economia

Parretti vende Roma Studios ed incassa un pacco di milioni

mercoledì 21 luglio 2004

Se non fosse stato per i buoni uffici di Tarak Ben Ammar, l'affare porobabilmente non si sarebbe concluso ed invece č andato in porto. Giancarlo Parretti e Raimondo Lagostena, soci di Roma Studios, hanno ceduto le proprie quote degli studi cinematografici dell'ex Dinocittŕ a Cinecittŕ Studios, l'azienda presieduta da Luigi Abete e della quale sono soci anche Diego della Valle, Vittorio Cecchi Gori e Vittorio Merloni.

Il controvalore dell'operazione sarebbe stimato intorno ai dieci milioni di euro. Il gruppo che fa capo all'ex presidente di Confidustria ed attuale presidente della Banca Nazionale del Lavoro conta adesso di dare un fortissimo impulso al progetto di creare la Hollywood sul Tevere nel quale sembrano credere non solo imprenditori dal prestigioso predigree cinematografico come Cecchi Gori, ma anche altri soggetti come EfIBanca e l'Istituto Luce soci di Abete. La cordata ha investito nel progetto venti milioni di euro nel corso dell'ultimo triennio creando anche Cinecittŕ Digital per lo sviluppo delle tecnologie connesse alle piattaforme digitali. Adesso Parretti appare intenzionato ad investire parte dei suoi guadagni anche ad Orvieto.

Un incendio sta devastando da stamani gli studios.

ULTIMORA - Spento incendio negli ex studi De Laurentis

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 ottobre