cultura

"Orvieto Tango Winter". Altri tre giorni a passo di milonga sulla Rupe

venerdì 30 novembre 2018
di Davide Pompei
"Orvieto Tango Winter". Altri tre giorni a passo di milonga sulla Rupe

Temporaneamente spogliatosi dell'attività congressuale per indossare gli abiti più dinamici della danza, il Palazzo del Capitano del Popolo di Orvieto continua ad ospitare appuntamenti dedicati all'arte performativa, oltre che sport, che si esprime nel movimento del corpo in un equilibrio armonico di coreografie o improvvisazione. E sensualità, come nel caso del tango argentino.

Nato nella regione del Río de la Plata come espressione popolare e artistica e cresciuto in tempo binario il ballo che comprende musica, danza, testo e canzone trova terreno fertile sulla Rupe grazie al cartellone targato Officine Creative Orvietane e patrocinato da Regione, Comune, Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto e Camera di Commercio di Terni.

Che, sempre più, punta a fare di Orvieto "La Città del Tango". Il quarto appuntamento in arrivo, a passo di milonga, è quello con la tre giorni della seconda edizione invernale di "Orvieto Tango Winter", presentata venerdì 30 novembre nella Sala delle Quattro Virtù del Palazzo Comunale e in programma da venerdì 7 a domenica 9 dicembre sotto gli archi di tufo della Sala Expo.

È qui, dove già ad ottobre erano stati protagonisti Enrique e Guillermo De Fazio, in arte "Los Hermanos Macana" che si esibiranno maestri, tangheri professionisti conosciuti a livello internazionale e appassionati del ballo argentino. Gradito ritorno per i pescaresi Bruno Ciarfella e Alessandra Moro, campioni italiani nel 2015 della categoria “Tango Argentino da Pista”.

E per la coppia di ballerini di Sora, in pista da 19 anni, Simone Facchini e Gioia Abballe, vicecampioni del mondo di tango nel 2017. Entrambe le coppie daranno sfoggio della loro bravura nella serata di sabato 8 dicembre, alle 21.30, per una milonga sentimental. New entry, i maestri di chacarera, danza folklorica tipica del Nord dell’Argentina, Cintia Emos e Ignacio Cavalieri.

Questi ultimi terranno una lezione domenica 9 dicembre alle 16.30 in Sala Expo. Spettacolari, eleganti e tecnici, Josè Fernandez e Martina Waldman, campioni del "Mundial de Tango Escenario" nel 2008 a Buenos Aires, invece, venerdì 7 dicembre alle 21.30 danzeranno sulle note di una milonga sentimental. Tornano poi anche i maestri Eloy Octavio Souto e Soledad Larretapia.

Ad animare le serate che, al livello di prenotazioni alberghiere hanno già attirato 300 persone - altri 200, quelli previsti - saranno i musicalizadores Claudio Animali, Lussij Tdj, Patty Galvani e Gabriella Ceccherini che proporranno anche le note della milonga criolla e querida. La serata conclusiva vedrà alle 17.30, il saluto dei maestri con la classica ronda e l'appuntamento al 2019 quando sarà la volta di "Carnival Tango".

"Anche per il prossimo anno – ha anticipato il direttore artistico Paolo Selmigli appuntamenti con 'La Città del Tango' saranno quattro. Quello di Carnevale, 'Orvieto Tango Festival' a giugno, il meeting di fine settembre e, in inverno, 'OWT'. Oltre a questi, ad aprile e maggio, abbiamo inserito degli incontri di studio dedicati prevalentemente agli stranieri. Mi piace pensare che rispetto all'incremento dei flussi turistici abbia influito almeno in parte anche la nostra presenza. Nei tre momenti che già si sono tenuti quest'anno abbiamo contato 1800 presenze, solo nelle strutture alberghiere.

L'utenza tanguera si sofferma, infatti, sulla Rupe, per l'intera settimana e non solo nel weekend. Al mattino, frequenta workshop. E, dalla sera alle prime luci dell'alba, balla. Fondamentale per la riuscita di una notte tanguera è la figura del musicalizador, il dj de milongas che seleziona i “tanda”, le sequenze di brani da ballare, che cerca il ritmo, la ronda che gira, la buena onda. Per quanto riguarda il tango escenario, differente da quello classico, da pista, non prevede improvvisazione. I passi sono coreografati e i movimenti spettacolarizzati.

Anche i momenti più lenti godono di drammatizzazione e sensualità esasperate. Ovunque è tango-mania, anche in Italia: piccole piazze, scuole di quartiere e vecchi edifici dismessi vengono riconvertiti al tango argentino che appassiona adulti e giovani. Quell'abbraccio consente di esprimere il proprio temperamento, è connessione, accordo, sintonia, emozione. E questa passione porta anche turismo ed economia nelle città dove si organizzano eventi e serate. È quello che stiamo cercando di fare ad Orvieto ormai da tre anni".

