cultura

Scuola di Musica Casasole e Filarmonica Mancinelli insieme per grandi progetti musicali

domenica 23 ottobre 2016
Scuola di Musica Casasole e Filarmonica Mancinelli insieme per grandi progetti musicali

“Musica per tutti i gusti”. Uno slogan appropriato quello lanciato dall’Associazione Musicale “Adriano Casasole” e dalla Filarmonica Luigi Mancinelli all’apertura dell’anno didattico che dopo decenni di tentativi più o meno riusciti uniscono le forze per ampliare l’offerta formativa della Scuola Comunale di Musica di Orvieto “Adriano Casasole” e trasformarsi in un centro di promozione e produzione culturale.

Una commedia musicale, un musical, un festival di “enoMUSICAgastronomia”, concerti e soprattutto una stretta collaborazione con molte associazioni e realtà culturali della città sono il biglietto da visita che le due associazioni mettono a disposizione della comunità, nell’intenzione di contribuire a quell’attività di promozione e valorizzazione di Orvieto più volte richiamata da tutte le istituzioni.

Da questo messaggio: dalla volontà di far comprendere alla città quanto sia importante il lavoro della Scuola di Musica di Orvieto “Adriano Casasole” e quanto sia fondamentale che le istituzioni guardino alla Scuola come punto di riferimento per la musica in città, il presidente dell’associazione Casasole, Gabriele Anselmi, ha percorso quelle che sono state le attività di questi anni, non tralasciando il fatto che si è dovuto anche intervenire per risolvere alcuni problemi gestionali.

I risultati sono una struttura che continua a raccogliere più di duecento allievi, tra iscritti ai corsi musicali e partecipanti ai laboratori. Per questo il ringraziamento del presidente Anselmi è andato prima di tutto alle famiglie e agli iscritti della scuola, agli insegnanti, ai membri del Consiglio di amministrazione e alle istituzioni. Soprattutto il Comune - presente alla presentazione il sindaco Giuseppe Germani e vari assessori e consiglieri comunali - e in particolare modo la Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto per il sostegno alle attività della Scuola.

Particolarmente fiducioso di questo nuove percorso condiviso di formazione musicale il presidente della Filarmonica Luigi Mancinelli Banda città di Orvieto, Pierpaolo Cincinelli. Supportato dai consiglieri Susi Sagrafena e Luisa Terracina, il presidente Cincinelli ha lasciato la parola a loro per presentare alcune iniziative condivise con la Scuola di Musica come il progetto “SaràBanda” che prevede un accordo triennale con una classe prima della Scuola Media di Orvieto nella quale, durate l’ora di musica, sarà data ai ragazzi l’opportunità di studiare strumenti a fiato forniti dalla Banda. Importante anche il progetto di collaborazione nato con l’associazione Mr Tamburino per aprire una sezione di musica nei locali di Ciconia che si aggiunge a quella di Sferracavallo. Nel mese di novembre, inoltre, partirà anche il corso di propedeutica musicale per bambini da tre a sei anni.

Per l’8 e 9 aprile grande appuntamento con l’originale commedia musicale ideata dal Maestro Lamberto Ladi, di cui è arrangiatore, per i testi di Carlo Mazzoni. La Filarmonica Mancinelli, insieme al Coro della Scuola Comunale di Musica si cimenteranno in un innovativo progetto teatrale ambientato negli anni quaranta, precisamente nell’abitazione di un professore di filosofia nel giorno dell’8 settembre 1943.

A maggio, invece, la Scuola di Musica di Orvieto, per la musica del Maestro Dino Graziani e il testo di Vieri Venturi, porterà in scena il musical “Come io ho amato voi” tratto dalle sacre scritture che ripercorrono gli ultimi giorni di Gesù a Gerusalemme. Dai prossimi mesi, sempre con la collaborazione tra Scuola di Musica e Banda prenderà il via un festival di “enoMUSICAgastronomia” che non mancherà di offrire sorprese e innovazioni musicali con l’intento di valorizzare e promuovere i prodotti e il nome della città di Orvieto.

Un impegno notevole per la scuola che tenta di rendere onore alla memoria del fondatore, Adriano Casasole, e che proprio nelle sue intenzioni c’era la volontà di costruire un polo unico per diffondere la cultura e la formazione musicale nella città.

Ampiamente soddisfatto del lavoro svolto dalla Scuola di Musica e dalla Filarmonica Mancinelli, il sindaco Giuseppe Germani, rinnovando l’impegno del comune a sostenere le attività musicali ha salutato con estremo piacere l’unione tra le due associazioni portando questa scelta ad esempio per come le varie attività e sensibilità culturali, e non solo, della città debbano saper fare squadra per produrre anche quella ricchezza sociale di cui Orvieto ha bisogno per promuoversi in Italia e nel mondo.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio