economia

Parretti nel business dell'Hollywood sul Tevere.

venerdì 26 settembre 2003

Il finanziere che vuole diventare sindaco di Orvieto, sta trattando la cessione delle quote negli studi cinematografici dell'ex Dinocittà a Rupert Murdoch e Tarak Ben Ammar. La famiglia Parretti, attraverso la società gestita dal figlio Mauro, possiede delle quote di minoranza degli studi di produzione cinematografica che De Laurentis fondò a Roma negli anni Sessanta. I soci di Parretti sono il proprietario del circuito delle televisioni regionali Odeon Tv, Raimondo Lagostena mentre la parte piu' consistente del pacchetto azionario è controllato dalla società Cinecittà Studios Luigi Abete, ex presidente della Confindustria.

 I tre soci stavano cercando da tempo un acquirente ed ora l'hanno trovato in un gruppo imprenditoriale di tutto rispetto riconducibile al tycoon australiano Rupert Murdoch. L'uomo d'affari si appresterebbe infatti ad entrare nel business delle produzioni televisive romane acquistando gran parte del pacchetto dai Parretti, da Lagostena e da Abete.

 Fautore dell'accordo sarebbe il finanziere tunisino Tarak Ben Ammar, personaggio di primissino piano nei rapporti d'affari tra Europa ed mondo arabo che vanta ottimi rapporti con Silvio Berlusconi e che, negli anni Ottanta, fu il maggior artefice dell'ingresso nel capitale di Mediaset del principe saudita Al Waleed. Stando ad attendibili indiscrezioni, l'arrivo di Murdoch non si risolverebbe semplicemente in una sostituzione dei vecchi proprietari anche perchè Parretti e, probabilmente anche Lagostena ed Abete, giocherebbero un ruolo di primo piano nella realizzazione del progetto che è in ballo, ovvero la realizzazione di un grande centro di produzione cinematografico in grado di attrarre consistenti investimenti delle major americane ed internazionali. Una riedizione moderna della vecchia Cinecittà, ma questa volta gestita da un magnate globale dei media del calibro di Murdoch 

Per l'aspirante sindaco si profilerebbe un ruolo da consulente, visto il suo passato nel campo delle produzioni cinematografiche.

Commenta su Facebook