cultura

"Arte e Fede", bilancio positivo per la 12esima edizione del festival che accompagna al Corpus Domini

mercoledì 21 giugno 2017
"Arte e Fede", bilancio positivo per la 12esima edizione del festival che accompagna al Corpus Domini

Si chiude con un bilancio più che positivo la 12esima edizione del Festival Internazionale d'Arte e Fede che da domenica 4 a domenica 18 giugno, ha proposto dodici appuntamenti incentrati sul tema delle “Relazioni e Narrazioni nel segno della Buona Notizia” ed ha accompagnato fino al Corpus Domini tutti gli eventi.

Una “edizione da incorniciare” per gli organizzatori, a partire dall’Associazione Culturale Iubilarte, il Comune di Orvieto - Assessorato alla Cultura, Diocesi di Orvieto-Todi; evento sostenuto da: Capitolo della Basilica Cattedrale, Opera del Duomo di Orvieto, Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, BCC Umbria Credito Cooperativo, Vittoria Assicurazioni, Caffè Montanucci, in collaborazione con Vetrya, Sky e Centro Televisivo Vaticano, con il coordinamento del Servizio Turistico IAT e con il patrocinio della Regione dell’Umbria, della Conferenza Episcopale umbra e dell’Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della CEI. E’ molto positivo, infatti, il bilancio secondo il direttore artistico Alessandro Lardani che afferma: “Tutti gli ospiti con il loro contributo hanno permesso al Festival di vincere la sua sfida più grande: camminare insieme dalla Pentecoste al Corpus Domini e nutrire con l’arte e la speranza la mente e il cuore della gente, comunicando la Buona Notizia per eccellenza, il Vangelo”.

“Questa edizione del Festival ha saputo portare davvero la buona notizia alla Città di Orvieto dimostrando di essere un importante viatico culturale per la celebrazione della Festività del Corpus Domini. Ancora una volta e ancora meglio, quest’anno il Festival ha saputo animare e coinvolgere la Città, comunicando l’originalità, la forza e la suggestione della sua offerta culturale dal cinema al teatro, dalla musica alla letteratura, dalle comunicazioni sociali alla spiritualità, registrando una grande partecipazione di pubblico soprattutto grazie alla sua coerenza artistica, al taglio colto e popolare allo stesso tempo, coniugando l’attualità dei temi trattati con la stessa carica di umanità, di sacralità e di leggerezza che ritroviamo, guarda caso, nel sorriso e nelle parole di Papa Francesco.

Gli appuntamenti proposti hanno toccato il cuore e hanno fatto riflettere, ridere, pregare e commuovere tutti, suscitando uno sguardo nuovo sulla realtà pur spesso drammatica della vita, per comunicare fiducia e speranza nel nostro tempo. Un messaggio rivolto a tutti: credenti e non, pubblico locale e visitatori stranieri, pellegrini, adulti e giovani. La manifestazione col tempo ha saputo crescere in un rapporto fiduciario di apprezzamento e di affetto con la città che ha condiviso le emozioni e la ricchezza dei contenuti dell’intera rassegna. E finalmente anche un supporto istituzionale più solido e una visione pastorale, politica e culturale lungimirante stanno sostenendo il Festival come progetto da promuovere e da valorizzare, a sottolineare la serietà di intenti e la convergenza del Festival su valori e fini pubblici condivisi”.

Soddisfazione viene espressa anche dall’Assessore alla Cultura e Grandi Eventi, Alessandra Cannistrà che commenta: “Ringrazio tutti coloro che hanno condiviso il progetto del Festival Arte e Fede 2017 e hanno creduto nella possibilità di collaborare per costruire insieme un’offerta culturale di qualità e di elevato livello culturale. L’aspetto della compartecipazione è determinante e da ottimi risultati, come abbiamo potuto verificare in questa occasione. Dovremo però lavorare di più sul coinvolgimento degli operatori turistici e commerciali della città, e in particolare di piazza Duomo, che spesso vivono con preoccupazione e difficoltà la concentrazione degli eventi di questo periodo, non sempre comunicati con sufficiente preavviso e preparazione. Non dobbiamo mai perdere di vista la salvaguardia di uno spazio splendido e sensibile come quello della Cattedrale e della ‘piazza delle meraviglie’, e selezionare con cura e rigore gli eventi, per riservare questo scenario solo a spettacoli di grande pregio e di adeguato profilo culturale. Credo che questa possa rappresentare la migliore prospettiva per essere davvero al servizio della città e riuscire a lavorare con metodo nuovo, realmente come partner di un progetto culturale compreso e condiviso”.

