cultura

Il Teatro Boni libera la mente. E con Tiziana Foschi presenta la nuova stagione

mercoledì 12 ottobre 2016
di Davide Pompei
Il Teatro Boni libera la mente. E con Tiziana Foschi presenta la nuova stagione

Ali di carta per liberare la mente. Attori, acrobati, musicisti e cantanti per farla librare. La piccola perla della città di Acquapendente sceglie anche quest'anno la formula dell'evento pomeridiano per alzare il sipario sulla nuova stagione teatrale e offrire un assaggio dei 31 spettacoli che tra prosa, musica e operetta, si affollano in un cartellone promosso d'intesa con Comune e Regione che spazia dal comico al drammatico. Il terzo, affidato al direttore artistico Sandro Nardi.

"Il teatro libera la mente – spiega – è l'idea che percorre l'intera programmazione. In contrasto con il caos e lo stress che siamo costretti a subire quotidianamente, ho pensato di realizzare una stagione teatrale all'insegna del sorriso e della riflessione, come una tisana rilassante. Sono convinto che l'obiettivo non sarà impossibile e questo grazie al nostro meraviglioso pubblico che ci segue con affetto e stima. Sarà una stagione ampia e molto diversificata, che toccherà la commedia, il dramma, l'operetta, la musica. La diffusione della cultura è il mezzo migliore per la crescita di una comunità".

All'attrice romana Tiziana Foschi – fino al 2006, un quarto della Premiata Ditta, la metà femminile, insieme alla collega Francesca Draghetti – è affidata la conduzione dell'appuntamento, ad ingresso libero, atteso per domenica 16 ottobre a partire dalle 17.30. Con lei, si alterneranno alcuni dei protagonisti della stagione teatrale 2016/2017 che, da ottobre a marzo, calcheranno il palco aquesiano riempendo di contenuti il claim "Un habitat per una nuova idea di teatro".

La prima a farlo, sabato 22 ottobre alle 21, è Lucrezia Lante Della Rovere che porta in dono "Io sono Misia. L'ape regina dei geni", atto unico liberamente ispirato dalle memorie di Misia Sert, per la regia di Francesco Zecca. Segue domenica 30 ottobre alle 17.30 Antonio Rezza, considerato il più grande performer vivente italiano che insieme a Flavia Mastrella metterà in scena con "Pitecus" il teatro inclassificabile. "Pecore nere" di Stefano Benni, produzione Bottega Rosenuld, è la proposta per domenica 6 novembre alle 17.30. "Chi è di scena", l'ultima fatica teatrale di Alessandro Benvenuti è attesa invece per giovedì 17 novembre alle 21. Nello stesso mese, domenica 20 novembre alle 17.30, Caterina Costantini, Lucia Ricalzone, Rita Pasqualoni, Carlo Ettore e Maria Lauria propongono "Il club delle vedove", mentre Amanda Sandrelli firma la regia de "Il Piccolo Principe. Ovvero: alla scoperta dell'infanzia perduta" con Samuele Boncompagni atteso domenica 27 novembre alle 17.30.

L'ultimo mese dell'anno si apre con Miranda Martino che sabato 3 dicembre alle 21 è sul palco insieme a Valentina Martino Ghiglia ed Edoardo De Piccoli con la commedia "Me ne infischio. Un viaggio teatrale-musicale". Mario Pirovano si confronta, invece, domenica 4 dicembre alle 17.30, con il celebre "Mistero Buffo" di Dario Fo. Tre, gli attori sul palco giovedì 8 dicembre alle 17.30. Si tratta di Marina Massironi, Roberto Citran, Giancarlo Ratti, Luisa De Santis e Aram Kian alle prese con "Il solito viaggio". Doppio, invece, l'appuntamento che segna il ritorno di Cinzia Leone con il suo irriverente "Mamma sei sempre nei miei pensieri, spostati", in cartellone sabato 10 dicembre alle 21 e domenica 11 dicembre alle 17.30. A passo di danza, la Compagnia Atacama sabato 17 dicembre alle 21 regala le punte alla fiaba "Cappucetto Rosso".

Musica nel pomeriggio di domenica 18 dicembre. Alle 17.30 l'Orchestra "I Solisti dell'Umbria" e l'organista solista Angelo Silvio Rosati omaggiano Handel con il "Concerto per organo e archi". Barbara De Rossi e Francesco Branchetti domenica 8 gennaio alle 17.30 interpretano "Il Bacio" di Gerthijs. "Se ci sei batti un colpo. A cosa serve vivere, se non hai il cuore?" va in scena grazie a Fabio Mascagni domenica 22 gennaio alle 17.30. Iaia Forte, invece, è la protagonista accanto a Francesca Montanino di "Tony Pagoda. Ritorno in Italia" tratto dal romanzo di Paolo Sorrentino "Hanno tutti ragione", domenica 29 gennaio alle 17.30.

