cultura

Nuova luce (e qualche progetto) per la Nuova Biblioteca Pubblica "Luigi Fumi"

giovedì 11 gennaio 2018
di Davide Pompei
Nuova luce (e qualche progetto) per la Nuova Biblioteca Pubblica "Luigi Fumi"

Come una Ferrari, parcheggiata in garage. Rimasta chiusa per consentire i lavori di manutenzione straordinaria, ha riaperto ufficialmente i battenti al pubblico mercoledì 10 gennaio, la Nuova Biblioteca Pubblica "Luigi Fumi" di Orvieto. Dopo aver rinnovato il lungo striscione verticale che funge da insegna esterna, gli annunciati interventi hanno riguardato la sostituzione dei punti luce ormai obsoleti della grande Sala dei Lettori.

Dalle lampade a sospensione installate nel 2008 su plafoniere a tubi fluorescenti che nel corso degli anni, specie per la sostituzione dei neon, ha comportato problemi e costi di manutenzione importanti dovuti alla notevole altezza del soffitto, si è passati ora a nuove soluzioni improntate al risparmio energetico. Il progetto è stato definito in collaborazione con i tecnici della ditta "I Guzzini", che già aveva fornito la precedente illuminazione, e l'Ufficio Patrimonio Storico Monumentale del Comune.

"" E consiste nell’installazione di una stringa di led su piastra in luogo dei tubi fluorescenti. "Soluzione – spiega l'assessore ai lavori pubblici Floriano Custolinoche mantiene gli stessi apparati illuminanti consentendo, però, di ottenere un risparmio sul consumo energetico, sulla manutenzione e maggiore resa illuminotecnica dell’ambiente. La piastra led, infatti, ha una potenza in linea con il flusso luminoso emesso dai tubi fluorescenti ma permette di avere una luminosità più puntuale e meno diffusa come in precedenza, quindi più funzionale alle esigenze dei lettori".

Sul fronte economico, i costi per la manutenzione ordinaria di sostituzione dei tubi fluorescenti – durata media, circa 8.000 ore – incidevano rispetto alla piastra a led, la cui durata, invece, è stimata in 35 anni, per un costo annuo di 330 euro e un risparmio energetico di 1.050 euro all’anno. L’investimento totale per la fornitura delle piastre led, il loro assemblaggio e montaggio è stato di oltre 10.700 euro finanziati con i proventi della spesa corrente del bilancio comunale. Si tratta di un primo intervento di efficientamento energetico degli stabili comunali che, compatibilmente con le risorse disponibili, verrà replicato con una programmazione più ampia riferita a tutti gli edifici di proprietà dell'ente.

Nessuna variazione, invece, all'orario di apertura ridotto rispetto alle reali potenzialità ma inevitabile visto l'esiguo numero del personale, coinvolto nell'inserimento e nella formazione dei volontari. A dispetto di una superficie complessiva di quasi 3000 metri quadrati, continuano infatti ad operare sotto organico solo sei dipendenti – alcuni prossimi al pensionamento – che cercano di far fronte a necessità e richieste sempre crescenti, senza la figura coordinante di un direttore, assente da più di sei anni. Ma con la voglia di continuare a realizzare progetti e trasformare in attività le pile di carta che affollano le scrivanie degli uffici nella struttura, a due passi dal Duomo, annessa alla Chiesa di San Francesco, anch'essa tristemente chiusa così come il vicino Palazzo Monaldeschi della Cervara.

Non c'è traccia ancora della più volte annunciata realizzazione del Caffè Letterario. "Rientra nel più ampio progetto di riorganizzazione dell'immobile – spiega al riguardo il sindaco Giuseppe Germanicon il coinvolgimento anche del Centro Studi Gianni Rodari e il completamento del secondo piano dell'edificio". In quei locali è previsto l'ingresso di altre attività così da abbassare i costi di gestione dell'intera struttura, che conserva un fondo storico di oltre 50.000 volumi, a cui si aggiungono gli oltre 35.000 presenti nella grande Sala dei Lettori, nella Sala Consultazione, nella Sezione Ragazzi – in quella meraviglia di legno e favole dove tutti i mercoledì e i giovedì, dalle 15 alle 18 riprendono le attività per i più piccoli – e gli oltre 2000 dvd dell'Area Multimediale, con un gioiello da 35 posti come la Sala Eufonica.

Garantita dal supporto dei volontari dell'Unitre, nell'ambito del progetto "Bibliotre: custodi di cultura tra arte e antiche carte", l'apertura della Sezione Storica e la Galleria Sovena. I dati, aggiornati fine novembre 2017, restituiscono la fotografia di una realtà che, nonostante tutto, ad oggi conta 6.550 iscritti con un incremento nelle iscrizioni di 330 unità e poi 16.531 presenze complessive, 6.753 prestiti, 751 servizi di prestiti interbibliotecari, 1.453 presenze in Sala Eufonica, 1.198 presenze in Biblioteca Ragazzi, 62 gruppi classi ospitati e per il patrimonio librario 910 acquisti già catalogati e 199 da catalogare, 1.093 doni catalogati, 1.931 volumi del "Fondo Speciale Manciati", trattato da personale esterno. La fascia d'età che più usufruisce degli spazi, quella compresa tra i 18 e 25 anni.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 ottobre

Traversata dei Monti Cimini con il CAI e incontro sui pericoli in montagna

Esordio Orvietana Rugby Under 16

Autopsia sul cacciatore morto, indagato il compagno di battuta

Barberini: "Il sistema sanitario umbro è un esempio da seguire, qualità certificata e riconosciuta"

