economia

Agenda 21. Presentata la bozza del piano provinciale di sostenibilità

giovedì 26 maggio 2005
Continuano le attività del processo Agenda 21 Locale della Provincia di Terni per l'elaborazione definitiva del “Piano generale di Sostenibilità”. Nei giorni scorsi, presso la sala consiliare della Provincia di Terni, si è svolto l’incontro della “Commissione Permanente Provinciale per lo Sviluppo Integrato”, che è una sorta di “cabina di regia” per supervisionare, promuovere, coordinare e supportare lo sviluppo del processo di sistema dell’Agenda 21 al fine di condividere il Piano.
Il processo di Agenda 21 provinciale, infatti, sta permettendo, e intende favorirlo sempre di più, il coordinamento tra le varie azioni istituzionali riguardanti la tutela e la gestione del territorio e dei servizi pubblici relazionati all’ambiente, il continuo confronto e la sinergia tra attori socio-economici nel quadro di una visione condivisa delle prospettive di sviluppo, producendo uno sforzo per qualificare le forme della comunicazione di pubblico interesse e della trasparenza amministrativa, la stabilizzazione di istituti di partecipazione e concertazione, come sono i forum e i tavoli tematici aperti al contributo di organizzazioni, società, aziende, associazioni interessate ai temi dello sviluppo sostenibile e della stessa cittadinanza.
La bozza del Piano provinciale presentato è dunque il frutto di un percorso di partecipazione e concertazione che si è espresso in questi mesi attraverso il lavoro di specifici Tavoli tematici.
Concretamente con il Piano si chiariscono quali possono essere quelle strategie, quegli obiettivi che complessivamente possono migliorare la gestione delle risorse (idriche, energetiche,..) e al contempo rendere maggiormente coerenti e in sintonia per un sviluppo sostenibile le diverse attività presenti nel territorio: gestione dei rifiuti, produzioni industriali, agricoltura, trasporti e mobilità, servizi sociali ed altro. Di qui il ruolo centrale svolto dall’amministrazione pubblica nell’assicurare uno sviluppo sostenibile insieme all’elaborazione di strategie locali e all'armonizzazione di obiettivi ambientali, sociali, culturali ed economici.

All’incontro sono intervenuti, l’Assessore all’Urbanistica, Giampaolo Antoniella, l’Assessore all’Ambiente, Fabio Paparelli, il Dirigente, arch. Donatella Venti, il responsabile dell’Ufficio Agenda 21 Provinciale, dott. Evimero Crisostomi, il Centro di Ricerca e Formazione “Forris”, insieme a tutti gli altri rappresentanti di enti e categorie appartenenti alla Commissione Permanente (Economia, Terzo settore, Sindacati, Associazioni ambientali, Aziende e Società concessionarie di servizi, Comunità montane, Asl, Arpa, Formazione scolastica, Ricerca scientifica e Università, Anci).
“La stesura del Piano Provinciale di sostenibilità, che verrà ultimata nei prossimi mesi sulla base di altre forme di partecipazione organizzate dalla stessa Provincia, come la Conferenza dei Sindaci e il Forum Provinciale - hanno avuto modo di affermare gli Assessori Antoniella e Paparelli - rappresenta un grande traguardo per lo sviluppo sostenibile locale, delineando una nuova visione del futuro urbano insieme a concreti obiettivi e azioni di sostenibilità locale da condividere e realizzare con l’intera comunità. Il nostro impegno è quello di realizzare un Piano di Sostenibilità non solo descrittivo ma anche operativo per una migliore qualità della vita”.

Commenta su Facebook