cultura

"Gli Alberghi Diffusi nei Borghi del Lazio", occasione importante per il turismo

domenica 10 dicembre 2017
di Davide Pompei
"Gli Alberghi Diffusi nei Borghi del Lazio", occasione importante per il turismo

Gestione unitaria, servizi alberghieri, unità abitative dislocate in più edifici separati e pre-esistenti e ancora servizi comuni, distanza ragionevoli degli stabili, presentazione di una comunità viva, presenza di un ambiente autentico, riconoscibilità, stile gestionale integrato nel territorio e nella sua cultura. Eccoli, i requisiti del modello messo a punto da Giancarlo Dall'Ara, docente di Marketing nel Turismo e consulente di Regioni turistiche italiane, destinazioni e consorzi di operatori.

Un concetto, quello che identifica il cosiddetto "Albergo Diffuso" come "un'impresa ricettiva alberghiera situata in un unico centro abitato, formata da più stabili vicini fra loro, con gestione unitaria e in grado di fornire servizi di standard alberghiero a tutti gli ospiti", nato in Carnia a seguito del terremoto del 1976, dalla necessità di valorizzare le case mano a mano che venivano ristrutturate, che ora torna ad essere una via non solo perseguibile ma sempre più perseguita.

"Gli Alberghi Diffusi nei Borghi del Lazio" è stato il tema dell'incontro affrontato non più tardi di giovedì 7 dicembre nel Palazzo della Cultura di Caprarola, alla presenza del sindaco Eugenio Stelliferi, del presidente dell'Associazione Italiana Alberghi Diffusi nata nel 2006 Giancarlo Dall'Ara, Elisabetta Calabri in rappresentanza della Regione Lazio e poi i sindaci di alcuni Comuni della Tuscia, tra cui Carbognano, Ronciglione, Sutri, Blera, Corchiano, Vetralla e Capranica.

"La Regione Lazio – è stato ribadito nel corso dell'incontro – ha una grande ricchezza di borghi storici che hanno al loro interno palazzetti medievali, rinascimentali e case d’epoca. In questo contesto, i piccoli Comuni sono custodi di tradizioni locali, di un immenso patrimonio artistico e architettonico e racchiudono potenzialità turistiche ancora poco conosciute o valorizzate. Con il Progetto Interregionale di Eccellenza 'In.Itinere - Cammini, Percorsi e Luoghi di Eccellenza nel Centro Italia' finanziato dal Mibact, l'ente intende valorizzarne storia, ambiente, paesaggio, arte e cultura locale".

Anche attraverso la promozione degli alberghi diffusi, tra le forme ricettive quella che meglio sembra adattarsi al territorio e alla valorizzazione delle aree interne dal momento che – ha spiegato Dall'Ara – "permette di offrire un servizio alberghiero completo, unendo potenzialità già presenti, senza dover ricorrere alla creazione di una struttura apposita che le raccolga in un unico edificio. Un albergo diffuso non è solo un modello di sviluppo turistico territoriale, rispettoso dell’ambiente e 'sostenibile', una modalità, di sviluppo locale, a rete che genera filiere e che rappresenta un contributo allo spopolamento dei borghi".

Tanti e dislocati – anzi, diffusi – sul territorio i borghi che si prestano allo sviluppo di questa forma di ricettività. Ci crede la Regione Lazio che, con l'intenzione di farla conoscere a vecchi e nuovi operatori turistici locali, ha promosso una serie di incontri – il primo, lunedì 4 dicembre ad Alatri e poi martedì 5 dicembre a Paliano, mercoledì 6 dicembre a Gaeta ed ora quello di Caprarola – per sensibilizzare, nelle sedi comunali, l'intero territorio "affinché la cultura del turismo attraverso l’esperienza dell’albergo diffuso possa essere un modello di riferimento per coloro che desiderano conoscere il Lazio immergendosi nelle realtà locali".

"Ringraziamo il professor Dall'Ara – sottolinea Barbara Mastrogiovanni, assessore alla cultura del Comune di Caprarola – per la sua presenza e per il suo intervento così ricco di passione e stimolo per tutti, finalizzato a proporre realtà che aiutino i paesi del nostro territorio a far crescere il settore turistico. L'albergo diffuso può rappresentare, in questo contesto, uno strumento importante per incentivare il turismo ecosostenibile ed esperienziale".

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 gennaio

Meteo

mercoledì 17 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
21:00 2.0ºC 54% buona direzione vento
giovedì 18 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 3.5ºC 52% buona direzione vento
15:00 8.1ºC 70% buona direzione vento
21:00 5.5ºC 95% buona direzione vento
venerdì 19 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.2ºC 96% buona direzione vento
15:00 11.9ºC 82% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 97% buona direzione vento
sabato 20 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 5.1ºC 94% foschia direzione vento
15:00 9.1ºC 74% buona direzione vento
21:00 4.9ºC 95% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni