cultura

Al Vetrya Corporate Campus arriva "Art Mashup"

giovedì 6 dicembre 2018
Al Vetrya Corporate Campus arriva "Art Mashup"

Da martedì 4 a lunedì 10 dicembre 2018,  dalle 9 alle 19 con ingresso  libero, negli spazi del Vetrya Corporate Campus, via dell’Innovazione 2 a Orvieto, la mostra ideata e curata da Davide Sarchioni che offre uno spaccato vivace e di facile fruizione dell'arte contemporanea dal 1960 a oggi.

Una selezione di opere di artisti diversi per generazione e stili, linguaggi e provenienza riconosciuti nel mondo dell’arte come importanti innovatori. La mostra riunisce una selezione di opere grafiche e multipli, in edizione limitata, che propongono immagini iconiche legate ai diversi movimenti artistici e culturali, insieme a pezzi unici di artisti più giovani e di ricerca.

Le varie esperienze e immagini si mescolano per creare un itinerario visivo assai variegato, che si muove tra le opere di Salvador Dalì a quelle di Michelangelo Pistoletto, passando per Giorgio De Chirico, Mario Schifano e Mimmo Rotella. E dove il percorso si snoda tra quelle di Arman Fernandez, Enrico Baj, Sandro Chia, Bruno Ceccobelli, Jannis Kounellis, Thomas Lange, Piero Manzoni, Matteo Montani, Mimmo Paladino, Mutsuo Hirano, Antonello Viola.  Opere di artisti che in questa mescolanza vogliono essere approfondimento e confronto aperto tra le ricerche artistiche attuali e quelle di un passato ancora vicino e carico di suggestioni. E una modalità espositiva per comprendere la fenomenologia delle arti visive nel presente.

La mostra “Art Mashup” si inserisce nel progetto Contemporary Art della Fondazione Luca & Katia Tomassini, rivolto all'esplorazione e alla diffusione dei linguaggi dell'arte contemporanea italiana e internazionale, privilegiando le ricerche dei giovani sia established sia emergenti, attraverso un programma selezionato di mostre, progetti artistici, talk e  presentazione di libri e di cataloghi d'arte.

Il progetto è curato da Davide Sarchioni e si avvale della collaborazione di Isaco Praxolu per LaDi Art e terramediaproject.it, marchi per la diffusione della cultura contemporanea.

Davide Sarchioni (Orvieto, 1979) laureato in Lettere Moderne con indirizzo Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università di Siena, dal 2005 svolge attività di critico d'arte e curatore freelance per enti pubblici, fondazioni, gallerie d’arte e privati in Italia e all’estero, realizzando progetti di mostra, collezioni, cataloghi d'arte e scrivendo per alcune riviste di settore. Collabora con artisti italiani e internazionali affermati ed emergenti. Dal 2010 al 2014 è stato curatore dei progetti speciali presso Museum am Dom, Würzburg (DE). Dal 2010 è direttore artistico dello spazio Il Frantoio a Capalbio (GR). Dal 2015 è curatore e consulente d’arte per LaDI Art e terramediaproject.it.

Isaco Praxolu (Cagliari, 1979) ha frequentato scuole di danza classica e moderna con stage abilitanti tenuti da importanti coreografi internazionali quali Jasse Smith, Bill Goodson, Jamal Sims e gli Italiani Mauro Astolfi, Mauro Mosconi, Caterina Felicioni. È stato insegnate di Danza Moderna e ha svolto esperienze di organizzatore di eventi teatrali, spettacoli e ufficio stampa. Ha svolto anche attività di gestione e controllo aziendale per diverse aziende e attualmente riveste il ruolo di responsabile marketing e comunicazione, curatore eventi e spettacoli per LaDI Art, di cui è fondatore, e terramediaproject.it. Si occupa anche di fotografia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"