che ospita

Uisp Orvieto Medio Tevere, elogio ai giovani ambasciatori dello sport orvietano

L'Avis dona fondi per acquistare uno scuolabus per i bambini di Preci

A Perugia incontro pubblico su fare libri e lettori

Cespuglio di more

Verso le elezioni, due candidati per la presidenza. Tre liste per il consiglio provinciale

Ascensori di Via Ripa Medici in manutenzione, navetta sostitutiva fino a venerdì

I Borghi più belli dell'Umbria discutono di temi e progetti di sviluppo turistico

Lo Sportello del Consumatore, riflessioni su presente e futuro del servizio

La TeMa si aggiudica il bando Psr per sviluppo e commercializzazione del turismo

"Capodanno in Famiglia" al Santuario dell'Amore Misericordioso

L'Università della Tuscia è il primo Ateneo statale del Lazio e il settimo del Centro Italia per la qualità della ricerca