cultura

Fiabe e briganti maremmani per la rassegna "AgriCulture"

lunedì 17 settembre 2018
Fiabe e briganti maremmani per la rassegna "AgriCulture"

Per la rassegna "AgriCulture", il Teatro Null Officina Culturale della Regione Lazio "I Porti della Teverina", in collaborazione con il Comune e il Museo Naturalistico, porta a Lubriano due eventi. Sabato 22 settembre ore 17,30, presso il Museo Naturalistico in Piazza Col di Lana 12, presenta “C’era una volta un re, anzi tre”. Un esilarante spettacolo di Gianni Abbate dalle fiabe di Luigi Capuana. “C’era una volta” ne propone tre: Le arance d’oro, Serpentina e Il Barbiere, riadattate in una divertente chiave di lettura dove gli attori, come comici della commedia dell’arte, tra frizzi e lazzi, si cambiano a vista per passare da un personaggio all’altro. In scena troviamo lo stesso Gianni Abbate con Ennio Cuccuini. Uno spettacolo coinvolgente che appassionerà grandi e piccini. Ingresso € 5,00 con aperifiaba.

Invece domenica 23 settembre alle ore 17,00, presso il Monumento Naturale "Balza di Seppie", presso l'Azienda Agricola "Montesu" in località Santa Caterina, 30 Lubriano, “Briganteide” di Gianni Abbate. Centoventuno anni fa, il corpo di Domenico Tiburzi veniva sepolto all’entrata del cimitero di Capalbio, dopo una disputa tra quelli che lo volevano nel cimitero e il parroco che si rifiutava. Quando morì i cantastorie portarono la notizia sulle piazze, anticipando i titoli delle Gazzette. Ma in Briganteide non si parla solo di Tiburzi, si vuole anche far luce sulle origini del Brigantaggio e le sue cause.

“Il brigantaggio è un fenomeno universale antico quanto l’uomo” - dice Gianni Abbate – “Ma più vicino a noi, negli anni successivi all’Unità d’Italia, latifondismo, fiscalismo pesante, tributi, tasse, tirannia, riducono le masse contadine alla miseria più nera, diventando terra di coltura per i briganti. I contadini intravedevano nell’opera del bandito “livellatore” l’unica forma di rimedio ai torti e alle ingiustizie sociali”. Lo spettacolo, tra narrazione e musica dal vivo, ci fa rivivere il brigantaggio in Maremma con ironia e spunti divertenti, ma ci fa anche riflettere sul nostro presente. Prendono parte allo spettacolo: Gianni Abbate, Ennio Cuccuini e Sabrina Cori. Musica dal vivo con Stefano Belardi, chitarra acustica, bouzuki e voce, Christian Arlecchino violino, Simone Possieri percussioni. Testo e regia sono di Gianni Abbate. Ingresso € 7,00 con merenda del brigante.  In caso di pioggia, gli spettacoli verranno rappresentati all’interno del Museo Naturalistico.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni: 3471103270 – www.iportidellatevrina.it - www.museolubriano.com

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 novembre

A piedi sul "Sentiero dei Vigneti", camminando nella storia con l'Asds Majorana

La Fondazione e la sua partecipazione in Cassa di Risparmio di Orvieto Spa

"Cultura per il No Profit". Un bando per la gestione di tredici gioielli demaniali

Pressing della minoranza, "Sia Orvieto la sede della stazione MedioEtruria"

Nebbia di me

Zambelli Orvieto con grande concentrazione al derby di San Giustino

Ode per la ragazza del Discount

Dentro questo mio accanito desiderio

Caterina Costantini e Lucia Ricalzone al Boni con "Il Club delle Vedove"

Finisce nel fiume Paglia, in buone condizioni l'operaio salvato dai vigili del fuoco

"La rivoluzione giovanile del '68" apre l'anno del Centro di Studio "Bonaventura da Bagnoregio"

Azzurra, Ipc Srl è match sponsor del prossimo turno di campionato

Nuove prospettive turistiche dalla valorizzazione della Via Romea Germanica

Piano di tutela delle acque, la giunta regionale preadotta l'aggiornamento

"Van Gogh Shadow", la cultura multimediale in mostra a Palazzo dei Priori

Sisma, riunione fra Regione, Protezione Civile e Anas per ripristino viabilità

Il Comune incontra i cittadini. Il quarto appuntamento è a Torre San Severo

Glicine dunque

Il Comitato Risparmiatori risponde alla Fondazione Cro

Si presenta il "Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile"

Insieme per dire basta alla violenza sulle donne. Iniziative a Orvieto, in Umbria e a Roma

"La Via della Misericordia nel Lazio. Immagini e riflessioni nell'anno del Giubileo e dei Cammini"

Ferraldeschi (Storia e futuro): "Un'amministrazione comunale che non c'è"

All'Unitre si presenta il libro "Sopportare pazientemente le persone moleste"

Unioni civili. Scontro al calor bianco tra M5S e Sel in consiglio

Sosta gratuita per quattro ore dal 14 dicembre. "Identità e Territorio" contraria

La Regione in campo con 12milioni di euro per il bacino del Paglia, ora la speranza è che partano i lavori

Elezioni Regionali: il Pd ha deciso di concedere il bis a Catiuscia Marini

Caso licenza ex Coop, il Comune batte i pugni: "Non siamo intenzionati a concedere proroghe"

Prima seduta del Cda del Centro Studi: Carlo Mari eletto presidente

Percorso di formazione “Fede Bene Comune - Nuova Civitas”, un momento di approfondimento e riflessione

Dalla chiusura del Giubileo un progetto di speranza e sostegno per l’Oratorio parrocchiale grazie al Rotary di Orvieto

Battipaglia – Azzurra Orvieto: 79 – 59. Rimbalzi difensivi, palle perse e altro fanno la differenza

"La Chiesa dei poveri. Dal Concilio a papa Francesco". Si presenta a Orvieto il libro di monsignor Bettazzi

Completati i lavori di adeguamento del depuratore. Venerdì l'inaugurazione

La tv tedesca racconta in un documentario come Orvieto si salvò dai bombardamenti

Omphalos: "In una città che sostiene tutte le famiglie si vive meglio"

La Compagnia del Limoncello porta in scena "Cercasi Scalandrino"

La figlia di Aldo Moro al convegno della Polstrada: "Lo Stato siamo tutti noi"

Enel effettua taglio piante e deramificazione nei pressi delle linee elettriche