cultura

Porte aperte a Palazzo Coelli. La Fondazione Cro rinnova al pubblico l'Invito a Palazzo

lunedì 26 settembre 2016
di Davide Pompei
Porte aperte a Palazzo Coelli. La Fondazione Cro rinnova al pubblico l'Invito a Palazzo

Il "Paesaggio ideale" dipinto da Pietro Ronzoni nel 1815, rappresentato come un portone che si apre sulla Sala degli Specchi di Palazzo Altieri, sede romana dell'Associazione Bancaria Italia. In primo piano, una scultura rappresentante un sileno. Fotomontaggio digitale di elementi classici dell'arte e dell'architettura. Per "invitare lo spettatore a visitare queste mostre passando attraverso un'opera d'arte, per poter godere non solo delle collezioni artistiche ma anche dei palazzi che le ospitano e le conservano".

È l'intento con cui Giacomo Alberico, studente dell'Accademia di Belle Arti di Urbino, ha realizzato e vinto il quarto concorso indetto dall'ABI per creare l'immagine guida dell'edizione numero 15 di "Invito a Palazzo", l'iniziativa che ogni anno, per un'intera giornata – sabato 1 ottobre, dalle 10 alle 19 – mette in mostra, gratuitamente e con visite in italiano e inglese, opere d'arte e capolavori conservati nei palazzi storici, sedi delle banche e delle fondazioni di origine bancaria coordinate dall'Acri.

Sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, "Invito a Palazzo" si inserisce nell'ambito degli interventi promossi dal mondo bancario per valorizzare il patrimonio artistico nazionale e a sostegno della cultura quale motore di sviluppo per il Paese. Per il secondo anno, partecipa all'evento anche la Banca d'Italia.

"Con la sua quindicesima edizione – sottolinea il presidente dell'ABI Antonio Patuellirappresenta un'occasione unica per conoscere e apprezzare le realizzazioni straordinarie di quanti ci hanno preceduto, gli sforzi delle banche per conservare il vastissimo patrimonio archeologico, artistico e architettonico nazionale. La manifestazione è la testimonianza del mondo bancario che opera insieme alla comunità, a conferma della profonda sintonia con il proprio territorio".

Nel 2005, per la prima volta, a lasciarsi ammirare erano stati il piano nobile di Palazzo Ottaviani, sede centrale dal 1897 della Cassa di Risparmio di Orvieto in Piazza della Repubblica, e l'attiguo Palazzo Ravizza, collegato alla fine del 1999, con sale e terrazza. Da qualche anno, è Palazzo Coelli a figurare nell'elenco degli oltre cento luoghi dislocati in più di cinquanta città di tutta Italia aderendo all'invito di ABI in collaborazione con l'Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa, Trenitalia e Unione Nazionale Pro Loco d'Italia.

In Umbria, accanto a Perugia e Terni figura Orvieto e la prestigiosa dimora gentilizia, dirimpettaia a un altro gioiello sottochiave come la Chiesa di San Francesco. Palazzo Coelli mutua il nome dalla prima illustre famiglia che lo abitava già nel 1580. La paternità, la deve a Ippolito Scalza o alla sua scuola. Gli ultimi interventi sarebbero, invece, opera degli allievi di Simone Mosca.

Proprietà, nel tempo, anche di altre importanti famiglie orvietane come Febei, Lazzarini, Cialfi e, per ultimi, i Fumi. Acquistato nel 2000 dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto è stato oggetto, nel 2004, di un raffinato restauro e, nel 2008, di un ampliamento con la creazione di una moderna e funzionale sala convegni. I locali museali al civico 3 di Piazza Febei ospitano attualmente i dipinti di Umberto Prencipe, Gino Frittelli e Ilario Ciaurro, nonché le sculture bronzee di Paolo Pollidori.

Per ulteriori informazioni:
0763.393835 – segreteria@fondazione.cariorvieto.it
www.fondazionecassarisparmiorvieto.it

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

Il Boni pronto a volare. Aperta la campagna abbonamenti, via alla nuova stagione teatrale

Sogni incrociati

Bollette pazze, Olimpieri (IeT) chiede conto con un'interpellanza dell'accaduto

L'Istituto Agrario di Fabro vola in Sicilia per conoscere la cooperativa "Lavoro e non solo"

Le impressioni di capitan Serena Ubertini dopo l'esordio vincente della Zambelli Orvieto

Uffici postali. Gori: "Bene tavoli confronto regionale, impegno comune evitare riduzioni servizio"

Ceramica, Paola Biancalana e Andrea Miscetti sul podio del concorso "Il segno del tempo"

Forza Italia: "Acquapendente invasa dai topi, c'è troppa immondizia in giro"

In marcia con la Polisportiva verso la chiesa della Madonna di Loreto

Le tre slide mancanti di Palazzo Chigi

"Senza Monete" compie tre anni. Festa all'Emporio del Riuso e dello Scambio

Per "Lezioni di Storia" al Teatro Mancinelli arriva Alberto Mario Banti

Mano tesa tra la Scuola di Musica "Casasole" e la Filarmonica "Mancinelli"

Sicurezza all'ex caserma Piave con "Crash Scene. Indicazioni Salva Vita"

Dopo otto anni torna il "Bollettino sulla situazione economica e sociale dell'Area Orvietana"

Case popolari, c'è il bando. Per la presentazione delle domande c'è tempo fino al 29 novembre

FotograMia

Giubileo, in corso le iniziative per le Settimane della Misericordia

Torna l'Operazione Mato Grosso. Giovani al lavoro a sostegno dell'America Latina

"Aspettando Halloween". Festa alla sala parrocchiale della Segheria

"Non c'è sicurezza senza prevenzione". Sul tavolo, le criticità del territorio umbro

Ritrovato l'uomo smarrito nei boschi. Terzo caso in quindici giorni

Orvietana, faccia a faccia con i due fratelli Fillippo e Giuliano Avola

Al frantoio Cecci di Monterubiaglio torna "Pane e Olio". Le degustazioni si fanno solidali

Ilaria Alpi si è suicidata?

"Arte sui muri. Street art e urban art". Giornata di studi all'Università della Tuscia

Meteo

mercoledì 18 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
21:00 11.1ºC 86% buona direzione vento
giovedì 19 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 16.1ºC 67% buona direzione vento
15:00 21.2ºC 36% buona direzione vento
21:00 10.9ºC 76% buona direzione vento
venerdì 20 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.6ºC 52% buona direzione vento
15:00 21.6ºC 33% buona direzione vento
21:00 11.4ºC 71% buona direzione vento
sabato 21 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.4ºC 52% buona direzione vento
15:00 21.9ºC 41% buona direzione vento
21:00 12.6ºC 88% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni