economia

La qualità globale contro i fenomeni di inciviltà sul lavoro. Dal 2006 la CGIL impegnata con la campagna al lavoro sommerso 'Il Rosso contro il Nero'

lunedì 21 maggio 2007
di Maria Rita Paggio, Camera del Lavoro di Orvieto
Anche Orvieto si scopre terra di Lavoro nero e di condizioni di vita e di lavoro così pesanti che parlare di schiavitù non è forse esagerato; la notizia del blitz della Guardia di Finanza in un capannone a Fabro lascia sgomenti, in fondo ci sentiamo, pur fra i mille problemi, un' isola felice almeno rispetto ai mali tipici delle grandi aree metropolitane, e invece scopriamo che anche nel nostro territorio c’è un sentimento insicurezza trasversale che riguarda tutti, donne e uomini, giovani e anziani, ed è la cronaca sempre più spesso a riportarci alla dura realtà. Una realtà che ci parla di droga e tossicodipendenza, di furti e aggressioni non più occasionali, di lavoro precario e bassi salari, di tanti incidenti nei luoghi di lavoro, di un sistema produttivo frammentato e poco competitivo ma anche di un territorio ricco di risorse ambientali, storioco-artistiche e culturali come pochi, dove molti scelgono di venire a vivere, di un patrimonio di competenze ampio e qualificato, di settori dell’economia che puntano sull’eccellenza, almeno produttiva. Dopo la crisi e la chiusura della Azienda M.C.O., (storica azienda industriale del settore tessile più nota come ex Mabro ed ex Lanerossi) forte è stato il timore delle lavoratrici, delle O.O.S.S. e delle Istituzioni che questa dismissione coincidesse con la fine di un pezzo fondamentale del nostro piccolo comparto manifatturiero territoriale, che aveva continuamente perso pezzi sotto il peso della concorrenza negli anni ’90, ed invece, a partire dalla presenza di un bacino di 80 lavoratrici con alta professionalità, due ditte hanno deciso di reinvestire nel settore puntando sulla produzioni di capi di alta e altissima qualità. Una scelta importante che va sostenuta e accompagnata favorendo la costruzione di una filiera del tessile di qualità; un concetto di qualità che va declinato non solo nel prodotto ma anche nella qualità dei servizi offerti alle imprese e soprattutto nella qualità del lavoro. E’ su questo concetto di qualità globale che dovremmo misurarci tutti, imprese, istituzioni, O.O.S.S. e forze politiche per offrire, nei fatti, ai cittadini del nostro territorio condizioni di vita e di lavoro migliori e per respingere con l’agire concreto quei fenomeni di allarme sociale e di inciviltà che rischiano di farci partecipare ai processi di globalizzazione nel modo peggiore. La CGIL ha lanciato nel 2006 la campagna nazionale “Il Rosso contro il Nero”, una campagna di contrasto al lavoro nero, irregolare e sommerso partendo dall’assunto che il lavoro nero priva milioni di uomini e donne dei loro diritti fondamentali, rende più insicura e precaria la vita dei lavoratori, italiani e stranieri, ed è la negazione di ogni idea di sviluppo, di qualità, di democrazia, di uguaglianza reale. Insieme a Cisl e Uil è stata presentata una piattaforma unitaria in 10 punti, nella quale si definisce come strategica una politica di premialità e di sviluppo, con meccanismi di valorizzazione degli elementi di qualità del sistema produttivo e con sistemi di sostegno per quelle imprese che decidano di emergere e – nel medio periodo – qualificare la propria produzione. Al contempo si ritiene fondamentale un’opera di maggiore controllo e repressione per chi intende permanere in uno stato di illegalità. Gli interventi previsti in finanziaria e la redazione del nuovo Testo Unico in materia di lavoro tuttora in corso, l’aumento del personale dei servizi ispettivi sono strumenti importanti ma non sufficienti, cosi importanti sono gli accordi regionali sul Durc e provinciale sugli Appalti recentemente siglati, ma è necessario innanzitutto un clima nuovo di consapevolezza diffusa, una mobilitazione sociale che non solo esprima indignazione, che pure sarebbe utile e necessaria, di fronte a fatti come quello dei cinesi chiusi a vivere e lavorare nel capannone di Fabro, ma che sia in grado di respingere ogni forma di sfruttamento e di segregazione sociale. Se vogliamo veramente guardare ad un futuro delle opportunità e alla difesa dei diritti fondamentali della persona umana non dobbiamo mettere la testa sotto la sabbia o limitarci a leggere le statistiche ufficiali e lasciare che si creino due società parallele, come purtroppo esistono in tante parti del nostro paese; oggi qui non è ancora così, dobbiamo impedire che succeda! Anche recentemente la Flai CGIL ha denunciato per bocca del suo Segretario Generale, Antonio Mattioli, le condizioni disumane in cui vivono i lavoratori, immigrati regolari, impiegati nella Serre di San Nicola di Varco; con il loro lavoro producono prodotti di qualità per la catena del fresco ma certo di qualità non sono le loro condizioni di vita!, Dobbiamo agire concretamente perché una terra di tradizioni civili e di solidarietà come la nostra non possa essere terreno di conquista per chi pensa di fare impresa in questo modo, è necessario favorire quelle imprese piccole o grandi che accettano il confronto con le parti sociali, che non disincentivano la rappresentanza sindacale dei propri dipendenti, che non vedono nel sindacato un nemico ma una controparte, magari esigente ma mai disfattista, perché è chiaro che un impresa efficiente e competitiva è anche un interesse dei lavoratori. Lo abbiamo chiesto come CGIL, CISL e UIL alle Istituzioni per quanto attiene a quel livello decisionale, ma lo chiediamo agli imprenditori; è urgente aprire un confronto, magari difficile, ma necessario di contrattazione territoriale con le imprese per far emergere e favorire la regolarizzazione del lavoro nero o irregolare ma anche per contribuire a costruire insieme il futuro economico e sociale di questo territorio.

