FOTOGRAFIA
cultura

"Attraversando Paesaggi Umani" con la quinta edizione di "NarnImmaginaria"

mercoledì 12 giugno 2019
di Davide Pompei
"Attraversando Paesaggi Umani" con la quinta edizione di "NarnImmaginaria"

"La fotografia è un universo che indaga il labirinto della nostra società, alla ricerca di storie e di protagonisti". È con questa consapevolezza che NarnImmaginaria si appresta a raccontare i paesaggi umani intesi come scoperta di significati e di intenzioni in cui l’uomo riconosce se stesso. Sì, perché "l’essere umano ha un’influenza talmente forte sul paesaggio, interiore od esteriore che sia, da divenire, direttamente o indirettamente, l’attore principale della sua immagine, vivendolo e modificandolo a secondo le proprie esigenze".

La quinta edizione del festival di fotografia organizzata dall’Associazione Culturale Sator e patrocinata dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche troverà accogliente cornice tra le mura romaniche del Complesso Monumentale di San Domenico di Narni. Qui, da sabato 15 a domenica 30 giugno esporranno Enrico Genovesi ("Nomadelfia"), Stefano Mirabella ("Questione di Attimi"), Luigi Loretoni ("Via della Seta. Incontri"), Giuseppe Cardoni ("Vita e Morte. Rapsodia Messicana"), Rossana Cintoli ("L'Inferno. Il Fuoco, il Nero e l'Acciaio").

Ed altri cinque autori selezionati tra le proposte del Circuito Off che, con le loro opere, interpreteranno il tema dell’edizione 2019 "Attraversando Paesaggi Umani". Si tratta di Marco Cappellano e Romina Bracchi ("Ascolta"), Liliana Curtilli ("Non sono Silenzio"), Pierclaudio Duranti ("Antropocene"), Mathieu Menard ("Dopo la Giunga di Calais"), Carlo Ricci ("Miserere"). Due settimane interamente dedicate alla fotografia per fare di Narni un grande laboratorio.

Dove "le immagini fotografiche, il loro accostamento, le storie che raccontano, restituiscono all'osservatore un forte potenziale espressivo che si relaziona con il proprio contemporaneo". Accanto agli scatti, gli incontro i fotografi. Quelli con Enrico Genovesi e Stefano Mirabella si svolgeranno sabato 15 giugno alle 16 all'ex Casa del Popolo, prima dell'inaugurazione delle mostre attesa per le 18 alla presenza degli autori. Domenica 16 giugno alle 17 sarà la volta di Graziano Perotti che parlerà della sua fotografia e presenterà la sua ultima pubblicazione, "Intrecci. Storie di Amore e Corde".

In agenda per sabato 22 giugno alle 16.30 alla Sala DigiPass di Palazzo dei Priori, i talk con Luigi Loretoni, Giuseppe Cardoni, Rossana Cintoli. Domenica 16 giugno, inoltre, i fotografi potranno partecipare alle 10.30 nella sede dell'Associazione Sator alle Letture Portfolio a premio con Graziano Perotti che proporrà parole per il magazine di turismo viaggi e cultura TravelGlobe. Quest'ultimo pubblicherà le foto vincitrici dell'omonimo premio, mentre Enrico Genovesi e Patrizia Savarese assegneranno il Premio Sator. A chiudere il festival, un workshop sull’audiovisivo fotografico proposto da Diaf Umbria e tenuto dai docenti Fiaf Claudia Ioan e Massimiliano Tuveri.

Per ulteriori informazioni:
339.1461913 – associazionesator@gmail.com

Commenta su Facebook