Tra i momenti più significativi del Festival vale la pena ricordare la testimonianza musicale di suor Cristina, vincitrice della seconda edizione di The Voice of Italy, intervistata da Pino Strabioli e lo spettacolo esilarante di Paolo Cevoli, noto comico di Zelig, che sulla Piazza del Duomo ha divertito il pubblico raccontando la Bibbia in chiave comica teatrale. Di grande interesse giornalistico l’incontro con Marco Tarquinio – direttore di Avvenire – intervistato da Alessandro Lardani sul tema “Narrare l’uomo e il quotidiano nella logica della Buona notizia”.  E ancora, ospite d’eccezione Monsignor Dario Edoardo Viganò, Prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede che, insieme con Luca Tomassini (Vetrya) ha approfondito il tema della convergenza digitale e il futuro della comunicazione nella conferenza dal titolo “Vangelo e Buona comunicazione nell’era digitale”.

Altro momento significativo la narrazione in forma di Lectio sul Miracolo del Corporale “Vedere per Credere. Credere per Vedere” di Guido Barlozzetti, introdotta da una intrigante elegia al vino di Riccardo Cotarella.  A fare da sfondo al Festival, la Rassegna Cinematografica presso il Cinema Corso con le straordinarie pellicole di Jim Jarmush “Paterson” e “Silence” di Martin Scorsese, “Ho amici in Paradiso”, di Fabrizio Maria Cortese con i ragazzi disabili dell’Opera Don Guanella di Roma, “Sono uno di Voi” di Ermanno Olmi e il film-documentario “San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D” prodotto da Sky e Centro Televisivo Vaticano, fino alla presentazione della guida "La Via Romea Germanica. Dal Brennero a Roma sui passi degli antichi pellegrini".

“Ecco lo spirito di Arte e Fede – conclude Lardani - in questa meravigliosa ‘città-cattedrale-palcoscenico’ che vuole abbracciare tutti trasformandosi e trasfigurandosi, nella sua vocazione di Città Narrante, con la peculiarità di fare cultura gratuitamente nella logica del dono ricevuto, il Corpus Domini, Corpo di Cristo offerto per noi”. Il lavoro di squadra tra Associazione Culturale Iubilarte, Istituzioni, enti patrocinatori, i sostenitori e sponsors, è destinato a proseguire per la programmazione della XIII edizione del Festival Arte e Fede 2018.

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 settembre

Dopo due anni riapre la Torre di Chia. "L'Anno dell'India" omaggia Pier Paolo Pasolini

Università della Tuscia, ecco i primi laureati in Ingegneria Meccanica

Genetliaco ai tempi dei social per Pietro Bilancini. La memoria virtuale della sua comunità

Vladimir Luxuria presenta il libro "Il coraggio di essere una farfalla"

Vetrya Orvieto Basket in campo per la prima di Coppa

Alla scoperta di Viterbo Medievale, tra antichi palazzi e famiglie influenti

Incidente stradale tra auto e moto, muore una coppia di cinquantenni

Il Sap attacca: "I tagli alle risorse per la sicurezza si abbattono sui cittadini"

Spettacolo pirotecnico allo Stadio Comunale per San Marco Papa patrono

"Rimboschiamoci le maniche per… Puliamo il Mondo". Due appuntamenti per grandi e piccini

Personale della Provincia in assemblea. Il 6 ottobre, sciopero nazionale

Lugnano in Teverina ospita la Maratona dell'Olio 2017, svelate le date

Giornata dell'Alzheimer, inaugurato il laboratorio di stimolazione cognitiva della Media Valle del Tevere

Mobilità notturna e agevolazioni per gli studenti universitari con "Gimo"

Libri di testo scolastici, entro il 20 ottobre la presentazione delle domande per i contributi

Presentazione di "Una poesia" e proiezione de "Il fiume ha sempre ragione"

L'esperienza del Contratto di Fiume del Paglia al convegno nazionale "I Paessaggi delle Acque" di Venezia

"Dalla passione alla professione". Intervento di Gianluca Foresi al "Festival del Medioevo"

Match rosa per l'Orvieto FC. Roberta Dieci presenta il romanzo "I sogni non fanno rumore"

Psr Umbria 2014-2020, svolta nei rapporti con l'organismo pagatore per accelerare i pagamenti

Disco verde al rifacimento del campo sportivo di Sferracavallo

Fs Italiane, rafforzato il Piano anti-aggressioni per salvaguardare personale treni e stazioni

Orvieto FC, le ragazze di mister Seghetta a Norcia. Al PalaPapini big match contro il Foligno

Progetto "Facciamo Musica", aperte le iscrizioni ai corsi musicali

La casa di Kafka

"Festa delle Mille Culture", nel segno dell'aggregazione e della condivisione

Blastofago alla marina, il Comune interviene a tutela della pineta

Bon Ton protagonista a "I Primi d'Italia", il festival nazionale dei primi piatti

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni