cultura

"Giovani e Colori". Mille ragazzi delle scuole fanno splendere la Teverina

sabato 11 maggio 2019
"Giovani e Colori". Mille ragazzi delle scuole fanno splendere la Teverina

Mille bambini e ragazzi di tutto l'Istituto Omnicomprensivo "Fratelli Agosti" di Bagnoregio sono stati protagonisti venerdì 10 maggio di "Giovani e Colori", una grande festa della scuola che ha prima popolato Corso Mazzini per poi dirigersi verso il borgo di Civita. Un territorio rinato negli ultimi anni, che ora ha chiara una sua dimensione e prospettiva capace di assicurare futuro e che con questo futuro, rappresentato dai ragazzi, vuole costruire un confronto e un dialogo aperto.

L'iniziativa è stata curata nei minimi dettagli dall'associazione Juppiter, che ha collaborato con la Croce Rossa Italiana Comitato di Bagnoregio e Lubriano, il Centro di Studio di Bagnoregio e la Fondazione Agosti. Fondamentale anche il supporto della Protezione Civile, della Polizia Locale e dell'Arma dei Carabinieri, di don Marco Petrella e di padre Luca. Al centro la scuola, rappresentata dalla dirigente scolastica Paola Adami.

"Questà è la migliore Teverina, la migliore Bagnoregio, la migliore Civita" ha voluto sottolineare il sindaco Francesco Bigiotti nel suo discorso di saluto ai presenti. “Stiamo vivendo un giorno bellissimo – ha aggiunto – che sottolinea il nostro legame profondo con il territorio e la centralità che intendiamo dare al futuro, mettendo al centro i ragazzi e la scuola”.

Gli studenti hanno mostrato degli striscioni, preparati in classe, con sopra frasi significative. Tra le più importanti la scritta “Senza legalità non c'è libertà né verità”. Un lungo fiume ha unito il centro di Bagnoregio alla sua Civita e qui, in piazza San Donato, ha preso corpo un colpo d'occhio davvero straordinario. La piazza piena di magliette bianche, volti sorridenti e fazzoletti colorati. Tutti con il sorriso, tutti con la speranza nel cuore.

Commenta su Facebook