cultura

Duemila visitatori alla prima rappresentazione del Presepe Vivente

giovedì 27 dicembre 2018
Duemila visitatori alla prima rappresentazione del Presepe Vivente

La fastosa corte di re Erode. Il censore e le legioni, simbolo dell'impero romano. Il mercato. Un antico acquedotto che muove una ruota ad acqua. I pastori. Il giardino degli olivi. Gli artigiani. I giocolieri e i funamboli. L'atmosfera raccolta della Natività. Per i 2000 visitatori del Presepe Vivente di Tarquinia, quello di mercoledì 26 dicembre è stato un bellissimo viaggio nell'antica Betlemme.

Tra angoli e scorci poco conosciuti della città etrusca. Dalla chiesa della Trinità, a via dei Magazzini, agli esterni del convento di San Francesco. Un percorso affascinante arricchito da sfiziose degustazioni fatte di bruschette con l’olio, castagne, focacce cotte al momento e formaggi locali.

"Buona la prima, con una grande affluenza di pubblico - afferma l'associazione Presepe vivente di Tarquinia -. L'organizzazione è stata perfetta e la rievocazione si conferma tra le più importanti del Lazio. Come sempre i ringraziamenti vanno ai volontari e alle comparse, ma anche alle forze dell'ordine, alla protezione civile (Aeopc) e alla Croce rossa, che hanno garantito il loro prezioso supporto per lo svolgimento senza problemi della rappresentazione".

Si replica domenica 30 dicembre, con inizio alle ore 17. Il gran finale domenica 6 gennaio, con l'arrivo dei Re Magi e la sfilata del corteo nelle vie del centro storico. Il presepe vivente di Tarquinia è patrocinato dalla Regione Lazio (Lazio eterna scoperta), dalla Provincia di Viterbo, dal Comune di Tarquinia, dalla Diocesi di Civitavecchia e Tarquinia, ed è in collaborazione con la Pro Loco Tarquinia, il Comitato San Martino e l’Associazione Anziani con l’Hobby del Modellismo.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"