cultura

"The Role" si aggiudica la settima edizione di "Edu Short Movie"

mercoledì 12 giugno 2019
"The Role" si aggiudica la settima edizione di "Edu Short Movie"

Una donna accompagna il marito a un provino cinematografico e, in modo del tutto imprevisto, viene coinvolta nella lettura dei dialoghi. La sua interpretazione della parte femminile, incentrata su una vicenda di maltrattamenti e umiliazioni, risulta talmente convincente da sembrare reale. I produttori vorrebbero farla recitare al posto dell’uomo, che però proibisce alla moglie di accettare la proposta, costringendola così a una scelta coraggiosa.

E’ questa la trama di “The Role”, il cortometraggio della regista iraniana Farnoosh Samadi vincitore della settima edizione del festival Edu Short Movie, che si è svolta martedì 11 giugno a Montefiascone, nella sede dell’Istituto Progetto Uomo. La manifestazione, diretta da Donato Robustella, è organizzata dall’Ipu, da Anep, l’Associazione nazionale degli educatori professionali (che ha messo a disposizione un premio di 500 euro), e da Aieji (International Association of Social Educators).

Il premio del pubblico, deciso dagli studenti del corso di laurea in Scienze dell’Educazione, è stato invece assegnato al cortometraggio italiano “Il piccolo mago” di Calabresi-Laurenti, la storia drammatica ma piena di speranza di una famiglia costretta a lottare contro la malattia della figlia.

Molto apprezzati anche gli altri cortometraggi in concorso: “Il mondiale in piazza” di Vito Palmieri (Italia), “3 gramos” di Josè A. Campos (Spagna), “Alleluja” di Geremei Paolo (Italia), e “Non è una bufala” di Ignacio Purici (Italia).

Per la categoria scuola ha vinto “Solo un giocattolo” di Lorena Costanzo (Scuole di Pioltello, in provincia di Milano), mentre si è aggiudicato il secondo posto “Off line On life”, prodotto dagli studenti del Liceo delle scienze umane Santa Rosa di Viterbo. Al terzo posto, “Ninna nanna oltre il mare” di Visioni-Renzini (I.C. Vadelago, in provincia di Treviso).

 

Commenta su Facebook