economia

Tracollo del comparto avicolo: il decalogo della CIA per rilanciare il settore

venerdì 17 febbraio 2006
Anche in Umbria, dove il comparto avicolo rappresenta una fetta importante dell’attività zootecnica, la “psicosi da pollo” ha prodotto un vero e proprio tracollo dei consumi e quindi del reddito dei produttori e dei lavoratori. Sono centinaia i posti di lavoro a rischio per una crisi che non ha precedenti. «Nella nostra regione – evidenzia il presidente della Confederazione Italiana Agricoltori dell’Umbria, Walter Trivellizzi – abbiamo una filiera avicola molto consistente. In tutto il territorio esistono centinaia di aziende del settore, di queste circa duecento altamente specializzate, tecnologicamente avanzate. E’ importante ribadire che tutti i nostri allevamenti sono rigorosamente e costantemente controllati." In Umbria sono tanti i lavoratori del settore avicolo e quelli che operano nei servizi collegati alla filiera, molti anche nell’indotto, e tutti risentono fortemente della crisi in atto. Ogni anno nella regione si producono dai 12 ai 15milioni di capi avicoli. Occorre però distinguere tra il settore della carne avicola macellata che, a seguito delle notizie sull’influenza aviaria, ha subito un crollo nei consumi di oltre il 50%, ed il settore della vendita di volatili vivi, dove il crollo è stato totale. Di fronte a questo preoccupante scenario, la Cia dell’Umbria ribadisce la necessità che il Governo intervenga con provvedimenti mirati a sostegno dei produttori. Proprio al fine di cercare di fronteggiare la situazione ed evitare il tracollo del comparto, favorendo quindi la ripresa dei consumi, si è riunito oggi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri il Tavolo avicolo, nel corso del quale la Cia ha presentato dieci proposte, un vero e proprio ‘decalogo’, per rilanciare il settore: 1. Istituzione di un’”Unità di crisi interministeriale” (Ministeri Salute, Politiche Agricole, Economia, Ambiente, Attività Produttive) che individui urgentemente gli interventi legislativi e finanziari per risolvere il grave stato di crisi del settore avicolo. L’azione dell’”Unità di crisi” dovrà prevedere una costante consultazione con le organizzazioni professionali agricole ed i sindacati dei lavoratori dipendenti. 2. L’avvio di una campagna di comunicazione, che coinvolga anche le scuole, sui provvedimenti che garantiscono la sicurezza del consumo di carne avicola in Italia. 3. Le predisposizioni di piani nazionali per contenere la situazione di esubero delle produzioni (fermo programmato) e l’individuazione di indennizzi per le aziende che sono state costrette a distruggere uova da riproduzione o ad abbattere capi degli incubatoi. 4. Prevedere la sospensione dei termini di pagamento dei contributi tributari e previdenziali e in modo concomitante interventi agevolativi in ambito creditizio (mutui e prestiti). 5. L’inserimento di strumenti di finanziamento per gli allevatori avicoli in tutti i Piani di Sviluppo Rurale nelle Regioni dove sono presenti imprese avicole. In particolare, la predisposizione di piani per l’adeguamento delle strutture aziendali ai fini della sicurezza e del benessere animale. Inoltre, è importante prevedere in tale ambito l’esonero per gli allevatori avicoli da alcuni vincoli e impegni assunti in sede di finanziamento di progetti. 6. Prevedere nell’ambito delle misure relative agli ammortizzatori sociali per i lavoratori dipendenti (cassa integrazione ecc..) l’estensione per gli interventi alle aziende sotto i 15 dipendenti. 7. Nel contesto delle misure di programmazione negoziata (ad esempio Contratti di programma, di filiera ecc.), predisporre interventi finalizzati alla innovazione di processo e di prodotto delle filiere avicole. 8. Rendere definitiva la norma sull’etichettatura obbligatoria ivi compresa l’origine del prodotto e predisporre incentivi per l’adozione di disciplinari che, oltre a garantire il benessere animale ed il rispetto delle norme ambientali, individuino produzioni di qualità legate col territorio. 9. Tutte le azioni sopra descritte devono tenere conto delle specificità del settore avicolo rurale che rappresenta in Italia il 10% della produzione nazionale. 10. Accelerare i tempi a livello comunitario della definizione delle norme di carattere generale relative alla gestione delle crisi di mercato nel settore agricolo nel quale potrebbero trovare posto alcuni degli interventi proposti sul sistema avicolo.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 aprile

Colpo di scena in Consiglio Comunale. Loriana Stella dimissionaria

Patto di amicizia fra Orvieto e Pesaro nel segno di Padre Gianfranco Maria Chiti

"Tentazioni", personale di pittura di Ioan Pascu al Centro Studi "Città di Orvieto"

Sei nuovi ingegneri "junior" dal Corso di laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni di Orvieto

"Voci del Sacro". Sabato 24 aprile a Guardea la "Passio secondum Joannem"

In difesa del Tribunale di Orvieto: interrogazione Belcapo in Consiglio. Barberani: "L'aria che tira non è incoraggiante"

Interrogazione Gialletti sulla disciplina transitoria riguardante gli allietamenti: "Tutti devono attenersi a delle regole". Il Sindaco: "a molti sfugge la distinzione tra allietamento ed intrattenimento"

"La scultura lignea in Italia, in Umbria e nella Diocesi". Sabato 24 aprile seminario a cura della associazione "Pietre Vive"

Episodi di vandalismo, a matrice politica e non, compiuti nel territorio comunale. Rosmini: "deplorevoli e frutto di stupidità"

Ancora su Commercio e Turismo. Chi discrimina chi?

Anas, i diserbanti utilizzati sulle strade di competenza non sono dannosi né per l'uomo né per l'ambiente

Effetto Stella: entra in Consiglio Cecilia Stopponi

Vicenda Grinta Srl. Tutto rimandato a fine maggio, l'azienda ha tempo un mese per trovare soluzioni concrete

"Dalla traccia alla prova. Il contributo dei RIS all'attività della Polizia Giudiziaria e della Magistratura": Fabro incontra i suoi illustri cittadini

L'Italia che non finisce di stupire. Assurda la proposta Fieg sulla tassa Internet per finanziare l'editoria

Guido Scorza: "L’idea è inaccettabile e giuridicamente illegittima. Nel Paese dei dinosauri paga sempre l'innovazione"

Il Gala perde e attende l'ultimo impegno. In arrivo il 1° Torneo Gala5

I legali degli indagati all'opera per il dissequestro: "in regola i permessi per costruire"

Lo stalking diventa reato autonomo. Non tutto è perfetto ma si esce finalmente dal silenzio

Viabilità, sicurezza e servizi all'area residenziale ed industriale di Bardano, respinta in Consiglio la mozione del Gruppo Misto

Corso di laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni di Orvieto: laureati altri otto ingegneri "junior"

Istituite forme di previdenza e assistenza complementare per il personale della Polizia Municipale

Il Comune di Orvieto aderisce alla Carta Europea per l'uguaglianza e le parità fra donne e uomini nella vita locale

Paolo Trippini scelto per concorrere al premio "Miglior Chef del Centro Italia"

Vauro e la Rai, tra nuovi partigiani e vecchi regimi

Le cave si stanno mangiando il bel Paese. Un contributo alla Settimana della Cultura

1600 euro i fondi raccolti dai Giovani Democratici per l'Abruzzo

25 aprile: "E' una ricorrenza di tutti, festeggiamola insieme". Molte le iniziative a Orvieto e nel Comprensorio

A Castelviscardo incontro tra Fausto Ermini e Massimo Tiracorrendo

A San Venanzo intitolazione della Biblioteca Comunale a Stefano Millesimi. Mostra personale di pittura dell'artista

Passeggiata ecologica a San Venanzo

La Sapienza intitola a Sante De Sanctis l'aula magna delle facoltà di Psicologia

A Montegabbione incontro su "La battaglia dimenticata". Pomeriggio sportivo con la cronoscalata Faiolo-Montegabbione

Ad Orvieto in mostra le opere di Paolo Antonini

"Un Canto per la Vita". Al Palazzo dei Congressi la Corale Polifonica della Cattedrale di Orvieto

25-26 aprile sull'altopiano dell'Alfina manifestazione di aeromodellismo

Partito da Orvieto il VII Giro Podistico dell'Umbria sotto il maltempo

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni