economia

Arci e Cgil promuovono per il 24 ottobre la Giornata di mobilitazione contro la precarietà

sabato 22 ottobre 2005

Il 24 ottobre 2005 la legge 30/03 compie 2 anni: una legge che ha introdotto nuove forme di rapporto di lavoro e ne ha sviluppate altre già esistenti verso modelli sempre più flessibili e precari: contratti di collaborazione coordinata e continuativa, collaborazione a progetto, collaborazione occasionale, associazione in partecipazione, somministrazione e liberi professionisti con partita IVA individuali.
La data è quindi simbolica rispetto alla lotta contro la precarizzazione selvaggia dei rapporti di lavoro e per la difesa dei diritti fondamentali della dignità della persona sul posto di lavoro, ma anche di quelli sociali e di cittadinanza.

NIdiL CGIL e Arci Nuova Associazione organizzano dunque per lunedì 24, a livello nazionale, una giornata di protesta contro la precarizzazione.
«Serve un profondo cambiamento democratico che rimetta al centro l'universalità dei diritti, che realizzi un nuovo equilibrio fra libertà individuali e responsabilità collettive. Serve un'altra idea di società» si legge nel documento che convoca la giornata di lotta. Si terranno iniziative e manifestazioni in tutt’Italia, con dibattiti, tavole rotonde, aperitivi atipici e altri momenti di protesta.
I precari in Italia sono ormai più di 4 milioni, con diverse forme contrattuali: collaboratori coordinati e continuativi, 1.177.000 collaboratori occasionali 106.000, collaboratori con partita Iva 311.000, con contratto di somministrazione (ex interinali) 502.000, associati in partecipazione 400.000 e ancora 1.599.000 a tempo determinato. Nella Provincia di Terni i precari sono ormai 15.000.

In tutta Italia verrà proiettato il film IL VANGELO SECONDO PRECARIO, un film che in chiave fortemente ironica racconta la storia di 5 giovani alle prese con esperienze di lavoro diverse ma connotate da un unico filo conduttore, quello di una precarietà umiliante e senza sbocchi.
La Camera del Lavoro di Orvieto e Arci Nuova Associazione Orvieto promuovono nella giornata di lunedì 24 Ottobre 2005 ad Orvieto presso la Sala del Governatore del Palazzo dei Sette alle ore 18.00 una iniziativa pubblica sui temi della precarietà del lavoro e della compressione dei diritti dei lavoratori durante la quale verrà proiettato, in anteprima nazionale contemporaneamente ad altre circa 100 città italiane, il film IL VANGELO SECONDO PRECARIO.

Il Nidil e l'Arci sintetizzano in sette punti la piattaforma dei lavoratori precari:
�� abolizione della legge 30 e approvazione di una legislazione che non escluda nessun lavoratore 'economicamente dipendente' dal sistema dei diritti e delle tutele;
�� vera lotta alla precarietà attraverso processi di stabilizzazione e di regolazione dei rapporti di lavoro sostenuti sia da un'adeguata legislazione sia dalla contrattazione collettiva;
�� certezza di un equo compenso per i veri collaboratori: i trattamenti economici devono almeno essere pari a quelli definiti per il lavoro dipendente;
�� erogazione di adeguate prestazioni previdenziali e assistenziali: accesso alla formazione; indennità di malattia e di disoccupazione; possibilità di ricongiungere i contributi previdenziali; maggiore tutela della maternità;
�� approvazione di una legge per le nuove professioni che certifichi e verifichi le competenze dei professionisti senza ordine e assicuri loro gli stessi trattamenti fiscali e previdenziali dei collaboratori;
�� sistema di welfare locale inclusivo che consenta ai lavoratori precari l'accesso ai servizi pubblici; forme di garanzia per l'accesso al credito e alla casa; regolazione degli appalti che non incentivi l'utilizzo del precariato;
�� ridefinizione delle tipologie lavorative e di scuola/lavoro utilizzate nelle università e negli enti di ricerca così da determinare modalità d'accesso e di permanenza trasparenti e meritocratiche, nonché condizioni di lavoro e di tutela sociale dignitose.

Il Vangelo secondo precario in proiezione il 24 ottobre

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"