cultura

"Orvieto Tango Winter". Altri tre giorni a passo di milonga sulla Rupe

venerdì 30 novembre 2018
di Davide Pompei
"Orvieto Tango Winter". Altri tre giorni a passo di milonga sulla Rupe

Temporaneamente spogliatosi dell'attività congressuale per indossare gli abiti più dinamici della danza, il Palazzo del Capitano del Popolo di Orvieto continua ad ospitare appuntamenti dedicati all'arte performativa, oltre che sport, che si esprime nel movimento del corpo in un equilibrio armonico di coreografie o improvvisazione. E sensualità, come nel caso del tango argentino.

Nato nella regione del Río de la Plata come espressione popolare e artistica e cresciuto in tempo binario il ballo che comprende musica, danza, testo e canzone trova terreno fertile sulla Rupe grazie al cartellone targato Officine Creative Orvietane e patrocinato da Regione, Comune, Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto e Camera di Commercio di Terni.

Che, sempre più, punta a fare di Orvieto "La Città del Tango". Il quarto appuntamento in arrivo, a passo di milonga, è quello con la tre giorni della seconda edizione invernale di "Orvieto Tango Winter", presentata venerdì 30 novembre nella Sala delle Quattro Virtù del Palazzo Comunale e in programma da venerdì 7 a domenica 9 dicembre sotto gli archi di tufo della Sala Expo.

È qui, dove già ad ottobre erano stati protagonisti Enrique e Guillermo De Fazio, in arte "Los Hermanos Macana" che si esibiranno maestri, tangheri professionisti conosciuti a livello internazionale e appassionati del ballo argentino. Gradito ritorno per i pescaresi Bruno Ciarfella e Alessandra Moro, campioni italiani nel 2015 della categoria “Tango Argentino da Pista”.

E per la coppia di ballerini di Sora, in pista da 19 anni, Simone Facchini e Gioia Abballe, vicecampioni del mondo di tango nel 2017. Entrambe le coppie daranno sfoggio della loro bravura nella serata di sabato 8 dicembre, alle 21.30, per una milonga sentimental. New entry, i maestri di chacarera, danza folklorica tipica del Nord dell’Argentina, Cintia Emos e Ignacio Cavalieri.

Questi ultimi terranno una lezione domenica 9 dicembre alle 16.30 in Sala Expo. Spettacolari, eleganti e tecnici, Josè Fernandez e Martina Waldman, campioni del "Mundial de Tango Escenario" nel 2008 a Buenos Aires, invece, venerdì 7 dicembre alle 21.30 danzeranno sulle note di una milonga sentimental. Tornano poi anche i maestri Eloy Octavio Souto e Soledad Larretapia.

Ad animare le serate che, al livello di prenotazioni alberghiere hanno già attirato 300 persone - altri 200, quelli previsti - saranno i musicalizadores Claudio Animali, Lussij Tdj, Patty Galvani e Gabriella Ceccherini che proporranno anche le note della milonga criolla e querida. La serata conclusiva vedrà alle 17.30, il saluto dei maestri con la classica ronda e l'appuntamento al 2019 quando sarà la volta di "Carnival Tango".

"Anche per il prossimo anno – ha anticipato il direttore artistico Paolo Selmigli appuntamenti con 'La Città del Tango' saranno quattro. Quello di Carnevale, 'Orvieto Tango Festival' a giugno, il meeting di fine settembre e, in inverno, 'OWT'. Oltre a questi, ad aprile e maggio, abbiamo inserito degli incontri di studio dedicati prevalentemente agli stranieri. Mi piace pensare che rispetto all'incremento dei flussi turistici abbia influito almeno in parte anche la nostra presenza. Nei tre momenti che già si sono tenuti quest'anno abbiamo contato 1800 presenze, solo nelle strutture alberghiere.

L'utenza tanguera si sofferma, infatti, sulla Rupe, per l'intera settimana e non solo nel weekend. Al mattino, frequenta workshop. E, dalla sera alle prime luci dell'alba, balla. Fondamentale per la riuscita di una notte tanguera è la figura del musicalizador, il dj de milongas che seleziona i “tanda”, le sequenze di brani da ballare, che cerca il ritmo, la ronda che gira, la buena onda. Per quanto riguarda il tango escenario, differente da quello classico, da pista, non prevede improvvisazione. I passi sono coreografati e i movimenti spettacolarizzati.

