cultura

"La Pietà" ritrova il suo splendore. Restaurato l'affresco della Chiesa di Sant'Erasmo

mercoledì 28 giugno 2017
di Davide Pompei
"La Pietà" ritrova il suo splendore. Restaurato l'affresco della Chiesa di Sant'Erasmo

Una bellezza ritrovata nei colori tornati brillanti. Conosce nuovo aspetto, fedele all'originale dimenticato, la pittura murale raffigurante "La Pietà" situata sulla parete laterale destra, all'interno della Chiesa di Sant'Erasmo, in località Pievelunga. Portati a termine a fine febbraio i lavori di restauro avviati a maggio 2016, l'affresco cinquecentesco è stato formalmente riconsegnato alla comunità di Parrano domenica 25 giugno in occasione della "Festa dell'Acqua".

Ad eseguire i lavori, la ditta individuale "Stefano Brancaccia – Restauro d'Arte" di Ficulle, sulla base di un progetto iniziale approvato dalla Soprintendenza di Perugia, sotto la cui sorveglianza si sono svolte tutte le fasi di recupero. "Il dipinto rinvenuto nel 2008 dietro una tamponatura in muratura durante i lavori di restauro e tinteggiatura della chiesa – si legge nella relazione tecnica finale – si presentava in pessimo stato conservativo.

In primo luogo, è stato ritenuto necessario per poter eseguire la fase di pulitura in sicurezza procedere con il consolidamento dello strato pittorico che presentava distacchi e sollevamenti che interessavano gran parte della superficie, in particolare il volto della Madonna e la parte inferiore dell'opera. La loro adesione è stata ripristinata tramite iniezioni mirate di resina acrilica con ausilio di alcol etilico, utilizzato come agente migrante e pulente, applicato sempre ad iniezione.

I sollevamenti dello stato pittorico sono stati fatti poi riaderire all'intonaco esercitando una leggera pressione con melinex o tamponcini di cotone idrofilo appena inumiditi. La stuccatura, in corrispondenza dei bordi della nicchia eseguita presumibilmente durante recenti lavori di tinteggiatura della chiesa, appariva invasiva e debordante lungo tutta la parte marginale dell'opera e pertanto è stato ritenuto opportuno rimuoverla meccanicamente riportando alla luce parte della cornice di contorno ed il cartiglio della croce con la scritta 'INRI'.

La leggibilità dell'opera risultava essere particolarmente difficoltosa per la presenza evidente di strati di polveri più o meno sedimentati, di numerose colature e schizzi di colore o calce, e di incrostazioni e residui di calce, particolarmente consistenti ed estesi soprattutto in corrispondenza della parte inferiore dell'opera, segno evidente di una vecchia muratura a ridosso della superficie pittorica.

Inoltre, da alcuni saggi di pittura e da un esame visivo accurato con luce radente, lente di ingrandimento e lampada di Wood è emerso che quest'ultima risultava essere realizzata prevalentemente a secco e caratterizzata da pennellate corpose ed evidenti con sovrapposizioni di colori e con una pittura non solubile in acqua particolarmente tenace e resistente all'azione meccanica con caratteristiche tali riconducibili ad una pittura a base di caseinato di calcio.

Alcune discontinuità superficiali riscontrate a luce radente, soprattutto fra la parte inferiore e quella superiore, comprensiva della parte superiore della croce e del cielo, ed alcune incongruità tecniche come ad esempio la mano destra particolarmente sproporzionata sono di certo riconducibili a pesanti rifacimenti e ridipinture che l'opera ha subito nel tempo. Pertanto sono stati eseguiti a bisturi con l'ausilio di una lente di ingrandimento piccoli e mirati tasselli stratigrafici che non hanno portato ad alcun rinvenimento di strati pittorici sottostanti".

A destare interesse, una scritta incompleta riferita all'anno di esecuzione dell'opera, rinvenuta in basso a destra durante la fase di pulitura – "... DOMINI / ...LXXXIX" – e risultata essere il frutto di una ridipintura. "A pulitura ultimata e con l'ausilio della luce radente è emersa l'incisione originaria, sfalsata verso destra rispetto all'altra scritta in cui è possibile leggere '...DOMINI / ...DLXXXIX'". Ovvero 1589.

Pubblicato da il 28 giugno 2017 alle ore 14:58
Andate a visitare è una bellissima chiesa....

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 settembre

Meteo

sabato 23 settembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 18.3ºC 57% buona direzione vento
15:00 21.5ºC 36% buona direzione vento
21:00 13.1ºC 73% buona direzione vento
domenica 24 settembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.3ºC 65% buona direzione vento
15:00 16.0ºC 91% discreta direzione vento
21:00 12.5ºC 97% buona direzione vento
lunedì 25 settembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 15.1ºC 85% discreta direzione vento
15:00 20.2ºC 54% buona direzione vento
21:00 13.4ºC 85% buona direzione vento
martedì 26 settembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.0ºC 68% buona direzione vento
15:00 20.6ºC 50% buona direzione vento
21:00 14.2ºC 83% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni