cultura

La storia del bastone fiorito di San Giuseppe

giovedì 16 marzo 2017
La storia del bastone fiorito di San Giuseppe

Esistono diverse tradizioni, che spiegano il perchè San Giuseppe venga sempre rappresentato con un bastone fiorito in mano. Una di queste rimanda alla vivace discussione che tutti noi possiamo immaginare sia avvenuta tra il Santo e i suoi amici quando si diffuse la notizia che Maria era incinta: “No, io non ho fatto niente con Maria, per davvero”. “Ma Giuseppe… si vede, ormai…”. Guardando fisso negli occhi i suoi compagni, Giuseppe scandì “Vi ripeto, non c’è stato niente; abbiamo osservato la Legge scrupolosamente”.

Dopo un silenzio imbarazzato, gli amici di Giuseppe si fissarono a lungo, “Ma scusa Giuseppe, se ci stai dicendo che non sei stato tu, allora, chi è stato…?”. “Un angelo del Signore”, sussurrò il falegname, “ La potenza dell’Altissimo ha steso la sua ombra su Maria”. I due ragazzi risero, diedero di gomito e San Giuseppe, che teneva il bastone così saldo nel pugno che le nocche delle dita gli erano quasi diventate bianche, rimase zitto, ritto in piedi, impassibile.

Quando i due si chetarono, li guardò ancora negli occhi. “Non sto affatto scherzando”, disse con tono duro. Fu allora che uno dei suoi amici provocò con tono di sfida: “ Se veramente Maria è rimasta incinta come tu dici, che il legno del tuo bastone fiorisca in questo preciso istante!”. E improvvisamente, dal bastone di San Giuseppe, fiorì, maestoso, un giglio.

In realtà, c’è anche un’altra tradizione apocrifa che riguarda il bastone fiorito di San Giuseppe e che è decisamente più famosa. Il Protovangelo di Giacomo descrive anche il primo incontro fra Maria e Giuseppe. Giuseppe era un vecchio ottuagenario, e Maria era una giovane fanciulla che viveva nel tempio di Gerusalemme dopo essere stata portata lì all’età di un anno come dono per il Signore e segno di elezione (cosa descritta anche nei mosaici della facciata del nostro duomo).

Quando Maria aveva raggiunti i dodici o sedic’anni, il Sommo Sacerdote chiese a Dio riguardo al futuro della ragazza e Dio per risposta gli ingiunge di convocare al tempio di Gerusalemme tutti i vedovi della Giudea: un segno miracoloso avrebbe indicato al sacerdote quale doveva essere il vedovo da scegliere come sposo per Maria, o come è tradotto in alcune versioni, per dargli in custodia Maria.

L’ottuagenario San Giuseppe si presentò ma non appena varcò la soglia del tempio, il suo bastone cominciò a gettare fiori e una colomba bianca si posò sulla sua testa. Nonostante le proteste di Giuseppe che si sentiva troppo vecchio, il Sacerdote gli ingiunse di accettare la volontà di Dio che si era manifestata in modo così evidente e Maria fu data in sposa a San Giuseppe e poi ....sappiamo tutti come proseguì la storia.

 

Testo rielaborato da Patrizia Pelorosso da un articolo del blog di Lucia Graziano.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 novembre

Un Lucca inarrestabile piega Azzurra Iemmeci 63 a 47

20 novembre, Giornata mondiale dell'Infanzia: in Italia non tutto è da festeggiare

Pendolari: il nuovo orario non tiene fede agli impegni. Gli amministratori si mobilitino per salvare il salvabile

Altra Città presenta un'interpellanza sui disagi del nuovo orario e sollecita il Consiglio Comunale aperto richiesto dai pendolari

Le biblioteche come servizio per gli amministratori locali: seminario di formazione/informazione. Mercoledì 21 novembre a Palazzo dei Sette

I problemi dei pendolari orvietani in un ordine del giorno del gruppo misto provinciale di Sinistra Democratica

Emma Dante a Orvieto per 'Migrazioni' con 'Il festino': storia di un'esistenza difficile

Basket. Colpo di scena in Azzurra Iemmeci: Angelo Bondi subentra in panchina a Massimo Verdi

Nuovo orario ferroviario, niente passi in avanti. Ora basta: i pendolari umbri in stato di agitazione

Concluse le semifinali di Sanremolab: ecco i quaranta ammessi in finale

Butto, aggiornato o riciclo integrato?

Gemellaggio in onore di sua maestà il Tartufo

Forza Italia Orvieto rilancia la battaglia contro la tassa del Consorzio di bonifica Val di Chiana

A fine novembre le 'Seconde giornate cardiologiche Orvietane' : un evento scientifico sempre più qualificato

'Sacro sono': musica ed enogastronomia di qualità per il Natale nell'Amerino. Presentata in Provincia la prima edizione

Servizio idrico: accelerare i tempi sulla nuova proposta di legge. Un odg del Consiglio provinciale

Eclatante vittoria della Coar femminile sullo Scheggia 10 a 4

Meteo

lunedì 20 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
21:00 4.2ºC 81% buona direzione vento
martedì 21 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.3ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 77% buona direzione vento
21:00 10.4ºC 95% buona direzione vento
mercoledì 22 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.4ºC 96% buona direzione vento
15:00 12.0ºC 96% buona direzione vento
21:00 11.1ºC 99% foschia direzione vento
giovedì 23 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.3ºC 94% scarsa direzione vento
15:00 14.1ºC 80% buona direzione vento
21:00 11.7ºC 97% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni