cultura

Residenze Artistiche, l'Umbria punta sulla sinergia e sulla danza

martedì 4 dicembre 2018
Residenze Artistiche, l'Umbria punta sulla sinergia e sulla danza

"Con la programmazione del progetto Residenze Artistiche per il triennio 2018-2020 proseguiamo un’esperienza importante per il sistema umbro dello spettacolo dal vivo, che ha il merito di affermare un metodo che va al di là del progetto o della realizzazione di uno spettacolo, dando spazio e opportunità di crescita alla creazione artistica, alle competenze e professionalità che esprime il territorio, mettendole a confronto con artisti ed esperienze artistiche nazionali e internazionali”.

Lo ha sottolineato l’assessore regionale alla Cultura, Fernanda Cecchini, che martedì 4 dicembre ha illustrato le novità del secondo triennio del progetto “Residenze artistiche”, cofinanziato dalla Regione Umbria e dal Ministero ai beni e alle attività culturali: la nascita del “C.U.R.A.”, il Centro umbro di residenze artistiche cui hanno dato vita cinque associazioni (Indisciplinarte di Terni, capofila; La Mama Umbria International di Spoleto; Ge.Ci.Te di Foligno, l’associazione Centro Teatrale Umbro di Gubbio e l’associazione Micro Teatro Terra Marique di Perugia) già titolari di Residenze artistiche nel triennio 2015-2017, ed “Home–Centro Creazione Coreografica”, la prima Residenza  per artisti in Umbria interamente dedicata alla danza, progetto dell’associazione culturale Dance Gallery di Perugia.

Alla presentazione hanno preso parte i rappresentanti delle associazioni coinvolte, l’assessore alla Cultura del Comune di Gubbio Augusto Ancillotti, il dirigente del Servizio regionale Valorizzazione delle risorse culturali Mauro Pianesi ed Adele Bevilacqua, responsabile del settore Danza del Teatro Stabile dell’Umbria, che ha fatto parte del Comitato allargato ad esperti che ha valutato le domande pervenute alla Regione per accedere ai finanziamenti previsti per i due bandi pubblici, uno relativo ai Centri di residenza e l’altro alle Residenze per artisti nei territori, emanati dalla Regione.

“Dopo il primo triennio di programmazione in cui, sulla base di uno specifico bando, sono state sostenute le attività di cinque Residenze artistiche – ha ricordato l’assessore Cecchini – È stata un’esperienza di successo, come dimostra anche il fatto che si è creata una sinergia fra queste associazioni che hanno dato vita ora a un progetto comune ed è motivo di soddisfazione che l’esperienza si arricchisca con la danza.

Nel triennio 2018/2020 – ha aggiunto - abbiamo voluto allargare il raggio di azione delle residenze e siamo riusciti ad aumentare le risorse: a disposizione ci saranno complessivamente circa 233mila euro annui, di cui 99mila a carico del bilancio regionale e circa 134mila di cofinanziamento statale da parte del Ministero dei Beni e delle attività culturali. Sono risorse limitate, a causa delle ristrettezze di bilancio e che perciò abbiamo scelto di investire a favore della crescita delle Residenze artistiche per affermare e cogliere obiettivi più maturi e marcati, sostenendo quella forza e quella voglia di creare e far cultura che nasce dal basso e porta valore aggiunto al territorio e all’Umbria”.

“Con la Residenza dedicata alla danza si copre un vuoto – ha sottolineato Adele Bevilacqua, esprimendo grande soddisfazione per la nascita di ‘Home-Centro Creazione Coreografica’ -  completando un quadro necessario in cui le Residenze artistiche danno possibilità e strumenti a quelle forme di spettacolo dal vivo che nascono dal basso, con esigenze e modalità espressive e di organizzazione diverse da quelle classiche e che quindi non si collocano nei circuiti tradizionali. La Residenza è anche momento formativo, contatti, messa in relazione con il pubblico locale, con la critica nazionale, offre la possibilità di veicolare idee e proposte al di fuori della propria regione. È un passaggio molto positivo poi il progetto delle cinque Residenze che lavoreranno insieme”.

 “Una volontà maturata fra noi cinque associazioni, molto diverse per storia, struttura e vocazione, anche prima del decreto ministeriale che ha fissato le linee di intervento della nuova programmazione” – ha detto Marco Betti, di Indisciplinarte, che ha illustrato i punti salienti di C.U.R.A.. “Abbiamo scelto di intervenire su assi molto specifici – ha spiegato – e mantenere una capillarità di intervento sul territorio. Nell’acronimo che abbiamo scelto come nome, sta il cardine del progetto: curare un processo che vada aldilà dello spettacolo in sé, creare le condizioni per far emergere esperienze che favoriscano la crescita culturale del territorio, senza distinzione di genere fra teatro e danza. Organizzeremo anche eventi e momenti di formazione. Il nostro compito – ha concluso – vuol essere quello di creare nuovi spazi di libertà in cui c’è la possibilità che qualcosa di nuovo nasca”.

“È motivo di grande soddisfazione poter realizzare il progetto ‘Home’ – ha detto la direttrice artistica e ideatrice del progetto Valentina Romito, dell’associazione culturale Dance Gallery “che nel 2019 coronerà i venticinque anni di attività” - Pensiamo a Perugia come un ponte, un nodo di comunicazione nazionale e internazionale. ‘Home’ intende diventare il centro dove confluiranno partner di altre città italiane, quali Torino, Arezzo e Napoli, e di altri Paesi, il Regno Unito, la Bulgaria e la Repubblica Ceca”.                                        

“Favoriremo i contatti e gli scambi, offrendo l’opportunità ai giovani di iniziare o sviluppare  il loro processo artistico. Il lavoro sulla danza in Umbria – ha proseguito Valentina Romito – ha bisogno di essere ‘nutrito’ e accompagnato, non solo per quanto riguarda la crescita del pubblico, ma anche per permettere a chi fa danza di uscire dai confini, avere opportunità formative e anche lavorative. Nostra responsabilità è quella di creare questo legame con il territorio  e del territorio con l’esterno e di preparare un ‘humus’ su cui lavorare, importante per i giovani e gli artisti”.

