cultura

"Presenze ebraiche nell'Orvietano tra Medioevo ed Età Contemporanea"

domenica 14 ottobre 2018
"Presenze ebraiche nell'Orvietano tra Medioevo ed Età Contemporanea"
 
Domenica 14 ottobre si celebra in tutta l’Unione Europea la XIX Giornata Europea della Cultura Ebraica istituita per far conoscere al grande pubblico il patrimonio storico e culturale ebraico, le sue tradizioni, i luoghi e i beni artistici. Quest’anno la Giornata che si svolgerà in trentasette paesi europei e ottantasette località italiane è dedicata a “Storytelling. Le storie siamo noi” il narrare ovvero l’atto fortemente identificativo nella tradizione ebraica la cui identità si fonda sul “racconto” della Torah, la Bibbia ebraica.
 
Coordinata e promossa in Italia dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, l’importante iniziativa aprirà le porte di sinagoghe e musei, proponendo testimonianze che raccontano la memoria di un popolo, di generazione in generazione, e molti eventi, come visite guidate, concerti e spettacoli teatrali, mostre d’arte, conferenze, ma anche assaggi di cucina kasher ed eventi per i bambini. Una manifestazione sempre più apprezzata e diffusa sul territorio, che coinvolge comunità, associazioni ed enti locali, in un grande sforzo collettivo di valorizzazione del patrimonio culturale ebraico del Paese.  L’Assessore alla Cultura del Comune di Orvieto, Alessandra Cannistrà prenderà parte, a Pitigliano all’iniziativa promossa dalla sezione della Comunità Ebraica di Livorno. 
 
A Pitigliano dalle ore 10:00 alle 18:00 si potrà visitare gratuitamente la Sinagoga e l’antico quartiere ebraico, possibili le visite guidate all’antico cimitero ebraico e, per tutta la giornata, degustazione di dolci tipici ebraici e non solo. Alle 16:15 la signora Elena Servi racconterà “La festa di Purim. Il Purim di Pitigliano”; l’Assessore alla Cultura del Comune di Orvieto, Alessandra Cannistrà porterà il saluto della città e lo studioso Dr. Paolo Pellegrini, dell’Istituto per le Ricerche Storiche sull’Umbria Meridionale di Terni, parlerà delle “Presenze ebraiche nell’orvietano tra medioevo ed età contemporanea”. Infine, alle ore 17:15 sulla terrazza adiacente la Sinagoga si svolgerà il Concerto della cantante Keren Davidovitch.
 
“Sono grata e onorata di essere stata invitata dalla Signora Elena Servi a portare come Amministrazione Comunale un segno simbolico ma di profondo riconoscimento e adesione alla Giornata e, grazie alla disponibilità del dr. Pellegrini, un contributo alla conoscenza e diffusione della storia e della cultura ebraica nel nostro territorio” afferma l’Assessore, Alessandra Cannistrà. “Ringrazio anche l’Associazione ‘La Piccola Gerusalemme’ di Pitigliano per lo spirito di collaborazione che ci manifesta e che lo scorso gennaio, in occasione del ‘Giorno della Memoria’, ci ha consentito di stringere un rapporto culturale e di relazione che vogliamo coltivare e rafforzare nel tempo”.
 
“E’ di grande importanza il percorso di studio e valorizzazione della memoria ebraica nel nostro territorio avviato grazie all’impegno di studiosi e associazioni, come l’Istituto Storico Artistico Orvietano, e negli ultimi tempi grazie anche alla collaborazione e al sostegno della Comunità Ebraica di Roma, questo percorso si è rafforzato e ha portato alla riscoperta di vicende e luoghi di grande identità. Significativi i recenti contributi di Antonio Santilli (Università Sapienza di Roma) relativamente a ‘La comunità ebraica a Orvieto nel tardo medioevo’; di Alessio Mancini (Università di Perugia) sulle ‘Presenze ebraiche a Orvieto in età contemporanea: la famiglia Trevis’; e dello stesso Paolo Pellegrini circa ‘La nobilitazione degli Ebrei in Italia (1796-1946)’. Ma anche le iniziative educative riservate alla Scuola dall’associazione TeMa nell’ambito della stagione del Teatro Mancinelli; e soprattutto la riscoperta e riapertura del Cimitero ebraico di Orvieto”.
 
“Molte altre pagine dagli archivi della storia degli ebrei in Italia e nell’ambito delle singole comunità locali, tra passato e presente, vanno sicuramente ancora indagate, fatte conoscere e approfondite nel significato e nelle implicazioni culturali e morali - conclude – e questo è il compito delle Istituzioni. Con l’adesione dell’Amministrazione alla XIX Giornata Europea della Cultura Ebraica e alle iniziative in programma a Pitigliano, intendiamo dunque rinnovare una volontà e un concreto impegno”.
 
Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"