Anche i momenti più lenti godono di drammatizzazione e sensualità esasperate. Ovunque è tango-mania, anche in Italia: piccole piazze, scuole di quartiere e vecchi edifici dismessi vengono riconvertiti al tango argentino che appassiona adulti e giovani. Quell'abbraccio consente di esprimere il proprio temperamento, è connessione, accordo, sintonia, emozione. E questa passione porta anche turismo ed economia nelle città dove si organizzano eventi e serate. È quello che stiamo cercando di fare ad Orvieto ormai da tre anni".

"Questa manifestazione – ha sottolineato l'assessore Andrea Vincentiè nata con lo spirito giusto, in linea con quell'idea di permanenza turistica che perseguiamo insieme agli esercenti. Si tratta di un'iniziativa che ha contribuito non solo in termini numerici, ma anche come offerta qualificata. È giusto coltivare questo progetto che non è più un esperimento. Se qui è nata una Scuola di Tango è perché c'è partecipazione. Non è azzardato definire il tango un movimento culturale".

Ci ha creduto fin dall'inizio, l'associazione "Orvieto per Tutti". "Stiamo già lavorando insieme – ha detto, in sua rappresentanza, Massimo Peralialla terza edizione estiva. La manifestazione avrebbe bisogno di ulteriore impulso. Passati questi giorni, avremo anche qualche novità per strutturarci meglio. I numeri sono buoni, soprattutto quelli estivi. C'è bisogno di un salto di qualità e di non disperdere energie in mille rivoli. Orvieto ha bisogno di eventi ricorrenti, come questo, che diventino un simbolo. Valida l'idea di farlo in più tappe durante l'anno".

Di seguito il programma completo:

venerdì 7 dicembre

ore 19.30 – Registrazione partecipanti e SpritzTango
ore 21.30 – Apertura Milonga Sentimental, musicalizador Claudio Animali, show dei maestri Josè Fernandez e Martina Waldman, Eloy Octavio Souto e Soledad Larretapia
ore 03.30 – Chiusura Milonga Criolla

sabato 8 dicembre

ore 12.30 – Apertura workshop
ore 17.30 – Apertura Milonga Querida, musicalizador Lussij Tdj
ore 18.30 – Chiusura workshop
ore 19.30 – SpritzTango
ore 20.30 – Chiusura Milonga Querida
ore 21.30 – Milonga Sentimental, musicalizador Patty Galvani, show dei maestri Bruno Ciarfella e Alessandra Moro, Simone Facchini e Gioia Abballe
ore 03.30 – Chiusura Milonga Sentimental

domenica 9 dicembre

ore 12.30 – Apertura workshop
ore 16.30 – Lezione di Chacarera con i maestri Cintia Emos e Ignacio Cavalieri
ore 17.30 – Chiusura workshop e apertura Milonga Sentimental, musicalizador Gabriella Ceccherini e Ronda finale dei maestri
ore 23.30 – Chiusura Milonga Sentimental

Per ulteriori informazioni e prenotazioni:
335.5492512 - prenotazioni@orvietotangowinter.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 14 dicembre

Con "Loading Umbria" i luoghi della cultura diventano location per videogame

San Venanzo investe in servizi, infrastrutture, cultura e attrattività turistica

Giornata Garibaldina in ricordo di Roberto e Florindo Dimiziani

La Zambelli Orvieto si esalta e batte Ravenna

"Si Fa Natale" nella Chiesa di Santa Maria Assunta. Rassegna corale dedicata al M° Maria Santa Rosiello

"Ripartiamo dal basso, risolleviamo l'ex Caserma Piave"

Avvocati e commercialisti lanciano l'allarme sulle sorti del tribunale

Da Forza Italia, "ancora nuove proposte per la nostra idea di città"

Marina Massironi porta al Teatro Secci "Ma che razza di Otello?"

Tradizione, musica e teatro per accendere "La Magia del Natale"

In tutti gli uffici postali della provincia, scatta il "Mese della Prevenzione"

Celebrato il "Natale del Soldato" alla Caserma "Nino Bixio"

Dedicato ai piccoli borghi umbri più belli il Calendario 2018 di Villa Umbra

"Fai centro nella storia", così i più piccoli portano in scena il Medioevo

"Sonorità Antiche. Concerto di fine anno con gli Etruschi" a Palazzo della Corgna

Monica Paparelli, nuova consigliera di parità della Regione Umbria

Consulta per il sociale, Tomassoli: "Non servono i titoli, basta onestà e buona volontà"

"Natale in Musica" con la Camerata Polifonica Viterbese "Zeno Scipioni"

Contrasto al gioco d'azzardo, l'Osservatorio nazionale promuove l'Umbria

Natale in fabbrica, nelle scuole e alla mensa di San Valentino

Gianni Minà all'inaugurazione dell'anno accademico dell'Istituto Universitario Progetto Uomo

"Alla scoperta di Viterbo immersi nel mondo fatato di Babbo Natale"

"Natale sicuro". La Guardia di Finanza sequestra oltre 11.000 prodotti

"OrvietoJazzPortrait", la mostra che ripercorre 25 anni di Umbria Jazz Winter

Nuova donazione dell'associazione onlus Le note di Fra'

Arriva la videosorveglianza. Iniziata l'installazione delle videocamere ai piedi della Rupe

Nuovo inquilino nel "condominio culturale" di Palazzo dei Sette. Si inaugura la sede Cittaslow International

Terza edizione per "Voci d'Inverno". Concerto di fine anno per "Omphalos Voices"

"SOS Rosarno". L'appuntamento per ripartire dalle arance bio-solidali

Si presenta il libro "Da Cellere a Capalbio. Fatti e misfatti del brigante Domenico Tiburzi"

"...un Canto vien dal Ciel...". Dodicesima edizione per la rassegna di corali polifoniche

Carta Tutto Treno. Federconsumatori: "La Regione è latitante"

"Un efficace servizio a tutela dei cittadini". Orvietano più sicuro grazie ad Alert System

Susanna Tamaro si fa ambasciatrice per Orvieto. "Svegliati, bella addormentata"

Cerimonia di consegna delle lauree 110 e lode all'Università della Tuscia

Monte Landro, dopo gli scavi continuano gli studi sui reperti

Francigena, Appia Antica, Romea Germanica. Tra pellegrini e moderni viandanti

Sognare colombe e lei

L'Istituto "Dalla Chiesa" presenta il progetto "Custodire la terra, coltivare l'umanità"

Sisma, presentato il calendario 2017 di Norcia. "Stimolo a lavorare ogni giorno per la rapida ricostruzione"

Massimo Ghini in scena al Teatro Mancinelli con "Un'ora di tranquillità"

Vetrya Orvieto Basket a Foligno per il recupero della terza giornata

Opposizione all'attacco: "La crisi politica di maggioranza deve arrivare in consiglio comunale"

In distribuzione "L'Orvietan". Quanta storia ritrovata dentro quella bottiglia

La libero Giulia Rocchi tiene alta la guardia alla Zambelli Orvieto

"Il volontariato degli anziani nei Comuni umbri, un patrimonio da difendere"

Roberto Colonnelli presenta il libro di poesie "Ogni stella ha il suo perché"

Sì della giunta al progetto per riqualificare la Strada di Pievelunga

Ai nastri di partenza la terza edizione di "Bookiamo lo schermo"

L'invito del sindaco Ciardo: "Venite a farvi un selfie natalizio sotto il Castello di Bartolomeo"

Jonathan Doria Pamphili dona al Comune una foto dell'antico affresco del Castello

Tra danza e musica, al Boni arrivano "Cappuccetto Rosso" e i Solisti dell'Umbria

"Natività Contemporanee" all'Antiquarium di Tenaglie

Note di Natale apre il calendario di "Natale in Musica"

Nella Chiesa di S.Maria Assunta, 11esima edizione della rassegna "Un canto vien dal Ciel"

Presentato il progetto "I sentieri del Perugino nelle terre del Marchese"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta l'Istituto nazionale di urbanistica al summit delle città antiche cinesi