"Questa manifestazione – ha sottolineato l'assessore Andrea Vincentiè nata con lo spirito giusto, in linea con quell'idea di permanenza turistica che perseguiamo insieme agli esercenti. Si tratta di un'iniziativa che ha contribuito non solo in termini numerici, ma anche come offerta qualificata. È giusto coltivare questo progetto che non è più un esperimento. Se qui è nata una Scuola di Tango è perché c'è partecipazione. Non è azzardato definire il tango un movimento culturale".

Ci ha creduto fin dall'inizio, l'associazione "Orvieto per Tutti". "Stiamo già lavorando insieme – ha detto, in sua rappresentanza, Massimo Peralialla terza edizione estiva. La manifestazione avrebbe bisogno di ulteriore impulso. Passati questi giorni, avremo anche qualche novità per strutturarci meglio. I numeri sono buoni, soprattutto quelli estivi. C'è bisogno di un salto di qualità e di non disperdere energie in mille rivoli. Orvieto ha bisogno di eventi ricorrenti, come questo, che diventino un simbolo. Valida l'idea di farlo in più tappe durante l'anno".

Di seguito il programma completo:

venerdì 7 dicembre

ore 19.30 – Registrazione partecipanti e SpritzTango
ore 21.30 – Apertura Milonga Sentimental, musicalizador Claudio Animali, show dei maestri Josè Fernandez e Martina Waldman, Eloy Octavio Souto e Soledad Larretapia
ore 03.30 – Chiusura Milonga Criolla

sabato 8 dicembre

ore 12.30 – Apertura workshop
ore 17.30 – Apertura Milonga Querida, musicalizador Lussij Tdj
ore 18.30 – Chiusura workshop
ore 19.30 – SpritzTango
ore 20.30 – Chiusura Milonga Querida
ore 21.30 – Milonga Sentimental, musicalizador Patty Galvani, show dei maestri Bruno Ciarfella e Alessandra Moro, Simone Facchini e Gioia Abballe
ore 03.30 – Chiusura Milonga Sentimental

domenica 9 dicembre

ore 12.30 – Apertura workshop
ore 16.30 – Lezione di Chacarera con i maestri Cintia Emos e Ignacio Cavalieri
ore 17.30 – Chiusura workshop e apertura Milonga Sentimental, musicalizador Gabriella Ceccherini e Ronda finale dei maestri
ore 23.30 – Chiusura Milonga Sentimental

Per ulteriori informazioni e prenotazioni:
335.5492512 - prenotazioni@orvietotangowinter.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 febbraio

Il Treno Verde di Legambiente e FS fa tappa in Umbria. A bordo, l'economia circolare

GamberoRosso - Il vino, di generazione in generazione. L'Orvieto

TouringClub - Le più belle città sotterranee in Italia - regioni del Centro

L'esordio in campionato di Simone Mari (Orvieto Fc) regala subito due goal

Lei espone quadri astratti di anima

"M'illumino di meno". Ecco dove la condivisione accende il risparmio energetico

La Zambelli Orvieto disputa un'amichevole contro Sant'Elia Fiumerapido

Per Orvieto città sicura, Spagnoli (Consap): “Telecamere, giustizia più severa e risorse a forze dell’ordine”

“Orvieto Sicura” che fine ha fatto il progetto?

CNA: "Dalla fusione dei Comuni tante risorse all'Umbria"

Le sculture esterne della Collegiata in un video promozionale a scopo turistico

Comune all'opera per lo "Street Music Festival 2017". A giugno, la settima edizione

Una barba bianca, da grigia che era

Conclusi i lavori al cimitero di Asproli-Porchiano, in partenza a Torregentile

Verdecoprente, il bando scade l'8 marzo. Spettacoli di residenza artistica in sei Comuni

Potatura in corso, senso unico alternato a Canale

Tecnici al lavoro, interruzione di energia elettrica per un'ora nel centro storico

Parterre di mute internazionali per il 31esimo campionato Sips su cinghiale

Sisma e agricoltura, erogati da Agea oltre 28 milioni di euro

Meningite: 23enne ricoverata a Terni, attivata la profilassi

Effetti post sisma sul turismo: minoranze chiedono sgravio su Imu, Tasi e Tari

Nel Cremonese, l'ultimo saluto a monsignor Carlo Necchi

La pineta

Casa di Riposo "San Giuseppe", a giorni il bando europeo per la gestione

Rifiuti, Camillo: "Il sindaco eviti strumentalizzazioni politiche"

Province, azzerati dalla Conferenza Unificata i tagli 2017

Carta Tutto Treno, raggiunto l'accordo con Comitati pendolari e Federconsumatori

Accordo riparto Fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 miliardi di euro

Quaresima Eucaristica, il calendario delle celebrazioni

Sì del Consiglio dei Ministri al decreto legge, previste forme di cooperazione rafforzata

Anci: "Ai sindaci più poteri per garantire ordine pubblico e qualità della vita ai cittadini"

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Terremoto e rinascita il tema delle infiorate