cultura

Torna Giancane e, per cinque sere, è di nuovo "Festa AlleGrona"

martedì 2 luglio 2019
di Davide Pompei
Torna Giancane e, per cinque sere, è di nuovo "Festa AlleGrona"

Bandabardò, Ministri, Koza Mostra, Davide Van De Sfroos, Modena City Ramblers, Sud Sound System, Pinguini Tattici Nucleari, Zen Circus, Punkreas, Linea 77, Marta Sui Tubi, Edoardo Bennato. Sono solo alcuni degli artisti internazionali ospitati da luglio 2008 ad oggi sul palco della Festa AlleGrona. All'elenco, l'edizione 12 del free festival promosso dall'Associazione Giovani Allerona Scalo con il patrocinio dei Comuni di Allerona e Castel Viscardo aggiunge altri nomi.

È un (gradito) ritorno il protagonista della prima serata, quella di mercoledì 3 luglio che riporta nel piazzale della Sala Polivalente di Allerona Scalo, all'ombra dei piloni della linea ferroviaria, il romano Giancarlo Barbati, ex chitarrista del Muro del Canto, meglio noto con lo pseudonimo di Giancane, già ospite lo scorso anno, considerato irriverente "inventore di una nuova grammatica cantautorale" e definito come "uno dei cantautori più illuminati della propria generazione".

Trattasi di una tappa gratuita del "Non Dormo Più – Tour" che prende il nome dal nuovo brano, appena pubblicato dopo il successo di “Ansia e Disagio”, uscito a novembre 2017 che racchiude "osservazioni pungenti, ironia e una profonda curiosità nei confronti degli stati ansiosi, propri o altrui". Dal disco sono stati estratti diversi videoclip tra cui "Limone", prodotto da Image Hunters e Chef Rubio e "Ipocondria" con Rancore, interamente disegnato dal fumettista Zerocalcare.

Di chiara provocazione e vocazione popolare, senza dismettere quella folk’n’roll e country-neomelodica che l’hanno reso celebre, la sua esibizione precederà quella dei marchigiani "Brutti di Fosco" che sventoleranno bandiera rock-celtica giovedì 4 luglio insieme all'irish punk folk made in Cesena dei "Lennon Kelly". Le note targate "Maleducazione Alcolica", "Dubioza Kolektiv" e "JustPala & MecVoice" impediranno di restare fermi venerdì 5 luglio.

Largo a "Ladri di Monnalisa", "Muppets", Daniele Quatrini e Matteo Bernacchi, nella serata di sabato 6 luglio, e in quella di chiusura, domenica 7 luglio, con "Osaka Flu" e "Viito", "in perfetto equilibrio tra canzone d’autore e nuovo pop italiano". Perché "AlleGrona, uno dei primissimi festival ad ingresso gratuito sul territorio orvietano, rappresenta la voglia di portare una ventata d’aria fresca nell’estate alleronese, inaugurando la stagione proprio nella prima settimana di luglio".

Ormai rodata, la formula che nel corso dell'anno impegna i circa 25 volontari del terzo Consiglio Direttivo dell'Associazione GAS nell'organizzazione di eventi e collaborazioni per poter confluire tutte le energie, fisiche ed economiche, nell'appuntamento estivo. In funzione tutte le sere, a partire dalle 19 e fino a tarda notte, gli stand gastronomici – Pizzeria, Birreria e Osteria – che si snodano all'interno del piazzale, insieme a gonfiabili, mercatino artigianale e il contest su Instagram e Facebook "Ricordo AlleGrone".

Per ulteriori informazioni:
327.2996438 – festaallegrona@gmail.com

Commenta su Facebook