cultura

#OrvietoSocialTour. Occhi da top Instagramers per raccontare la grande bellezza

sabato 22 aprile 2017
di Davide Pompei
#OrvietoSocialTour. Occhi da top Instagramers per raccontare la grande bellezza

Occhi esterni, allenati alla bellezza. A caccia di dettagli inediti, al servizio di un progetto di digital marketing turistico di ampio respiro. Per narrare esperienze, promuovere destinazioni. Corale, il racconto fotografico. Emozionale, il risultato finale. Eccola, la formula di #OrvietoSocialTour, l'iniziativa organizzata dall'Associazione TeMa in collaborazione con il Comune nell'ambito del progetto di promozione turistica legato al Bando PSR per l'Umbria 2014-2020 Mis. 16.3.3.

In una città che di solo turismo potrebbe vivere, si punta ora sulla Rete per documentare a colpi di hashtag e, se necessario, filter di post-produzione, qualcosa di autentico ma paradossalmente ancora scarsamente percepito. Davanti all'obiettivo, il centro storico di Orvieto e il territorio che lo circonda. Dietro, dieci top Instagramers italiani – o IGers, i fotografi istantanei mobile che usano Instagram, il più visivo dei social network legato, com'è, al potere evocativo dell'immagine – provenienti dall'area limitrofa di Lazio, Toscana e Marche.

In testa, Ilaria Barbotti, @ilarysgrill, fondatrice della Community Instagramers Italia @IgersItalia e social media strategist. "Siamo qui – spiega – per creare un progetto che abbia un ritorno in termini turistici sul territorio e aiuti ad accrescere un'identità di destinazione. Chi segue, scopre cosa è possibile vedere e fare. Si tratta di una prima edizione, che confidiamo diventi un appuntamento fisso, da ripetere in diversi momenti dell'anno. Fare una comunicazione a spot, una bella esperienza fine a se stessa, non serve.

A differenza dei fotografi professionisti o degli stessi bloggers, gli Instragramers creano scatti creativi, concettuali, interagiscono con opere d'arte e paesaggio, mixano competenze". Sono pronti a farlo, condividendo i contenuti sui rispettivi canali oltre che su quello creato dal Comune, love_orvieto, Alessio Moretti @alessiomor_, Alex Coda @alecoda_, Pierluigi Aldinucci @pierlu__igi, Flaviana Boni @flavianaboni, Silvia Cretella @silcre, Matteo Acitelli @matteoacitelli, Marko Morciano @markomorciano, David Pinto @davidpinto e Georgette Jupe @girlinflorence, blogger americana trapianta nel Belpaese.

Ad accompagnarli, Chiara Ercini @adayinrome – orvietana di origine, romana di adozione – social media strategist e fondatrice di uno tra i blog più seguiti della Capitale, da cui offre ai suoi circa 160.000 follower idee per conoscere la città eterna e spunti di viaggio. "Finora Orvieto – afferma – è stata tappa di focus umbri, ma mai meta centrale di un'intera esperienza specifica, rivolta a italiani e stranieri. Saranno circa 70, secondo le stime, gli scatti al termine dei tre giorni orvietani". Scattati per documentare luoghi, esplorare angoli e raccontare situazioni, tramite immagini fortemente suggestive, mettendo in risalto le caratteristiche del territorio. Arte, cultura, eventi, paesaggio ma anche benessere, relax, artigianato ed enogastronomia.

"Le architetture di Orvieto e la campagna circostante – sottolineano dall'Associazione TeMa, sempre più orientata al turismo – diventeranno cornice perfetta per una narrazione policroma degli aspetti più interessanti della città che permetterà ampia visibilità sui social, facendo conoscere ai professionisti del turismo sul web non solo le bellezze paesaggistiche di Orvieto ma anche le numerose potenzialità e attrattive offerte dal territorio. L’obiettivo è quello di creare un prodotto turistico vario ed emozionante, che incentivi i turisti ad aumentare i giorni di permanenza sul territorio per conoscere, vivere e restare sorpresi da tanta bellezza".

Il tour non poteva che partire da Piazza Duomo – baciata dal sole del primo pomeriggio di venerdì 21 aprile – con qualche assaggio, un brindisi inaugurale, saluti di accoglienza e selfie di rito con l'assessore al turismo Andrea Vincenti e l'assessore al marketing territoriale e promozione Alessandra Cannistrà. Se il pomeriggio è stato dedicata a un primo giro del centro storico, l'intera giornata di sabato 22 aprile porterà a scoprire i toni di verde più suggestivi delle colline circostanti, a bordo di auto elettriche messe a disposizione da Umbria Green Card, all'insegna del turismo sostenibile.

Domenica 23 aprile, invece, l'itinerario porta nuovamente sulla Rupe per una passeggiata tra monumenti, palazzi storici, chiese e luoghi simbolo della città del Duomo, lasciando il tempo per degustare prodotti tipici e visitare laboratori dell'artigianato locale. Prezioso, in questo senso, il sostegno degli imprenditori locali disposti a mettere a disposizione strutture, locali ed eccellenze. Gran finale al teatro, con #EmptyMancinelli, che si inserisce nella tendenza attualissima sui social network di raccontare spazi comuni delle città – quali musei, teatri e siti archeologici – nei momenti di chiusura al pubblico.

Sempre nell’ambito del progetto di promozione turistica l’Associazione TeMa ha da poco attivato un InfoPoint nella hall del Teatro Mancinelli, per la promozione dei partner aderenti all’associazione temporanea di scopo nata per la realizzazione del progetto, che sarà possibile seguire sia su Instagram che Twitter utilizzando gli hashtag ufficiali #OrvietoSocialTour e #LoveOrvieto. Mention: IG @love_orvieto TW @loveorvieto. O, meglio ancora, dal vivo.

Per ulteriori informazioni:
www.teatromancinelli.com 

Commenta su Facebook

Accadeva il 27 maggio