Commenta su Facebook

Accadeva il 16 ottobre

Bazar

La Zambelli Orvieto combatte ma si piega al forte Cuneo

Tecnici dell'Orvieto FC alla Parma Academy per un weekend di aggiornamento

Ecco i Comuni umbri da dove fuggono i giovani tra 25 e 40 anni

Sulla fecondità morale di una non più rinviabile rivoluzione culturale

Vendemmia vita

I violini barocchi vanno in mostra all'Antiquarium di Tenaglie

Nuovo parroco ad Allerona Scalo, alla guida della parrocchia don Eugenio Campini

Chiusa per lavori la Chiesa di San Pancrazio Martire. Riaprirà a dicembre

"Via Signorelli chiusa h24. Perché?". Olimpieri (IeT): "Danni e disagi per i cittadini"

La Narnese rovina la festa all'Orvietana, 4 - 2: biancorossi ko

Tra mistero e racconto, l'universo femminile di Pietro Archis

Via ai lavori sulla strada regionale 205 Amerina. Interventi per quasi 70.000 euro

Noto professionista stroncato da un malore, inutili i soccorsi

Buona la prima per la Vetrya Orvieto Basket

Di nuovo "On Air". Radio Orvieto Web riprende le trasmissioni

Il Castello di Torre Alfina diventa fiaba per "The Hunting. Il Gioco dell'Amore" dei Cherries

Scuola, concluse le conferenze d'ambito. A giorni, il Piano complessivo da trasmettere in Regione

Chianella al convegno di Alta Scuola: "Maggiore attenzione al dissesto idrogeologico"

Fondazione Giovanni Paolo II e Centro Peres per la Pace, si firma l'accordo

"Cannabis, il farmaco e la droga". Uil presenta il corso di formazione

Inaugurato il nuovo campo in erba dello Stadio "Luigi Muzi"

"Omaggio a Stefano Rodotà". Doppio appuntamento in Sala Consiliare e al Palazzo dei Sette

Festival Nazionale del Gioco e delle Tradizioni, "un'esperienza da ripetere"

Asl 2, i sindacati dei pensionati chiedono il rispetto degli impegni presi

La Azzurra Ceprini torna da Bologna a mani vuote

Simon Picone, mediano di mischia della Nazionale, incontra i rugbysti al De Martino

Giornate della Castagna, primo weekend da incorniciare

Al via pulizia e taglio della vegetazione presso il Belvedere del Moai

Mostra fotografica e brindisi a "La Casella" per festeggiare trent'anni di attività

Dall'Otto per Mille, oltre 480.000 euro al Parco di Vulci

Con "CamminainTuscia", la Via Francigena è sulla buona strada

Arriva "Box 18". Il Comune regala la Costituzione ai neo-maggiorenni

"Alternanza Day" alla Camera di Commercio, tra scuola e lavoro

Sul timpano spunta "Il gruccione". L'arte di strada per migliorare il decoro urbano

