cultura

La Lapide Funeraria di Defuk torna vicino all'ingresso della Basilica di San Flaviano

venerdì 23 marzo 2018
di Davide Pompei
La Lapide Funeraria di Defuk torna vicino all'ingresso della Basilica di San Flaviano

Ammantata di leggende sulla vera identità e sul testamento, la storia di Iohannes Defuc – più noto come Defuk, ma le varianti sono numerose – al seguito di Enrico V di Germania che nel 1111, diretto verso Roma, rimase impressionato al punto da segnalare presenza e qualità del Moscatello addirittura con tre "Est", lo rende ancora oggi il personaggio più celebre di Montefiascone. Una bontà, quella del vino, che lo convinse a restare e a continuare a berne fino alla morte avvenuta un paio d'anni dopo.

In suo ricordo, il fedele servo fece scolpire una lastra sepolcrale con l'altrettanto celebre epitaffio la cui traduzione dal Latino è, in genere, resa così: "A causa del troppo Est! Est!! Est!!!, qui Giovanni Deuc, mio signore, è morto". La sepoltura di quello che, senza ombra di dubbio, doveva essere un personaggio importante è stata oggetto di un lungo pellegrinaggio all'interno della Basilica di San Flaviano. Dai piedi della seconda colonna a sinistra dell'altare, intorno al 1700 la lapide venne spostata davanti all'altare maggiore.

Fino al 1980, a destra dell’ingresso principale protetta da catenelle e di lì a poco, in occasione di importanti restauri sistemata nella quarta cappella della navata sinistra dove è restata, in una posizione che si è rivelata delicata e infelice, al punto da richiederne una nuova collocazione, che verrà inaugurata venerdì 23 marzo alle 15. Promotori del progetto di Ricollocazione della Lapide Funeraria di Defuk, nello stesso luogo dove era stata collocata dal 1938 al 1983 quando fu rimossa e spostata in una cappella adiacente, presentato mercoledì 21 marzo, il Lions Club "Falisco-Vulsineo", l'Associazione Culturale "Estrosidee" e la Fondazione Vulci.

Tante, anche le modifiche della lastra originale per rendere il personaggio consono alla leggenda del grande bevitore. "Le nappe del cuscino, su cui posava la testa, vennero trasformate in due calici, il cappello rimodellato, il mantello rifatto a coprire mani e piedi, e confezionata una particolare abbottonatura con un ornamento a forma di T (croce commissa), modificati anche in minore misura gli stemmi e l’iscrizione originale in fondo alla lapide resa illeggibile. Il tutto, probabilmente, quando fu aggiunto il blocco di peperino con la famosa iscrizione".

Ora, "con questa nuova iniziativa che si aggiunge alle tante altre importanti fatte per lo sviluppo della città – ha sottolineato il presidente del Lions Club Montefiascone Alessandro Menghinii Lions hanno voluto non solo dare nuova dignità ad un reperto archeologico di valore ma soprattutto farne un nuovo punto di attrazione per i turisti ed i visitatori. Arte e storia si fondono nello splendido contenitore della lapide funeraria del prelato: la Chiesa di San Flaviano, meta di pellegrinaggio e di turisti da secoli".

"L'iter della ricollocazione della lastra tombale – ha spiegato il presidente del Comitato Soci del Club Alessandro Barelliè iniziato nel 2015, ma poi con il cambio dell’Amministrazione Comunale ed alcune lungaggini, il progetto era stato riposto nel cassetto. Quest’anno abbiamo deciso di portarlo a compimento, affidandoci anche a preziose collaborazioni. Il progetto completo verrà ultimato nei prossimi mesi, con l’installazione di un tablet in tre lingue in prossimità della lastra funeraria".

"Con l’associazione – ha aggiunto Elettra De Maria, segretaria dell'Associazione Estrosidee – abbiamo redatto una guida turistica del tutto particolare dal titolo 'A spasso con Defuk', romanzata e adatta a chiunque. L’idea di questo scritto era accompagnato e finalizzato anche allo spostamento della lapide, la stessa del Lions Club di Montefiascone. Da qui abbiamo avviato una fattiva collaborazione per realizzare insieme questo progetto. L'intero ricavato della vendita della guida è stato devoluto all'iniziativa".

Nel merito della parte progettuale dello spostamento e della nuova ricollocazione della lastra tombale, eseguita in collaborazione con l'ingegner Sante Fabene, è entrato infine l'architetto Paolo Mezzetti del Lions Club che nello spiegare alcuni particolari tecnici dei lavori eseguiti dall'Impresa "Fratelli Patrizi" - tra cui la sollevazione della lastra, completamente restaurata da Teresa Carta e Samuele Casciato, professionisti del Laboratorio di Restauro del Parco Archeologico di Vulci - ha sottolineato come la lapide verrà posta alla destra dell’entrata principale della Basilica di San Flaviano, con una nuova illuminazione.

Affianco verrà posta una stele informativa provvisoria in due lingue. Nei prossimi mesi verrà ultimato un sistema informativo multimediale multilingue che sarà installo nella stele definitiva, con il quale verranno illustrate in maniera interattiva con il visitatore, notizie utili sulla chiesa e sulla leggenda di Defuk. La nuova ubicazione consentirà di ammirarne i resti, o meglio tutte le ossa credute del suo cadavere, collocate e custodite in un vaso rettangolare di terracotta realizzato nel 1916 quando venne effettuata una delle tante ricognizioni alla tomba.

Già in agenda per sabato 21 aprile alla Rocca dei Papi di Montefiascone, il prossimo appuntamento organizzato dai Lions. Ovvero un incontro con la Fondazione "Luigi Rovati", nuova proprietaria da ottobre 2017 dell'Isola Bisentina.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 aprile

Allarme sicurezza, sale in ospedale per una visita e le rubano l'auto

#OrvietoSocialTour. Occhi da top Instagramers per raccontare la grande bellezza

Luci basse per l'Earth Day. Al Colle del Duomo, di notte l'arte si racconta

Il nuovo tour dei Brahmanelporto parte dalla Germania

Modifiche temporanee alla circolazione stradale, il mercato trasloca in Piazza Cahen

Consenso al Pd su sostegno alle frazioni e gestione diretta dei servizi turistici e culturali

Orvieto dice addio ad Enrico Medioli

Festa della Liberazione, le iniziative a Todi per il 25 Aprile

Il Comune di Parrano per la libertà di Gabriele Del Grande

Al via "Il Maggio dei Libri". In Umbria una settantina di iniziative e la presentazione di kit-lettura per bambini

Usl Umbria 2: "Altre cinque strutture hanno superato le verifiche per l'accreditamento"

A scuola di sicurezza, con la Polstrada. Via a un nuovo ciclo di incontri di educazione stradale

In Duomo l'ultimo saluto. Germani: "La città lo ricorderà"

Geotermia. Nogesi: "Assalto alla diligenza con la complicità del postiglione"

Inaugurato il Centro di ricerca e documentazione sulla disabilità

"Aspettando i Pugnaloni 2017", presentazione dei bozzetti al Teatro Boni

Da Bardano al resto dell'Umbria, l'abbassamento delle temperature compromette la produzione agricola

Consap chiede l'istituzione di un presidio di polizia in ospedale

Orvieto4Ever 2017. È "Victory", il tema del concerto-evento con Andrea Bocelli

Pd, macchina organizzativa al lavoro in vista delle primarie

TeMa, lettera aperta di Calcagni al sindaco Germani

Madonna del Fossatello in festa per la 277esima ricorrenza

Buon lavoro al Laboratorio per la Biennale dello Spazio Pubblico

Dramma sulle strade orvietane, muore quarantenne in moto

Escursione guidata alla scoperta delle antiche miniere e fornaci di Vetriolo

Voleva gettarsi dall'Albornoz. Ragazzo orvietano salvato da agente di Polizia

Lotta all'abusivismo. I tassisti orvietani non ci stanno e alzano la voce

Furto nella notte in un'abitazione a Pianlungo. Oro e contanti nel bottino dei malviventi

Servizi migliori a costi più bassi. Avviato dal SII il monitoraggio dei contatori abusivi

Fabro. Dal 23 aprile al 22 maggio "Il Mito di Garibaldi". Mostra storica al Castello di Carnaiola

Svolgimento della "Via Crucis" nel Centro Storico e ad Orvieto Scalo. Indicazioni per la circolazione

La Giunta regionale approva il regolamento per contributi all'attività e all'impiantistica sportiva

Calandrino, Buffalmacco e la giostra del Presidente

Allerona. Mostra fotografica di Ellen Emerson dedicata alla magia dell'albero: 23 aprile - 8 maggio

L'Assessore al Turismo e Commercio Marco Sciarra interviene sulla questione "tassisti abusivi"

Confagricoltura Umbria in prima linea per la sicurezza in agricoltura. A breve l'avvio di nuovi corsi di formazione

Ultime partenze. Si conclude la gestione dei migranti tunisini al centro Caritas di Orvieto

Operazione "Pasqua sicura". Carabinieri in azione, due arresti per tentato furto

Continua la Conferenza programmatica del PD Orvieto. Prossime tappe centrate sull'ascolto dei cittadini

E' ancora possibile studiare e lavorare in democrazia?

Premiate le migliori pizze di Pasqua dell'Orvietano al Palazzo del Gusto

Il PdCI Orvieto su una battuta "infelice" di Fabio Fazio: "Il PdCI e Rifondazione comunista esistono ma Fazio non lo sa perché guarda troppa tv"

"Il Mosaico Risorto. Inediti di Cesare Nebbia tra restauro e valorizzazione". Spazio espositivo a Palazzo Coelli fino al 23 maggio

"Le vie della tessitura" a Palazzo dei Sette. Mostra di artigianato ed arte tessile

Settimana della Cultura. Il Duomo di Orvieto oggetto di una visita organizzata dal Comune di Castel Viscardo

Cordoglio per la scomparsa del collega Marcello Martinelli

Protezione Civile. Sabato 24 aprile ad Orvieto assemblea regionale del Volontariato

Local on line, la forza dell'informazione dal territorio. Al Festival del Giornalismo in corso a Perugia il punto su ruolo, problemi e prospettive delle news locali

Elogio dell'erba verde

Diserbo a raffica? No grazie!

"Non numeri ma persone". Mostra fotografica alla Chiesa di San Rocco

Verso OrvietoComics #2. Una locandina che farà storia

"Abruzzo un anno dopo" mostra fotografica della Protezione Civile di Orvieto

Avviato l'iter partecipativo per definire il Quadro Strategico di Valorizzazione del centro storico

"Il Ruggito dell'Eccellenza Italiana". Alla Tenuta Vitalonga festa in campagna in compagnia delle rosse di Maranello

Porano apre il progetto "Strade Sicure" nei piccoli Comuni della provincia di Terni. Intervista al presidente ACI Bartolini e al vice sindaco Conticelli

Venerdì a San Venanzo "La foresta incantata", spettacolo teatrale di Solidarietà

L'assessore Sciarra: "La legge 12 non prevede l'esclusiva alla partecipazione delle associazioni di categoria". Intanto il coordinamento dei commercianti convoca un'importante assemblea per il prossimo lunedì