cultura

Grande interesse per la conferenza dedicata a San Tommaso d'Aquino

lunedì 4 febbraio 2019
di Damiana Fidani
Grande interesse per la conferenza dedicata a San Tommaso d'Aquino

Una vasta e variegata platea ha partecipato domenica 27 gennaio all'importante evento, organizzato dall'associazione diocesana "Pietre Vive", dedicato a San Tommaso d'Aquino e alla Chiesa di San Domenico in Orvieto, luogo strettamente legato alla vita del "Doctor Angelicus".

A fare gli onori di casa sono stati don Luca Conticelli, da sempre sostenitore delle attività dell'associazione e parroco della Chiesa di San Domenico e la presidente Giovanna Bandinu, "volontaria" per eccellenza, che ha ribadito che "l'obiettivo della valorizzazione del patrimonio artistico consiste nel consolidamendo di un profondo legame tra arte e fede".

Questo è stato l'input fondamentale per la giornata di studio dedicata al santo aquinate, religioso domenicano, teologo, filosofo, esponente massimo della scolastica, grande pilastro della Chiesa Cattolica nonché punto di raccordo fra la cristianità e la filosofia classica. San Tommaso, definito dai suoi contemporanei "bue muto" perchè grosso e poco loquace, come disse il suo Maestro Alberto Magno "ha fatto sentire i suoi muggiti da un'estremità all'altra della terra", tanto da diventare il "Doctor Universalis", maestro della verità cristiana.

Padre Vincenzo Benetollo, presidente della Società Internazionale San Tommaso d'Aquino, con una lectio magistralis, ha illustrato alcuni aspetti del pensiero tomista attraverso la lettura degli affreschi di Ambrogio Lorenzetti nel palazzo comunale di Siena, con l'allegoria del "buon governo" e del "cattivo governo". Secondo lo studioso domenicano la percezione visiva ed immediata ha una staordinaria efficacia per affermare la validità del pensiero del Doctor Angelicus al fine di raggiungere la pace ed il "ben vivere" nella società, attraverso le virtù giustizia, concordia, sicurezza e magnanimità, "magnanimitas ex suo nomine importat quandam exstensionem animi ad magna".

Le parole del santo sono state declamate ed interpretate dall'attore Andrea Brugnera che con la tecnica del reading teatrale ha fornito una lettura musicale offrendo un unicum di emozioni. L'avvocato Aurora Cantini, autrice del libro "San Tommaso d'Aquino ad Orvieto. Profili laici e spirituali del Dottore Angelico all'ombra del tufo", ha esaltato la versatilità del personaggio focalizzando l'attenzione su vari aspetti, da quelli economici a quelli mistici, descrivendo l'acume mentale che il teologo ha dimostrato durante il suo soggiorno orvietano, attraverso una lettera scritta dall'Aquinate in risposta a quattro quesiti di carattere giuridico-economico, inserita da Leone XIII nell'Opera Omnia di SanTommaso.

Grande interesse ha suscistato la visita guidata della Chiesa di San Domenico e della Cappella Petrucci condotta magistralmente dall'architetto Raffaele Davanzo coadiuvato dalla dottoressa Barbara Magnabene, una delle preziose volontarie di "Pietre Vive". A chiudere i lavori è stata la presidente Bandinu che ha illustrato il tema dell'edizione 2019 del corso di formazione per volontari della cultura e della valorizzazione del patrimonio artistico e religioso che, come annunciato ha avuto inizio venerdì 1° febbraio, dal titolo "La visita pastorale: strumento di conoscenza di un territorio" che vedrà alternarsi illustri relatori nei seminari di studio che si terranno nelle sedi episcolpali di Orvieto e Todi.

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire