cultura

"Ritorno in Artico". L'esperienza di Salvatore Magri al Vetrya Corporate Campus

venerdì 23 marzo 2018
"Ritorno in Artico". L'esperienza di Salvatore Magri al Vetrya Corporate Campus

Il Passaggio a Nord Ovest, la difficile rotta tra i ghiacci dell’Artico che collega l’Oceano Atlantico all’Oceano Pacifico, è il sogno di tutti i navigatori. Nel 2012 un equipaggio tutto italiano, per la prima volta, ha compiuto l’impresa: ottomila miglia sulla rotta di Ámundsen, tra ghiacci e tempeste, acque insidiose e panorami mozzafiato, al limite della fatica e dell’emozione su Best Explorer, una barca a vela di 15 metri.

Salvatore Magri, skipper e coautore del libro “Senza bussola fra i ghiacci. Avventura nell'Artico” ha fatto parte di questo equipaggio e sarà ad Orvieto lunedì 26 marzo dalle 10 alle 13, insieme a Ivano Menicucci e Stefano Di Frischia dell’Agenzia nazionale Enea, presso il Vetrya Corporate campus a raccontare questa esperienza.

Sarà una giornata di navigazione ma anche l’occasione per parlare di riscaldamento globale e più in generale di ambiente perché Best Explorer, oltre a rincorrere primati, presta la sua opera alla ricerca scientifica italiana sviluppando un progetto in collaborazione con ENEA per l’esame spettroscopico dell’acqua di mare alla ricerca delle materie organiche disciolte.

L’evento, Ritorno in Artico, è promosso da Arctic Sail Expeditions, Vetrya e la Fondazione Luca e Katia Tomassini.

Commenta su Facebook