Musica d'autore, domenica 5 febbraio alle 17.30, con Shel Shapiro che si esibisce insieme all'Orchestra Multietnica di Arezzo capitanata da Enrico Fink, unendo pluralità e mescolanza. Domenica 12 febbraio, alla stessa ora, i fornelli di "Cibami" si riaccendono per Tiziana Foschi, impegnata nel testo di Stefano Benni e Cinzia Villari, e accompagnata alla chitarra da Piji. Seven Cults mette in scena domenica 19 febbraio alle 17.30 "Maria Stuarda. Le donne e il potere", per la regia di Filippo D'Alessio.

"Uno, nessuno e centomila" i personaggi pirandelliani interpretati da Enrico Lo Verso che torna in teatro, dopo quasi dieci anni di assenza, domenica 5 marzo alle 17.30. E ancora: "Mia dolcissima Clara. L'ultima notte di Robert Schumann" con Giacomo Zito domenica 12 febbraio alle 17.30; "La notte della Tosca" con Pietro Longhi, Gabriella Silvestri, Claudia Ferri, Pierre Bresolin e Annachiara Mantovani domenica 19 marzo alle 17.30; "Barbieri" con Francesco Maria Cordella, domenica 26 marzo alle 17.30. È un vero e proprio "Viaggio nell'Operetta", attraverso quattro capitali d'Europa - Vienna (sabato 7 gennaio alle 21), Budapest (sabato 28 gennaio alle 21), Parigi-Londra (sabato 4 marzo alle 21) e Roma (sabato 11 marzo alle 21) - quello che sarà percorso con la partecipazione del soprano Katia Ricciarelli e la Nuova Compagnia Sandro Massimini.

Cinque, i cosiddetti eventi speciali. Nella notte di Halloween, lunedì 31 ottobre alle 21 arriva "Preludes. anatra tulipano morte”, spettacolo di teatro di figura che con poesia e raffinata bravura, targate "La Capra Ballerina" affronterà il delicato tema dell'inevitabile. Due mesi dopo, sabato 31 dicembre, alle 20.30 c'è "Euphoria al Boni". Si saluta l'anno con lo spettacolo comico-musicale che mescola abilità e follia dell'omonimo quartetto d'archi, tutto al femminile, nato dalla fantasia della Banda Osiris. Tutt'altro tono, venerdì 27 gennaio alle 21 in occasione della Giornata della Memoria con "L'Istruttoria" di Peter Weiss, nella versione di Abarico Teatro per la regia di Maura Pisciarelli.

Sfidando ogni scaramanzia, venerdì 17 febbraio alle 21, torna il cantautore romano Piji, al secolo Pierluigi Siciliani, accompagnato dal quintetto della BateauManouche Orchestra, che propone "L'amore ai tempi dello swing", un nuovo concerto al buio in occasione di "M'illumino di meno", la più grande campagna radiofonica di sensibilizzazione sul risparmio energetico e sulla mobilità sostenibile.

Nella suggestiva cornice del Boni, esplode la festa a Carnevale, con il tradizionale "Ballo in maschera" in agenda per sabato 25 febbraio a partire dalle 22.30. Si tinge di rosa (e di giallo-rosso), infine, la Giornata Internazionale della Donna che mercoledì 8 marzo alle 20.30 propone "Noi Romane. Ovvero 'Noantre', un racconto musicale", uno spettacolo sulla storia di Roma tutta al femminile con Simona Patitucci - sua, l'idea - Valentina Martino Ghiglia, Gloria Mielellaria Nestovino, Noemi Sferlazza. L'Ensemble "Archi Rampanti", domenica 16 aprile alle 18, con il "Concerto di Pasqua" valorizza il talento musicale ed artistico di giovani tra 20 e 35 anni.

Per la sezione "aLtRo TeAtRo" che coinvolge le energie del territorio, in programma lunedì 26 dicembre alle 17.30 il "Concerto di Natale" della Scuola Comunale di Musica di Acquapendente e del Coro "Vox Antiqua". "Adamo e Svetlana...la storia continua!" è la commedia che la Compagnia Teatrale Retropalco inscena venerdì 6 gennaio alle 17.30 per la regia di Manuel Dionisi. Teatro-canzone con "Bouche d'Hercule", domenica 15 gennaio alle 17.30, dei Fratelli Cercatesto. E ancora: "Destino all'Osteria. Buon pane, buon vino e brava gente" sabato 1 aprile alle 21 e domenica 2 aprile alle 17.30, e "Pinocchio. Il Musical" della Compagnia "Gli Sfacciati" sabato 8 aprile alle 21 e domenica 9 aprile alle 17.30.

Per ulteriori informazioni:
Teatro Boni – Piazza della Costituente, 9
0763.733174 – 334.1615504
www.teatroboni.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 ottobre