cultura

"Città e territorio: il patrimonio in progetto". Novanta proposte al Premio Gubbio 2018

mercoledì 5 dicembre 2018
di Davide Pompei
"Città e territorio: il patrimonio in progetto". Novanta proposte al Premio Gubbio 2018

Istituito a livello nazionale nel 1990 e a livello europeo nel 1993, ogni tre anni il Premio Gubbio si rivolge a progettisti, enti pubblici promotori ed operatori privati per "suscitare un concreto avanzamento nelle modalità di intervento sulla città e il territorio storico", segnalando esperienze di grande significato urbanistico, architettonico e culturale.

Promosso dall'Associazione Nazionale Centri Storico-Artistici - che nell'Anno Europeo del Patrimonio Culturale con l'Associazione Italiana di Storia Urbana ha organizzato anche una serie di conferenze sulle città italiane come patrimonio urbano - d'intesa con il Comune, per il decimo anno ha premiato gli esempi positivi di riqualificazione, rigenerazione, riuso fisico, economico e sociale dei centri storici e dei contesti urbani e paesistici.

Lo ha fatto nel corso della cerimonia tenutasi nel pomeriggio di venerdì 30 novembre alla Biblioteca Sperelliana con "uno dei più prestigiosi e significativi riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale, legato ai temi della riqualificazione e della rigenerazione ambientale, nonché del recupero del patrimonio edilizio storico", come sottolineato il sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati, presidente di Ancsa.

Alla cerimonia di consegna del premio, realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, hanno fatto seguito il convegno sul tema "Città e territorio: il patrimonio in progetto" e l'inaugurazione della mostra dei progetti vincitori, menzionati e segnalati nelle diverse sezioni dalla giuria composta da esperti Ancsa e integrata da architetti e urbanisti.

Venti, le esperienze in concorso per l'edizione 2018 della "Sezione Italia". Da Trieste ad Acerra, con scalo a Milano, Torino e Roma, tutte hanno declinato con modalità e sensibilità diverse il tema della rigenerazione urbana. A vincere, il progetto di recupero e valorizzazione delle Caserme di Strino, il villaggio militare a 1850 metri di quota realizzato dagli austro-ungarici prima dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, di Daniele Bertolini.

Secondo posto per la Piazza dell'Immaginario di Prato di EcòL, un progetto temporaneo realizzato per migliorare e rendere più accogliente Macrolotto Zero, il quartiere nella Chinatown toscana caratterizzato dall’assenza di spazio pubblico e dalla presenza di differenti culture, realtà e ambienti socioeconomici.

Menzioni d'onore al masterplan della città storica di Viterbo di Orazio Carpenzano – un documento che individua criteri e strumenti di natura procedurale e tecnica per la riqualificazione, valorizzazione e tutela della città storica e insieme il tentativo di ricostruire, insieme agli abitanti un percorso culturale – e al progetto di riqualificazione della Piazza del Pavaglione, l'antica area dei mercati circondata dai portici, a Lugo di Romagna di P’ARC+stARTT.

Trenta, gli interventi in gara per la "Sezione Europa" a coprire per intero il panorama geografico, con l'affacciarsi per la prima volta di Paesi quali l'Islanda e la Turchia. Sul podio "Learning from Clonahilty" presentato dal Cork Country Council. Menzioni d'onore: "Urban plan for the protection and rehabilitation of the historic city center of Llérganes and its sorroundings" presentato da Riano Arquitectos; "Cité des électriciens Rehabilitation project, Bruay-la-Buissière" presentato da Atelier d’Architecture Philippe Prost; "Military Hospital Antwerp" presentato da Achergael Lleven. Segnalazioni per "Health house - Vézelay – France", presentato da Bernard Quirot, e "The Loggia Square – Oprtalj Portole" di Emil Jurcan.

Quaranta, infine, i lavori proposti da diversi atenei per la "Sezione Università", da Firenze a Palermo, da Venezia a Sassari, da Roma a Torino, in un ventaglio esteso di esperienze e di sedi didattiche. Per le tesi magistrali, il Premio Gubbio è stato al lavoro su "L’accoglienza tramite l’abitare condiviso" di Marco Casu dedicato ad un tema decisamente attuale come il social housing.

Menzioni d'onore per "La strada, il colle, le torri, le chiese. Il recupero dell’antica Arx di Tuscania" di Sofia Franciosini e "La Gravina di Ginosa come parco naturale: un progetto per via matrice" di Giusi Pardo. Segnalazioni: "Riqualificazione urbana tra identità locale e partecipazione degli abitanti. Il Barrio Cabanyal a Valencia" di Melania Marino; "La cultura della Terra Cruda e la Casa Campidanese" di Alessandra Pusceddu; "Rovine in attesa" di Chiara Boccingher e Francesca Giudetti.

Per quanto riguarda le tesi post-laurea, premio a "Dispositivi progettuali per l’archeologia come architettura intermittente della città" di Bruna di Palma e "Le mura delle città antiche. Nuovi paesaggi fra memoria e progetto" di Angela Fiorelli che trattano elementi rilevanti legati alla presenza di testimonianze del passato storico che possono costituire validi caposaldi per il progetto della città contemporanea. Menzioni d’onore: "Effetti territoriali della valorizzazione di un bene culturale e paesaggistico. Il caso di Venaria Reale" di Alice Giani e "Fragmantos de identidad insular" di Omar Sosa García.

