economia

Dai colloqui di Montegabbione quali prospettive di comunicazione web per i piccoli comuni

domenica 19 giugno 2005
di Laura Ricci

I colloqui di Montegabbione, che si svolgono ogni anno nello splendido complesso architettonico della locale Scarzuola, hanno proposto, nella decima edizione di sabato 18 giugno, una giornata di discussione dedicata al ruolo della comunicazione e delle tecnologie informatiche in zone, come l’Alto Orvietano, che ben si possono considerare periferiche e, rispetto alla “rapida via” della banda larga, marginali e chissà quando e come “raggiungibili”. Il discorso, centrato sull’Umbria, ha tuttavia spaziato attraverso una serie di questioni nazionali e globali che lo hanno proiettato non solo nel contesto locale, ma in prospettive ben più ampie, sia di costume sociale e culturale che di sviluppo tecnologico. Punto di partenza le ricche e allettanti promesse, non sempre credute e comprese, della società dell'informazione: strade di trasmissione sempre più veloci e ampie, territorio coperto e collegato con ogni angolo del pianeta; scuole, anche nei piccoli paesi, con accesso ai saperi più lontani purché utili; malati che potranno trasmettere o ricevere on line i loro dati da/verso medici e ospedali; anziani che evaderanno le proprie pratiche da casa; professionisti e aziende che anche da angoli remoti svolgeranno le loro attività attraverso il telelavoro; informazione globale on line a 360 gradi, dal Medio Oriente alla borsa di New York, al proprio territorio.
I Colloqui di Montegabbione 2005, coordinati da Karl-Ludwig Schibel, hanno discusso di queste promesse e del loro contenuto di realtà per le zone periferiche e i centri minori con Stefano Kluzer, coordinatore nazionale per i Centri di competenza e-government, con l'architetto Nicola Beranzoli della Regione Umbria, responsabile della Pianificazione del territorio, con Paolo Baroni, presidente del consorzio SIR (Sistema Informatico Regionale), con Eugenia Franzoni del GNU/Linux User Group Perugia. Ad introdurli alcuni rappresentanti degli enti organizzatori: il sindaco di Montegabbione Marco Spallaccini, il presidente del Gal del Trasimeno-Orvietano Fausto Prosperini, il presidente della Comunità Montana Monte Peglia e Selva di Meana Valentino Filippetti.

Nonostante le generalizzate promesse, la preoccupazione è che, pur se qualcosa sta accadendo, ci si trovi certo molto lontani dal superamento di quel digital devide che agisce sia a livello socio-culturale che tecnologico. Interessanti, a questo proposito, i dati riportati e analizzati da Stefano Kluzer a partire da un’indagine ISTAT del 2003.
Dal punto di vista dell’accesso puramente tecnologico – adsl, banda larga – il digital devide è per l’Umbria del 16%, più alto rispetto all’11% dell’Italia confrontata all’Europa ma, forse insospettabilmente, minore rispetto a regioni come Piemonte, Veneto, Lombardia, Toscana, Emilia Romagna che, proprio per essere state dotate prima di linee telefoniche, le possiedono ormai meno adatte alla successiva modernizzazione; forse insospettabilmente il digital devide tecnologico è minore al sud.
Dal punto di vista socio-culturale, invece, discriminanti ad alta incidenza appaiono l’età e l’istruzione, con punte massime e minime nell’utilizzo di internet che vanno dal 43% delle famiglie con minorenni al 2% di quelle di soli anziani, dall’80% degli studenti e dal 65% dei professionisti al 27% di operai e apprendisti, per accentuarsi ancor più nelle casalinghe. Il gap di genere non esiste nell’età giovane, si apre, a svantaggio del genere femminile, pur se in modo non eccessivamente consistente, nella fascia di età tra i 35 e i 50 anni.
Le implicazioni diventano importanti, specie in considerazione del programmato espandersi dell’e-government, ossia dei servizi telematici al cittadino; o del programmato “sogno”, per l’Umbria, di ovviare allo spopolamento dei borghi con il loro collegamento on line ai servizi meno prossimi e con un’economia incentrata sulla filiera turismo-produzioni tipiche-cultura che dalla comunicazione on line, a vari livelli, non può prescindere.
Non resta che una strada: mettere al centro l’"utilizzo dell’utilizzatore", creare necessità e motivazione per la comunicazione web, con scelte amministrative o aziendali coraggiose che si accompagnino alle necessarie azioni di qualificazione o alfabetizzazione degli utilizzatiri-utenti e alla capacità degli intermediari – gli sviluppatori – di sviluppare tecniche di utilizzo semplici.

Che fare, invece, dal punto di vista delle infrastrutture, della pianificazione telematica del territorio? L’architetto Beranzoli, responsabile della pianificazione territoriale regionale, ha ben spiegato come ormai, sin dal 2000, nel concetto di PUT (Piano Urbanistico Territoriale) rientri anche il territorio digitale, tanto che per scelta dei singoli comuni i fondi provenienti dalla cosiddetta legge Bucalossi, destinati alle opere di urbanizzazione, possono, percentualmente, essere impiegati per la digitalizzazione territoriale. Certo, con il monopolio Telecom e la ferma decisione di questa azienda di non programmare adsl per i centri minori, la marginalizzazione dei piccoli comuni sembrerebbe senza scampo. Buono tuttavia l’annuncio che, in conformità con il programma della Presidente Lorenzetti che stabilisce, tra l’altro, di fornire servizi e opportunità ai cittadini delle zone marginali perché possano restarvi a lavorare e a vivere, la Regione Umbria sta approntando un piano di digitalizzazione alternativo a Telecom, che permetterà ai cittadini di scegliere, dovremmo pensare a prezzi competitivi, quella che sarà, si presume fra tre anni, l’offerta regionale di collegamento veloce anche per i piccoli comuni.

Nel vasto aere della comunicazione volteggia, a livello filosofico, la grande questione di globale e locale, di infinitamente fluido e indistinto e di radicamento identitario. Due le posizioni che emergono da qualche tempo: c'è chi pensa che le comunità virtuali e l'internazionalizzazione annulleranno le differenze del territorio e della vicinanza fisica; c'è chi al contrario sostiene che, nel mare indeterminato della comunicazione, la comunità fisica e il territorio diventeranno fondamentali per un radicamento. La posizione forse migliore, sia sul piano umano che nel business, sta forse nel mix di un'abile oscillazione tra i due poli: là dove tutti sembrano indistinguibili - sembrano, perché non è così - è nel locale che esistono identità uniche che danno valore all'essere identità in rete.

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 luglio

Notte Bianca e Notte Blu in riva al lago. Nel mezzo, i fuochi d'artificio di Santa Marta

"Flower Party" gratuito sul lungolago. Dal tramonto in poi, meglio degli hippie

Simone Monotti presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Terni. Gli auguri dell'assessore Custolino

Seduta straordinaria per il consiglio comunale, otto punti all'ordine del giorno

Orvieto Scalo in festa per Sant'Anna patrona. Il programma dei festeggiamenti

Con il murale "Il Creatore", Orvieto Scalo gira il mondo

Li Donni: "La Cassa di Risparmio di Orvieto è soggetta all'attività di direzione e coordinamento di Bari"

Colombia, Messico, Martinica e Kenia per la decima edizione del Festival del Folklore

Piano sanitario, al via tavoli tematici. Fino al 31 luglio è possibile inviare candidature a partecipare

Lavoro, strumento di dignità sociale. Il progetto "Sfide 2" coinvolge 80 soggetti in esecuzione penale esterna

Bocconi avvelenati per uccidere animali, istituzioni unite contro l'ignobile pratica

Apertura straordinaria per lo sportello Agenzia delle Entrate-Riscossione

"Stella d'Oro". Il Festival di Teatro Amatoriale alza il sipario sulla 21esima edizione

Acqua a singhiozzo in alcune zone del territorio, gli interventi della SII

La Polizia di Stato a Villa Paolina per il campo scuola "Anch'io sono la protezione civile"

Alla Galleria "Falzacappa Benci" prosegue la mostra "Cartapescheria"

Un altro nome nuovo in casa Azzurra, Irene Kolar si presenta

Comune e "Amici del Cuore" verificheranno insieme il riposizionamento dei defibrillatori

Seduta di fine luglio per il consiglio comunale. Venti punti all'ordine del giorno

Unione dei Comuni del Trasimeno, firmata la convenzione per 15 milioni di euro

L'Unitre assegna la borsa di studio "Maria Teresa Santoro"

Il Maniero di Melezzole finisce all'asta per oltre 3,7 milioni di euro

A fuoco sterpaglie e bosco, altra domenica di lavoro per i vigili del fuoco

Musica dal vivo, birra e gastronomia al Carbognano Beer Festival

Necropoli di Crocefisso del Tufo, giovani leve per la campagna di scavo 2017

"CineCastello" omaggia la commedia all'italiana. I protagonisti della sesta edizione

Zeno (Pdci): "Sanità come investimento". Galanello (Pd) sostiene il disegno di legge

L'Orvietana Calcio apre le iscrizioni per la nuova stagione sportiva

Lite tra i comitati dei Pendolari, è scontro sulla soppressione della fermata di Orte

L'Orvieto Basket rinuncia alla serie B e si iscrive alla C2

Parte del ricavato della Castellana donato in beneficenza

In memoria di Paolo Borsellino

Il "Baccano Calcio" a Budrio per raccogliere fondi in favore dei bambini di Cremisan

Cestistica Azzurra Orvieto. Confermato l'assistente coach Massimo Romano

Un regime autoritario è alle nostre porte

Concerto dei finalisti del concorso per cantanti lirici

Orvietana, "Basta con il tutti contro tutti, c'è bisogno di ripartire"

Orvietana, per pensare in grande c'è bisogno di umiltà

Stabili le condizioni dell'ingegner Marco Longo, resta la prognosi riservata

Mattia Palmerini saluta l'Orvieto Basket

Il presidente Meroi rilancia l'ipotesi della Provincia della Tuscia con Orvieto, Viterbo e Civitavecchia

Delineato il quadro della Serie A1 di basket femminile. La Ceprini Orvieto tra le favorite

Allo Stella D'Oro in scena la compagnia di Formia con "La Cattedrale"

Campo estivo della Protezione Civile, i ragazzi subito protagonisti

Corso estivo ispirato a "Le rose nell'insalata"

Eolico sul Peglia. No unanime del consiglio comunale.

A Nucci la presidenza della Commissione Bilancio

Erasmus+:Gioventù in Azione in KA1. Simulata di cittadinanza attiva al Cerquosino

Scopetti vara la nuova segreteria del Pd e annuncia la data della Festa dell'Unità nazionale #scuola2.0

Concina soddisfatto: "Ora lavoriamo per il rispetto del piano pluriennale"

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni