economia

Verso l'Università dei Sapori a Palazzo del Gusto. Presto la cucina didattica

mercoledì 15 novembre 2006
Un incontro a Palazzo del Gusto, avvenuto lo scorso giovedì, sta preparando i presupposti per il concreto inserimento dell’Università dei Sapori all’interno del polo universitario orvietano: lo comunica Confcommercio, affermando che Orvieto avrà presto un’altra identità. Un tavolo operativo costituito dal Direttore del Palazzo del Gusto, Pier Giorgio Oliveti, dal Presidente di Confcommercio Giuseppe Santi, dal Presidente Federalberghi Giuliano Portarena, dall’Amministratore delegato dell’Università dei Sapori e di Iter Vasco Gargaglia, dalla Responsabile tutor dell’Università dei Sapori Enrica Massucci e dal direttore del CFP (centro di Formazione Provinciale) Giancarlo Pompei, ha valutato lo stato di fatto della struttura del Palazzo del Gusto che a breve diventerà una nuova sede operativa, moderna e funzionale per essere un punto di partenza o di aggiornamento a quanti sono già o vogliano affacciarsi al mondo della ristorazione bar o dell'enogastronomia. Nella struttura di Palazzo del Gusto, ex Convento di San Giovanni, si stanno infatti ultimando i lavori per la trasformazione in sistema di aule, servizi e cucina didattica. "Finalmente si delinea un progetto - ha dichiarato il Presidente di Confcommercio Giuseppe Santi - che porterà ad Orvieto ragazzi e ragazze che decidono di intraprendere un discorso diverso dalla scuola normale, andando da una specializzazione di base ad una specializzazione più mirata verso le singole esigenze, al fine di avere nella nostra città e territorio un punto di incontro che vuole essere e dare alle aziende quella competitività di mercato verso cui dobbiamo tendere e confrontarci sempre di più".

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 ottobre