cultura

"Un mondo di fiabe". Doppio incontro alla Scuola Primaria

lunedì 11 marzo 2019
"Un mondo di fiabe". Doppio incontro alla Scuola Primaria

“Un mondo di fiabe” del Teatro Null, Officina culturale della Regione Lazio I porti della Teverina fa tappa a Celleno nella Scuola Primaria con due appuntamenti, lunedì 11 e giovedì 14 marzo. "E’ bello - dice il suo curatore Gianni Abbate - ritrovarsi con i nostri giovani spettatori, sempre attenti e pronti ad interagire con le nostre storie. La nostra formula di proporre una serie di indovinelli tra un racconto e l’altro, li diverte e li stimola ancor di più. Possiamo definirci, dopo anni di esperienza e sperimentazione sulla fiaba, esperti nel settore.

Anche in questa tappa, in particolare con i bambini delle classi quarte e quinte, sperimenteremo non solo i racconti dalla mitologia greca, ma una nuova serie di favole filosofiche sul cambiamento, le nostre cosiddette ‘favolosofie’, che hanno già riscontrato enorme successo con i bambini delle quinte a Bagnoregio.  Quella delle ‘Favolosofie’ è un’esperienza fondante per i bambini, dove sono chiamati in prima persona ad interagire immedesimandosi con la storia, e con le risposte che danno ci sarebbe da scriverci un libro.

Siamo rimasti positivamente colpiti, soprattutto quando un’insegnante ci ha raccontato con emozione che un bambino con problemi di inserimento, è stato tra quelli che più hanno interagito con le nostre storie, in poche parole si è completamente aperto con le nostre ‘Favolosofie’. Se questo non è un successo! Nelle nostre letture animate facciamo uso della pantomima, antica forma drammatica di cui si servivano i comici della commedia dell’arte, e più vicino a noi il grande Dario Fo.

liminando, quindi, scene e costumi, si lascia alla fantasia dei bambini e anche degli adulti, di spaziare liberamente in tutte le direzioni e di interagire con l'attore. In più le letture sono arricchite da una serie di effetti sonori artigianali per riprodurre vento, uccelli, cavalli, porte e altro, un po’ come fanno i rumoristi per gli sceneggiati radiofonici.

E’ una formula oramai consolidata che ha riscosso sempre enorme successo. La nostra Officina I porti della Teverina propone un senso sociale della cultura, un’interpretazione del fatto culturale come fatto vivo e presente di azione e relazione.” In scena, Gianni Abbate e Ennio Cuccuini. Uno stimolo alla lettura che porterà poi i bambini a riscoprire da soli, leggendo, le emozioni provate ascoltando e interagendo.

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 marzo

Orvieto basket in trasferta a Foligno, sfida tra le big del campionato

Proiezione del documentario "Un monte d'acqua" e dibattito sull'impatto della geotermia

"Propaganda and Ideology in Rome". A Orvieto gli studenti del master in Storia antica della University College London

Orvieto Basket. Delusione reatina per l'Under 17

Avviate le attività di riproduzione per le specie ittiche. Divieti di pesca, ecco dove

Sale il livello dei fiumi, Paglia e Chiani "osservati speciali"

Azzurra, Cagliari – Orvieto 82-70 ma la salvezza è molto più vicina. Ultimo appuntamento della regular season

Dal Vinitaly una prospettiva per dare maggiore evidenza al vino di Orvieto e al Territorio

"La fotografia si tinge di rosa". Dopo il contest, arriva la mostra

Caccia ai ladri nell’Orvietano, scappano a piedi dopo un lungo inseguimento

City Camps a Ficulle con l'Associazione Culturale Linguistica Educational

Edilizia: sindacati, settore "massacrato". Il rinnovo del contratto integrativo è un'occasione per il rilancio

Terza edizione de "La Città del Corpus Domini" nel segno della bellezza

Con l'Umbria che si sveglia presto. Sette punti per un contratto elettorale dell'Orvietano con la presidente Marini

Intercity 581, l'Autorità di Regolazione dei Trasporti si attiva verso Rfi e Trenitalia

Il Libro Parlante apre col botto: il 12 aprile incontro con David Grossman

Operazione "Silver and Gold", primi riconoscimenti della refurtiva

Piena fiducia del Sindaco all'Assessore alla Cultura

Tevere in piena a Marsciano, cade in un fosso e annega