cultura

Anche la terrazza di Pitigliano va in bianco con la "White Dinner"

lunedì 29 luglio 2019
di Davide Pompei
Anche la terrazza di Pitigliano va in bianco con la "White Dinner"

Bianco, l'abbigliamento dei commensali. Bianco, l'allestimento dei tavoli, dalle suppellettili con cui allestire la tavola alle pietanze da gustare. Bianche, tovaglie e vettovaglie. Nata a Parigi nel 1988 come "cena conviviale tra persone che vogliono riappropriarsi di spazi urbani della propria città", tra cristalli e porcellane la "White Dinner" spopola ormai in tutta Italia. Venerdì 30 agosto alle 19, a Viterbo, appuntamento in Piazza San Carluccio.

Sulla Rupe, "le diner en blanc" ideata da François Pasquier, si rinnoverà sabato 7 settembre quando, grazie ad A.Ni.Ma. Lab Orvieto e al supporto di un nutrito cartello di sponsor cittadini, dopo un anno di fermo, tornerà in scena eccezionalmente in Via Garibaldi per far vivere a tutti i commensali la sesta edizione di "BiancoDiVino" sulle note di Greg, al secolo Claudio Gregori, comico del duo Lillo & Greg, insieme alla band Rocking Revenge.

Ad apparecchiare un vero e proprio flash mob, intanto, è stata un'altra città del tufo. Quella di Pitigliano, uno de "I Borghi più belli d'Italia" incastonato nel cuore della Maremma Toscana, che sabato 27 luglio ha regalato un suggestivo colpo d'occhio tingendo di bianco Viale San Michele, come fosse un set cinematografico, grazie all'Associazione Rinascimento, promotrice dell'evento che assomiglia ad un grande picnic collettivo.

"Grande anche l'eleganza nell’allestimento dei tavoli – commenta soddisfatto l'assessore Alessio Celata, sue le deleghe al centro storico e alle associazioni – con tovaglie, piatti, sedie e fiori, tutto rigorosamente di bianco. Fiabesca l’atmosfera creata dalle luci e sullo sfondo il bellissimo spettacolo dello skyline del paese. Il quadro è stato completato con l’arrivo dei commensali.

Hanno tutti interpretato con un proprio tocco personale la richiesta del dress code total white. Nel mese di marzo, l'Amministrazione Comunale ha riqualificato i Giardini di San Michele con l’obiettivo di restituire alla comunità uno spazio pubblico speciale, che rappresenta un punto panoramico privilegiato per ammirare il borgo antico, che si erge sulla rupe tufacea.

Non può che farci immenso piacere, quindi, vedere che proprio questa terrazza sia stata scelto per un evento che nasce con l’obiettivo di riappropriarsi degli spazi urbani che appartengono a tutti. Grazie agli organizzatori per il valore sociale di questa iniziativa che, oltre ad essere un'occasione di incontro per i cittadini, ha reso omaggio alla bellezza straordinaria della nostra Pitigliano".

Commenta su Facebook