Inaugurato il giardino inclusivo della Scuola dell'Infanzia di Ammeto

Ricci (RP): "La Regione si attivi per valorizzare Parco e Museo Vulcanologico"

Nuovo libro per Claudio Lattanzi, "Orvieto nel Medioevo. Ascesa e declino"

"Occhi allo Specchio". Descrizioni dal vero Orvieto-Montecchio - 16

Il clero della Diocesi elegge il nuovo consiglio presbiteriale

Nucci (San Venanzo Viva): "Il sindaco se ne infischia dell'opposizione"

Il Comune dichiara guerra alle biciclette: "Via dal parcheggio di Via Roma"

Tordi (M5S) replica a Bizzarri: "Segnaletica inesistente e monumenti bistrattati"

Incontro partecipativo per costruire insieme la "mappa di comunità"

Foto, storie e ricordi di Orvieto fuori dai cassetti. Il primo ad aprirli è Reno Montanucci

Si presenta il restauro artistico e architettonico di San Giovenale

Il Centro Antiviolenza di Orvieto apre le porte

Alert System, cosa è e come funziona. Rischio denuncia per chi procura falsi allarmi

Al Mancinelli Pino Strabioli e Alice Spisa portano in scena "L'abito della sposa"

Vergaglia (M5S): "Portiamo Orvieto a Bruxelles. Nota stonata la bocciatura dell'Ufficio Europa"

Vertenza Ast, Orvieto aderisce allo sciopero. Germani: "Sostegno ai lavoratori"

In arrivo la prima edizione del festival del dialogo "CuriosaMente"

Prima giornata per il festival del dialogo CuriosaMente

Seconda giornata per il festival del dialogo "CuriosaMente"

Terza giornata per il festival del dialogo "CuriosaMente"

Al via la 24esima edizione della Mostra Micologica

Le cooperative di Orvieto: "Lo sciopero sortisca effetti"

La Libertas Pallavolo Orvieto se la vede con il Clitunno Volley

Cgil, Cisl e Uil: "Dalla mobilitazione una proposta alternativa per il futuro della nostra comunità"

Un convegno per riflettere su "Alzheimer. Una lotta contro la disabilità"

Al Giubileo del Malato le testimonianze di Giosy Cento

Gioventù nazionale insieme all'associazione "Non c'è fango che tenga"

A Morre la castagna è regina dell'autunno

Ars Wetana, una tradizione ritrovata. Alla ricerca delle artigiane artiste del prezioso merletto orvietano

Breve storia dell'Ars Wetana

Trasferimento dei rifiuti campani. Nettamente contraria Altra Città: 'Le ecoballe dirigetele altrove'

Yunus, un esempio per tutti: i veri grandi non hanno presunzione

Il comunicato del Comune di Orvieto sull'assegnazione del Premio per i Diritti umani 2004 a Muhammad Yunus

Prime giornate cardiologiche orvietane: il progetto Orvieto Cittàcardioprotetta si presenta a livello nazionale

Si mobilita l'UDC. Enrico Melasecche: occorre difendere Orvieto dalla falsa solidarietà ambientale della sinistra

27-29 ottobre. Convegno a Collevalenza sulla prima Enciclica di Benedetto XVI DEUS CARITAS EST

La Romeo Menti a Collescipoli viene raggiunta nei minuti finali

Prova maiuscola della Romeo Menti che in juniores regionale batte la capolista Nestor

Debutto in scioltezza per i maschi del volley orvietano: la Libertas Pallavolo Orvieto schiaccia il Gualdo Tadino per 3-0

Abile excursus pianistico nella forma Fantasia. Pieno successo del Concerto del maestro Cambri al Festival Valentiniano

Diffondere la cultura d'impresa tra i giovani. L'impegno congiunto dell'amministrazione orvietana e Novaumbria

Insediamento della Coop centro Italia sull'Amerina: la Conferenza dei Servizi ha detto sì. Al via la megadistribuzione

Il piano integrato del sistema commerciale del Comune di Orvieto: le linee

La lavorazione del merletto orvietano

Velia Pollegioni

Renata Cardarelli

Maria Piacentini

Antonietta Burattino Ubaldini

Manuela Ciotti

Scrosci di applausi per Luca De Filippo al Mancinelli. Il lavoro della Te.Ma comincia a dare buoni frutti