cultura

"Speciale Marchesini" su Raitre a cura di Pino Strabioli. Al Mancinelli, "Orvieto per Anna"

martedì 14 novembre 2017
di Davide Pompei
"Speciale Marchesini" su Raitre a cura di Pino Strabioli. Al Mancinelli, "Orvieto per Anna"

"La comicità non è superficialità, è la forma più alta di espressione. Naturalmente qualcosa devi aver conosciuto, attraversato, per avere la visione del contrario, dell’ombra delle cose e fare l’acrobazia della risata che è una capriola nel vuoto". Acrobata superba, Anna Marchesini ha lasciato in dono un campionario infinito di frasi e personaggi – su tutti la Flora, ma anche la signorina Carlo e la sessuologa Merope Generosa – a cui può attingere chi è in cerca di evoluzioni.

All'anima perfezionista del Trio – autrice prima ancora che attrice, lettrice prima ancora che scrittrice – e ai suoi mille volti, Raitre dedica "Parlo da sola. Speciale Anna Marchesini", che più che un documentario, vuole essere uno spettacolo in due seconde serate. La prima, venerdì 17 novembre alle 23 incentrata sulla figura dell'attrice di teatro e tv e la sua arte. La seconda, venerdì 24 novembre, stessa ora, dedicata alla sua passione per la scrittura e al fortunato sodalizio con Massimo Lopez e Tullio Solenghi, fresco autore quest'ultimo di "Bevi qualcosa, Pedro! Più che un'autobiografia un'autotriografia" (RaiEri), ospiti, insieme, domenica 12 novembre di "Che tempo che fa".

Una ricchezza espressiva che rivivrà grazie a irresistibili sketch, immagini di repertorio, anche inedite per la tv, animazioni grafiche, e nel racconto e nei ricordi, raccolti da Pino Strabioli, dei tanti che hanno conosciuto e amato Anna e il suo nome palindromo. Non solo quelli che per dodici anni, sul palco, sono stati i suoi compagni di viaggio. Da Virginia Raffaele a Pippo Baudo, dalla sorella Teresa Marchesini a Serena Dandini, da Piera Degli Esposti a Gina Lollobrigida, passando per Lorenzo Salveti, Rodolfo Di Giammarco, Carlo Freccero e Michele Rossi, fino ad arrivare agli allievi dell'Accademia d’Arte Drammatica "Silvio D'Amico".

Un tributo dovuto che arriva a ridosso della data - "quel 18, o forse 19 del mese" - in cui Anna Marchesini avrebbe compiuto 64 anni. Sabato 18 novembre, in ogni caso, l'appuntamento è alle 21 al Teatro Mancinelli per la serata-spettacolo, semplice e speciale, carica di significati ma senza forzature, "Orvieto per Anna" che, in equilibrio tra emozione e leggerezza, alza ufficialmente il sipario sulla nuova stagione di prosa a lei interamente dedicata e idealmente ispirata alla sua frase "Si alzò la vela e la nave partì".

"Anna – anticipa Pino Strabioli, membro del rinnovato CdA di TeMa a cui è stata affidata la responsabilità della direzione artistica del Teatro Mancinelli – verrà ricordata nella sua città, con la sua città che le doveva qualcosa". In quel teatro che non l'ha mai vista recitare, ma che l'ha fatta innamorare del mestiere che l'ha resa “celebre, unica, indimenticabile. Un appuntamento per cercare di svelare e onorare l'ironia e la complessità della sua anima pensante". A dare voce alle parole del romanzo "Il terrazzino dei gerani timidi", edito da Rizzoli, giovani attori orvietani.

Perla Ambrosini, Livia Bartolucci, Giorgio Cantarini, Riccardo Pieretti, Alessio Renzetti interpreteranno letture sulle note dell'Orchestra della Scuola Comunale di Musica "Adriano Casasole". Contributi video della carriera di Anna si alterneranno a un filmato realizzato dagli studenti del Liceo Artistico di Orvieto, mentre Alberto Melone e Giulia Trippetta, due suoi ex allievi dell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico" di Roma, interverranno con un loro omaggio. Attesa, una sorpresa.

"Orvieto per Anna", a cui parteciperanno anche Gianni Marchesini e Laura Sega, è a cura di Chiara Ridolfi e Pino Strabioli, che condurrà la serata realizzata in collaborazione con Perugina e preceduta alle 20 al Foyer del Teatro da un dolce "Live Show" a cura del Maestro Cioccolatiere, con possibilità di degustazione delle golose creazioni. I biglietti, richiestissimi, saranno disponibili da giovedì 16 novembre al costo di 15 euro (posto unico), ingresso gratuito per i soci TeMa. Anna per Orvieto, Orvieto per Anna.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni:
Botteghino del Teatro Mancinelli
0763.340493 (giovedì e venerdì, dalle 10 alle13 e dalle 15 alle 18; sabato dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 21) – biglietteria@teatromancinelli.it
www.teatromancinelli.com

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"