economia

La guerra del cioccolato

giovedì 23 ottobre 2003

Si svolgerà dal 16 al 26 ottobre a Perugia, Todi, Gubbio e Orvieto, “Altrocioccolato 2003”, ovvero l’altro modo di fare festa al cioccolato “per ridare il sapore della dignità ai nostri consumi”. Si tratta di una manifestazione in totale contrapposizione che si svolgerà in contemporanea ad Eurochocolate, una “campagna in movimento” (dal 16 al 18 a Perugia, dal 19 al 21 a Todi, il 22 e 23 a Gubbio, il 24 e 25 ad Orvieto, dal 24 al 26 di nuovo a Perugia per il gran finale) che vedrà abbinate musica, teatro, mostre, attività ludico-informative per le scolaresche, giochi per bambini, cene a tema, mercati del commercio equo e solidale e dei prodotti biologici locali, dibattiti, azioni di sensibilizzazione e diffusione di materiale informativo

. Il messaggio del “cioccolato alternativo” è chiaro: “Proporsi come alternativa a quello delle multinazionali che partecipano ad Eurochocolate, una kermesse consumistico-commerciale che da 10 anni propina un’immagine della produzione, della commercializzazione e del consumo di cacao assolutamente falsa, nascondendo lo sfruttamento e l’assenza di diritti per coloro che lavorano nella filiera del cioccolato”.

 Insomma una ‘battaglia’ commerciale in piena regola, quella di “Altrociocolato”, che per l’occasione ha anche lanciato una raccolta di firme contro Eurochocolate e tutte le manifestazioni di simile origine incentrate sul consumismo sfrenato. Dell’iniziativa sono protagonisti i Giovani Comunisti del Cantiere Sociale X-Lab, la Cooperativa Monimbò, Forocontadino e Altragricoltura, che chiedono ufficialmente al Comune di Perugia di non dare appoggio agli eventi che favoriscono le multinazionali che “violano la dignità dell’uomo e dell’ambiente”.

La petizione ha già raccolto centinaia di firme in una decina di giorni. “Eurochocolate – dicono gli organizzatori – è una fiera commerciale, una vera e porpria occupazione della città. Invitano gli italiani a mettersi in moto pagando salato ciò che si può comprare a minor prezzo in un qualsiasi negozio, mentre nei paesi produttori del cacao la gente muore di fame. Uno spettacolo ignobile che causa disagi ai residenti e a chi frequenta Perugia in questi giorni”. “Lo scorso anno – dice Marco Monimbò dell’omonima cooperativa – la nostra iniziativa si chiamava Equochocolate, ma gli organizzatori di Eurochocolate quest’anno ci hanno anticipato e hanno depositato il nome. Così abbiamo dovuto cambiarlo. Quindi ci hanno contattato per una collaborazione nella loro manifestazione, offrendoci spazi gratuiti e chiedendoci di produrre il cioccolatino ufficiale della manifestazione. Abbiamo subito rifiutato. Centinaia di lavoratori umbri lavorano per le multinazionali, lo sappiamo e non vogliamo demonizzarle. Ma vogliamo che per i lavoratori vengano applicati equi codici di condotta”.


Questa notizia è correlata a:

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 novembre

Tanta Umbria, ancora poco Orvietano nell'Atlante dei Cammini d'Italia

Mostrare per esserci, il progetto di cartellonistica per rifondare sulla bellezza Salci

Chiusa la fase congressuale del Pd, Scopetti confermato segretario

Pendolari sul piede di guerra: "Il futuro dei treni a Orvieto e il silenzio degli amministratori"

Tari, tariffe corrette e conformi alla normativa. Creta: "Non ci sono stati errori"

L'Orvietana punta il Castel Del Piano per riscattarsi dalla sconfitta

A Magione si corre l'Individual Race Attack, tanti orvietani al via

La Filarmonica festeggia Santa Cecilia. Concerto al Teatro Concordia

Parlare di violenza sulle donne per cambiare prospettiva. In Biblioteca, tre appuntamenti

Visita Pastorale del vescovo Benedetto Tuzia. Il decreto di indizione

Alla Rocca dei Papi, conferenza sul genio di Michelangelo

"Orvieto in Philosophia". Per la città della sapienza, Festival di Filosofia in Dialogo e Decade Kantian

Confetti rossi per Alessandra Polleggioni, prima laureata in Informatica Umanistica dell'Orvietano

Scuole, Variati (Upi): "Del totale dei fondi generali solo il 14 per cento destinato alle Superiori"

Ladri in azione in pieno giorno. Paura sull’Alfina

L'Università dell'Arizona presenta il progetto del Museo Archeologico "Poggio Gramignano"

In tanti agli Stati generali della Scuola. Bartolini: "Temi vitali per il futuro dei nostri giovani"

Anas, investimenti per quasi 200 milioni di euro per servizi di progettazione definitiva e fattibilità tecnico-economica

Monte Peglia e Provincia Autonoma di Bolzano, esperienze a confronto per il riconoscimento Mab Unesco

"La Natività ad Orvieto". Decima edizione per il concorso dei presepi, come partecipare

Al Museo di Palazzo Davanzati a Firenze, si presenta il volume di Lucio Riccetti

Giornata di studio su gestione pazienti con Bpco, integrazione Ospedale-Territorio

Al Museo Emilio Greco si presenta il volume "Cristo e il potere. Teologia, antropologia e politica"

Liberati (M5S): "Alta velocità? Poco chiare le risorse, Umbria tagliata fuori dalle opportunità"

Sostanze tossiche, rischio sismico. Consegnata la diffida ai sindaci

"100 Mete d'Italia", riconoscimenti a Monteleone d'Orvieto e Civita di Bagnoregio

"Il Tabarro" di Puccini risuona al Museo della Navigazione nelle Acque Interne

La Quercia

"Non fate come me". A Caffeina Incontri, l'esordio letterario di Massimiliano Bruno