Delegazione sudcoreana in visita alla sede centrale di Cittaslow

Convegno su "L'Umanesimo economico di Papa Francesco nella lotta alla povertà"

Furti in abitazione nelle campagne, i carabinieri beccano topo d'appartamento

Marini a confronto con Landini (Cgil): "Centrale, la crescita dimensionale delle imprese"

Le Crete, Nevi (FI) interroga sul paventato ampliamento del secondo calcanco

Caprarola regina dell'autunno enogastronomico e turistico della Tuscia

Giornata Europea contro la Tratta, fenomeno drammatico diffuso anche in Umbria

Incontro Regione-Province umbre. Obiettivo, approvare il bilancio ed evitare il dissesto

Debora Caprioglio al Teatro Boni con "Callas d'incanto"

Zambelli Orvieto pronta a graffiare contro Caserta

Federalberghi, Confcommercio e Confesercenti chiedono l'alta velocità a Chiusi

La Polizia Stradale compie settant'anni. Il calendario delle celebrazioni

Espulso appena uscito dal carcere di Via Roma dopo aver scontato due anni

Fontana

Palazzo orvietano

Sportello del Consumatore, nuovo servizio di tutela contro banche e assicurazioni

Profumi d'autunno, torna la Festa dell'Olio Extravergine di Oliva Novello

Fuga dei giovani dall'Umbria. Gallinella (M5S): "Condizione insostenibile creata dalla Sinistra"

"Viaggio nell'Umbria tra '800 e '900". Pomeriggio di musica, storia e recital in onore di Silvio Rossi

Al Csco alta formazione per "Tecnico specializzato in accoglienza per rifugiati"

"Luigi Barzini, inviato speciale. L'avventura continua" nel VII decennale della morte

Alle radici della fede con il ciclo di incontri "Tu chi sei? Dove stai andando?"

Nuovo video per la LIPU di Francesco Barberini ed altri appuntamenti per la sua conferenza

L'Osservatorio Le Crete-Tavolo dell'Ambiente chiede garanzie sulla salute

Vittorio compie cento anni. Auguri "uomo silenzioso, umile e con un grande cuore"

Il vento mi ha detto

Linux Day 2016. Dodicesima giornata orvietana dedicata al sistema operativo GNU Linux

Partenza con il botto per la Vetrya Orvieto Basket

Orvieto Fc si impone sul campo di Spello contro i Grifoni

Il popolo italiano unito per il No (primo paragrafo)

Orvietana in palla, niente da fare per il Ducato

Piloti orvietani in evidenza, stagione ad alti livelli

In arrivo 1,4 milioni di euro per il centro storico. Soddisfazione dell'amministrazione comunale

Prosegue il programma di sostituzione dei contatori dell'acqua obsoleti

Umbrex a Orvieto. Il circuito di credito commerciale che facilita gli scambi tra aziende, professionisti e organizzazioni

"Corso introduttivo per assaggiatori di olio di oliva", ecco le tappe del viaggio

L'intervento del Comitato per l'Acqua Pubblica dell'Orvietano

Vetrya e Università della Tuscia: formazione 4.0 per gli studenti del corso Marketing e Qualità

Dall'Ohio a Lugnano, una famiglia statunitense adotta alcuni ulivi della collezione mondiale

Tari, il Comune di Alviano vara sgravi per le famiglie meno abbienti

E mi chiedevo nella luce del sole

Inaugurato il nuovo campo sportivo. Gli auguri di Leonardo Bonucci, l'apprezzamento della FIGC

"Destination Wedding: Orvieto città per gli sposi". Il giorno più bello parte dall'ex Chiesa di San Giacomo

Azzurra Ceprini Orvieto. Con Empoli si decide tutto all'ultimo minuto

"Teatri Aperti" tra visite guidate ed eventi gratuiti. Ecco dove l'arte dà spettacolo

Corsi di formazione gratuiti e tirocini retribuiti con il programma delle politiche del lavoro della Regione

Thyssen. Ferma la risposta dei Sindacati all'Antitrust Ue: "no a spacchettamento Ast"

Ast Terni. Il Consiglio provinciale approva un ordine del giorno a sostegno della vertenza

Ast Terni. Anche Orvieto sostiene l'integrità del polo, approvato un ordine del giorno in consiglio

Ast Terni. Presidente Polli: "Il governo ha condiviso le posizioni di istituzioni e sindacati"

Ast Terni. Presidente Marini: "Il Governo ha fatto propria la nostra richiesta di mantenere l'integrità del sito"

Fisar. Non solo a Orvieto per diffondere e promuovere il buon bere e il bere consapevole

Tk-Ast Terni. Decisiva la mobilitazione dei lavoratori, Outokumpu cambia strategia e vende tutto insieme

Ast Terni. Polli: "L'apertura di Outokumpu è importante, ora lavorare uniti"

L'assessore regionale Rometti incontra i pendolari e fa il punto della situazione

Il sindaco di Fabro Maurizio Terzino è stato ricevuto a Roma dall'ambasciatore del Marocco

"... A tutto palco", la nuova stagione del Santa Cristina di Porano

Giubileo Eucaristico 2013/2014. Incontro tra Mons. Tuzia e i comuni di Bolsena, Orvieto e Todi

Screening su prevenzione e salute del cavo orale nei bambini di 6 e 12 anni dell'Orvietano. Buoni i risultati

A Allerona la XXII° Mostra Micologica Interregionale dal 20 al 23 ottobre

Orvieto piacevolmente invasa dalle riprese cinematografiche di "Buongiorno Papà"

Riordino istituzionale dell'Umbria. Consiglio comunale urgente convocato per sabato 20 ottobre

La Compagnia Mastro Titta torna al Mancinelli con Hello Dolly