Per ulteriori informazioni:
info@ancsa.org

Commenta su Facebook

Accadeva il 14 dicembre

Con "Loading Umbria" i luoghi della cultura diventano location per videogame

San Venanzo investe in servizi, infrastrutture, cultura e attrattività turistica

Giornata Garibaldina in ricordo di Roberto e Florindo Dimiziani

La Zambelli Orvieto si esalta e batte Ravenna

"Si Fa Natale" nella Chiesa di Santa Maria Assunta. Rassegna corale dedicata al M° Maria Santa Rosiello

"Ripartiamo dal basso, risolleviamo l'ex Caserma Piave"

Avvocati e commercialisti lanciano l'allarme sulle sorti del tribunale

Da Forza Italia, "ancora nuove proposte per la nostra idea di città"

Marina Massironi porta al Teatro Secci "Ma che razza di Otello?"

Tradizione, musica e teatro per accendere "La Magia del Natale"

In tutti gli uffici postali della provincia, scatta il "Mese della Prevenzione"

Celebrato il "Natale del Soldato" alla Caserma "Nino Bixio"

Dedicato ai piccoli borghi umbri più belli il Calendario 2018 di Villa Umbra

"Fai centro nella storia", così i più piccoli portano in scena il Medioevo

"Sonorità Antiche. Concerto di fine anno con gli Etruschi" a Palazzo della Corgna

Monica Paparelli, nuova consigliera di parità della Regione Umbria

Consulta per il sociale, Tomassoli: "Non servono i titoli, basta onestà e buona volontà"

"Natale in Musica" con la Camerata Polifonica Viterbese "Zeno Scipioni"

Contrasto al gioco d'azzardo, l'Osservatorio nazionale promuove l'Umbria

Natale in fabbrica, nelle scuole e alla mensa di San Valentino

Gianni Minà all'inaugurazione dell'anno accademico dell'Istituto Universitario Progetto Uomo

"Alla scoperta di Viterbo immersi nel mondo fatato di Babbo Natale"

"Natale sicuro". La Guardia di Finanza sequestra oltre 11.000 prodotti

"OrvietoJazzPortrait", la mostra che ripercorre 25 anni di Umbria Jazz Winter

Nuova donazione dell'associazione onlus Le note di Fra'

Arriva la videosorveglianza. Iniziata l'installazione delle videocamere ai piedi della Rupe

Nuovo inquilino nel "condominio culturale" di Palazzo dei Sette. Si inaugura la sede Cittaslow International

Terza edizione per "Voci d'Inverno". Concerto di fine anno per "Omphalos Voices"

"SOS Rosarno". L'appuntamento per ripartire dalle arance bio-solidali

Si presenta il libro "Da Cellere a Capalbio. Fatti e misfatti del brigante Domenico Tiburzi"

"...un Canto vien dal Ciel...". Dodicesima edizione per la rassegna di corali polifoniche

Carta Tutto Treno. Federconsumatori: "La Regione è latitante"

"Un efficace servizio a tutela dei cittadini". Orvietano più sicuro grazie ad Alert System

Susanna Tamaro si fa ambasciatrice per Orvieto. "Svegliati, bella addormentata"

Cerimonia di consegna delle lauree 110 e lode all'Università della Tuscia

Monte Landro, dopo gli scavi continuano gli studi sui reperti

Francigena, Appia Antica, Romea Germanica. Tra pellegrini e moderni viandanti

Sognare colombe e lei

L'Istituto "Dalla Chiesa" presenta il progetto "Custodire la terra, coltivare l'umanità"

Sisma, presentato il calendario 2017 di Norcia. "Stimolo a lavorare ogni giorno per la rapida ricostruzione"

Massimo Ghini in scena al Teatro Mancinelli con "Un'ora di tranquillità"

Vetrya Orvieto Basket a Foligno per il recupero della terza giornata

Opposizione all'attacco: "La crisi politica di maggioranza deve arrivare in consiglio comunale"

In distribuzione "L'Orvietan". Quanta storia ritrovata dentro quella bottiglia

La libero Giulia Rocchi tiene alta la guardia alla Zambelli Orvieto

"Il volontariato degli anziani nei Comuni umbri, un patrimonio da difendere"

Roberto Colonnelli presenta il libro di poesie "Ogni stella ha il suo perché"

Sì della giunta al progetto per riqualificare la Strada di Pievelunga

Ai nastri di partenza la terza edizione di "Bookiamo lo schermo"

L'invito del sindaco Ciardo: "Venite a farvi un selfie natalizio sotto il Castello di Bartolomeo"

Jonathan Doria Pamphili dona al Comune una foto dell'antico affresco del Castello

Tra danza e musica, al Boni arrivano "Cappuccetto Rosso" e i Solisti dell'Umbria

"Natività Contemporanee" all'Antiquarium di Tenaglie

Note di Natale apre il calendario di "Natale in Musica"

Nella Chiesa di S.Maria Assunta, 11esima edizione della rassegna "Un canto vien dal Ciel"

Presentato il progetto "I sentieri del Perugino nelle terre del Marchese"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta l'Istituto nazionale di urbanistica al summit delle città antiche cinesi