Fonte: Regione dell'Umbria

Commenta su Facebook

Accadeva il 14 dicembre

Con "Loading Umbria" i luoghi della cultura diventano location per videogame

San Venanzo investe in servizi, infrastrutture, cultura e attrattività turistica

Giornata Garibaldina in ricordo di Roberto e Florindo Dimiziani

La Zambelli Orvieto si esalta e batte Ravenna

"Si Fa Natale" nella Chiesa di Santa Maria Assunta. Rassegna corale dedicata al M° Maria Santa Rosiello

"Ripartiamo dal basso, risolleviamo l'ex Caserma Piave"

Avvocati e commercialisti lanciano l'allarme sulle sorti del tribunale

Da Forza Italia, "ancora nuove proposte per la nostra idea di città"

Marina Massironi porta al Teatro Secci "Ma che razza di Otello?"

Tradizione, musica e teatro per accendere "La Magia del Natale"

In tutti gli uffici postali della provincia, scatta il "Mese della Prevenzione"

Celebrato il "Natale del Soldato" alla Caserma "Nino Bixio"

Dedicato ai piccoli borghi umbri più belli il Calendario 2018 di Villa Umbra

"Fai centro nella storia", così i più piccoli portano in scena il Medioevo

"Sonorità Antiche. Concerto di fine anno con gli Etruschi" a Palazzo della Corgna

Monica Paparelli, nuova consigliera di parità della Regione Umbria

Consulta per il sociale, Tomassoli: "Non servono i titoli, basta onestà e buona volontà"

"Natale in Musica" con la Camerata Polifonica Viterbese "Zeno Scipioni"

Contrasto al gioco d'azzardo, l'Osservatorio nazionale promuove l'Umbria

Natale in fabbrica, nelle scuole e alla mensa di San Valentino

Gianni Minà all'inaugurazione dell'anno accademico dell'Istituto Universitario Progetto Uomo

"Alla scoperta di Viterbo immersi nel mondo fatato di Babbo Natale"

"Natale sicuro". La Guardia di Finanza sequestra oltre 11.000 prodotti

"OrvietoJazzPortrait", la mostra che ripercorre 25 anni di Umbria Jazz Winter

Nuova donazione dell'associazione onlus Le note di Fra'

Arriva la videosorveglianza. Iniziata l'installazione delle videocamere ai piedi della Rupe

Nuovo inquilino nel "condominio culturale" di Palazzo dei Sette. Si inaugura la sede Cittaslow International

Terza edizione per "Voci d'Inverno". Concerto di fine anno per "Omphalos Voices"

"SOS Rosarno". L'appuntamento per ripartire dalle arance bio-solidali

Si presenta il libro "Da Cellere a Capalbio. Fatti e misfatti del brigante Domenico Tiburzi"

"...un Canto vien dal Ciel...". Dodicesima edizione per la rassegna di corali polifoniche

Carta Tutto Treno. Federconsumatori: "La Regione è latitante"

"Un efficace servizio a tutela dei cittadini". Orvietano più sicuro grazie ad Alert System

Susanna Tamaro si fa ambasciatrice per Orvieto. "Svegliati, bella addormentata"

Cerimonia di consegna delle lauree 110 e lode all'Università della Tuscia

Monte Landro, dopo gli scavi continuano gli studi sui reperti

Francigena, Appia Antica, Romea Germanica. Tra pellegrini e moderni viandanti

Sognare colombe e lei

L'Istituto "Dalla Chiesa" presenta il progetto "Custodire la terra, coltivare l'umanità"

Sisma, presentato il calendario 2017 di Norcia. "Stimolo a lavorare ogni giorno per la rapida ricostruzione"

Massimo Ghini in scena al Teatro Mancinelli con "Un'ora di tranquillità"

Vetrya Orvieto Basket a Foligno per il recupero della terza giornata

Opposizione all'attacco: "La crisi politica di maggioranza deve arrivare in consiglio comunale"

In distribuzione "L'Orvietan". Quanta storia ritrovata dentro quella bottiglia

La libero Giulia Rocchi tiene alta la guardia alla Zambelli Orvieto

"Il volontariato degli anziani nei Comuni umbri, un patrimonio da difendere"

Roberto Colonnelli presenta il libro di poesie "Ogni stella ha il suo perché"

Sì della giunta al progetto per riqualificare la Strada di Pievelunga

Ai nastri di partenza la terza edizione di "Bookiamo lo schermo"

L'invito del sindaco Ciardo: "Venite a farvi un selfie natalizio sotto il Castello di Bartolomeo"

Jonathan Doria Pamphili dona al Comune una foto dell'antico affresco del Castello

Tra danza e musica, al Boni arrivano "Cappuccetto Rosso" e i Solisti dell'Umbria

"Natività Contemporanee" all'Antiquarium di Tenaglie

Note di Natale apre il calendario di "Natale in Musica"

Nella Chiesa di S.Maria Assunta, 11esima edizione della rassegna "Un canto vien dal Ciel"

Presentato il progetto "I sentieri del Perugino nelle terre del Marchese"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta l'Istituto nazionale di urbanistica al summit delle città antiche cinesi