cultura

Grande successo per "Civita Cinema". Subito al lavoro per l'edizione di giugno 2018

martedì 19 settembre 2017
Grande successo per "Civita Cinema". Subito al lavoro per l'edizione di giugno 2018

Si è conclusa lunedì 18 settembre la prima edizione di "Civita Cinema", il progetto cinematografico ideato dai creatori di Est Film Festival - Montefiascone in collaborazione con il Comune di Bagnoregio. Sarebbe forse meglio parlare di edizione “zero”, proprio come l’ha definita il Sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti, la due giorni settembrina è stata un primo spot di un progetto molto più ampio che prevede un Festival del Cinema – in programma da martedì 19 a domenica 24 giugno 2018 –, l’apertura di un Museo del Cinema e la creazione di una vera e propria Film Commission Territoriale che possa portare a Civita, ma anche a Bagnoregio, investimenti del settore e turismo di qualità.

“Nutriamo grande entusiasmo e fiducia per Civita Cinema. Questa due giorni, che ha portato a Bagnoregio attori di successo come Edoardo Leo e Ficarra e Picone, è solo l'inizio di un cammino che siamo convinti regalerà grandi emozioni ai nostri cittadini e permetterà di accrescere l'immagine del territorio grazie all'importante ingrediente della qualità. Con i direttori artistici Vaniel e Glauco c'è piena sintonia sulla prospettiva di medio periodo di un Museo del Cinema e della costituzione di una Film Commission Territoriale. Passi importanti per la costruzione di un tessuto sociale e produttivo, legato al turismo, sempre più forte.” ha dichiarato il Sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti.

Edoardo Leo, dopo una visita a Civita di Bagnoregio, durante la quale si è concesso con generosità ai turisti per foto e saluti, ha inaugurato, sabato 16 settembre, il Festival con un bellissimo incontro con il pubblico che si è tenuto presso l’Auditorium Taborra di Bagnoregio. L’attore e regista romano si è raccontato alla platea intervenuta con la consueta ironia manifestando tutto il suo sostegno al progetto Civita Cinema.

Lunedì 18 settembre è stata la volta della coppia comica che da 13 anni accompagna il pubblico di Canale 5 con Striscia la Notizia e che, con il loro ultimo film L’ora legale è nella short list di film italiani con possibile candidatura agli Oscar. Ficarra e Picone arrivati nel pomeriggio di lunedì a Bagnoregio hanno fatto un breve tour di Civita visitando anche Casa Greco, la Casa d’Artista, una residenza presente nel circuito Airbnb e il cui ricavato viene interamente utilizzato per finanziare progetti culturali per la comunità di Civita. Gli attori e registi siciliani, intervistati dai Direttori di Civita Cinema, Vaniel Maestosi e Glauco Almonte, con l’ausilio del montatore Claudio Di Mauro, hanno messo in scena un vero e proprio show comico per la gioia del folto pubblico intervenuto all’Auditorium Taborra.

“Sentiamo la grandissima responsabilità di questo progetto così ampio e ambizioso in un luogo così prezioso, ma l'inizio del percorso già ci ha dato moltissime risposte. Lavorare qui sarà un piacere immenso, ci sono tutte le condizioni per volare alto. I luoghi, l'amministrazione comunale, la partecipazione del pubblico, la voglia di emergere, la bellezza. Noi siamo prontissimi e pieni di entusiasmo” - dichiarano i direttori Maestosi e Almonte - “Grazie al Sindaco e a tutta la giunta, agli amici Edoardo Leo, Salvatore Ficarra e Valentino Picone, grazie alla città che ci ha subito accolto. La nostra promessa è che cercheremo di non deludere nessuno, mettendoci a disposizione, non fermandoci mai, creando sempre nuovi obiettivi per ogni traguardo raggiunto”.

Anche il Vice Sindaco Luca Profili afferma “Non avevamo molti dubbi, l'edizione zero di Civita Cinema è stata un successo. Grazie agli ospiti fenomenali, grazie a dei professionisti competenti come Vaniel Maestosi, Glauco Almonte e a tutto il loro staff. Siamo all'inizio, però credo che ci siano tutti i presupposti per un grande futuro, stiamo gettando le basi per qualcosa di importante per il nostro territorio. Da oggi al lavoro, per la scuola, per il museo, per l'edizione uno del prossimo giugno 2018, ci divertiremo”.

Civita Cinema 2017 è stato, dunque, solo un primo inizio di un ambizioso progetto che si svilupperà durante tutto l’anno “un progetto a 360° per 365 giorni all’anno” e che avrà il suo culmine a giugno 2018.

Per ulteriori informazioni:

www.civitacinema.it

 

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 11 dicembre

"ValorePaese". Immobili in concessione, con la promessa di rinascita

Pronta la prima area di sgambatura per cani, già previste altre due

Cena degli Auguri di Natale ed assemblea generale per l'Unitre

Vetrya Orvieto Basket d'autorità in casa della capolista

"Questa nostra Italia". In tanti a Orvieto per l'ultimo libro di Corrado Augias

Pulcinella

Orvieto FC, la prima squadra ritorna in vetta. Momento magico per la società

Orvieto Comune Europeo dello Sport 2017, la tribuna dello Stadio ha il tetto bucato

Quella faccenda lunga della "Settimana Corta"

Comitato Pendolari Roma-Firenze: "Delusi dall'assessore Chianella"

L'Orvietana mette paura alla capolista

In Via Vecchietti torna il Mercatino di Natale della Solidarietà

Pagamento mensa e trasporti, il bollettino arriva a casa

Torna "Valner.In.A.Box", il regalo che non dimentica l'Umbria post sisma

"Campioni in Cattedra" con il Coni, Alessio Foconi alla Scuola Primaria "Barzini"

Gli studenti dell'Istituto Comprensivo a "Mezzogiorno in famiglia"

Televisori sintonizzati su Raitre, Orvieto in onda su "Geo&Geo"

Assemblea regionale di "Potere al Popolo Umbria"

XXV Convegno Internazionale di Studi su Storia e Archeologia dell'Etruria

Prestiti "ad occhi chiusi" in biblioteca per un invito alla lettura a sorpresa

Guasto meccanico all'ascensore del sottopasso ferroviario

In 350 sulla Rupe per la tre giorni di "Orvieto Tango Winter"

Consulta per il sociale e Consulta giovani al Villaggio di Natale con la mostra di pittura

Medaglia d'Oro alla Protezione Civile, sede umbra collegata per la cerimonia

Raffiche di vento e pioggia, si moltiplicano gli interventi dei Vigili del Fuoco

Giornata di studio all'Unitus, Lazio terreno fertile per il futuro