cultura

Al Palazzo dei Sette inaugurata la mostra di Gene Pompa. Bella come un sogno felice

lunedì 18 luglio 2016
di Santina Muzi
Al Palazzo dei Sette inaugurata la mostra di Gene Pompa. Bella come un sogno felice

E parliamo di "Rilievi di natura", la mostra del pittore Gene Pompa inaugurata nelle sale espositive del Palazzo dei Sette nel pomeriggio di sabato 16 luglio dal sindaco di Orvieto Giuseppe Germani. Bella, pulita, ordinata, la natura vista e rivisitata dal pittore che si pone davanti al paesaggio e lo propone, nonostante le metamorfosi delle stagioni, mantenendone intatto quello splendore che emerge in rilievo come fosse tridimensionale.

""

Entrare nelle sale espositive del primo piano del Palazzo dei Sette è come entrare in un bel sogno che man mano che si procede diviene sempre più... "fiabesco". Sì, perché la natura della realtà quotidiana, nonostante tutta la sua bellezza, ha perso il candore rilassante, l'ordine dei prati, dei filari degli oliveti secolari. La natura dei nostri giorni è fatta di erbacce invadenti, di ortiche, rovi, terreni abbandonati, olivi inselvatichiti, laghetti impaludati, di canne chilometriche, di sacchetti di plastica... Nella pittura di Gene Pompa no. Qui l'artista vede e trasforma secondo il suo sentire, secondo il suo stato d'animo. "È una visione" è il commento di una piccola visitatrice.

"Fra le vistose fronde l'aria appare salubre, la luce tersa, i colori nitidi e vibranti..." scriveva Vittorio Sgarbi in un precedente catalogo. "Sono infinite distese che paiono paradisi... Gene non riproduce, compone e componendo propone altro da ciò da cui è partito..."

Tra i sessanta quadri esposti, solamente quello intitolato "Le colline della lavanda" mi ha lasciato un po' perplessa. Mi è sembrato fuori dal coro perché, in mezzo ai tanti che danno sensazioni positive quello, con i mucchi scuri stesi a terra in verticale come coppi sulla vastità di un tetto, mi ha dato la sensazione di bocche di cannoni puntati verso altri cumuli disposti in senso orizzontale. A loro volta puntati verso obiettivi lontani. Niente di negativo, invece, per il pittore. Alla domanda:"cosa pensava mentre lavorava a questo quadro? Lui risponde: "Dipingere mi dà serenità, quando dipingo sono felice...". In quanto a quei cilindri violacei, non sono altro che i campi di lavanda della Provenza, una fuga di lavande che seguono la morfologia della collina.

"Gene Pompa è un pittore che vive sulla tavolozza qualcosa che appartiene alla sua sfera sentimentale, che vive l'incanto ogni volta che si pone di fronte alla natura...- Sono le parole del prof. Giovanni Faccenda, il critico che ha curato la presentazione. -Il senso della pittura di Gene può essere sintetizzato come pittura poetica. Nella mia Firenze oramai si vedono mostre di estintori, cavatappi e quant'altro. E quella è arte contemporanea. Almeno così ci dicono gli illuminati che vorrebbero farci credere che Cristo è morto dal sonno... Pompa è un pittore che si è saputo far largo in uno scenario oggi adombrato da tutto un sistema di artefìci, di pubblicità, di stampa...".

E non solo olio su tela: le opere di Gene Pompa possono essere apprezzate anche attraverso la moda: le belle borse realizzate da "Vodivì", una giovane azienda umbra con sede a Spoleto, uniscono la competenza degli artigiani del Mady in Italy all'arte narrativa del pittore. Tutto è nato per caso, come racconta il rappresentante dell'azienda, dalla vicinanza delle due "botteghe" su quella via di Spoleto dove entrambi si sono trovati e scoperti.

"Frutto della creatività della casa di moda umbra conosciuta per il suo stile inconfondibile che trae ispirazione dalla bellezza dei territori italiani, e di Gene Pompa,-cita il comunicato dato alla stampa -nascono due eleganti modelli di borse, realizzate in pelle tamponata a mano, con tinture naturali a base di piante autoctone, dipinte e firmate dallo stesso Maestro con la sua tecnica a rilievo" e colori acrilici.

Hanno scritto
*In occasioine di questa splendida mostra in una città, cui sono particolarmente legata, ti faccio i miei complimenti per la bellezza che riesci a creare. Giulia
* "Luoghi e momenti di bellezza" ecco il mio titolo personale per una delle più belle mostre! Luisa
* Ipnotico! Andrea
*Un incanto! Daniela
*Affascinante, inaspettato come la bellezza. Grazie...
* Prima di entrare ti ringrazio Gene per i bellissimi sogni che ci regali. Tommaso ed Emanuela

La collezione delle borse rimarrà in esposizione solamente per una decina di giorni dopodiché rientrerà a Spoleto.

La mostra "Rilievi di natura" resterà aperta fino al 12 settembre 2016 con orario 10/13; 16/20.
Chi desidera incontrare il pittore può approfittare della sua presenza nelle sale espositive del I piano fino alla mattinata di mercoledì 20 luglio.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

"Come difendersi da truffe e raggiri". Incontro all'Unitre con il maggiore Rovaldi

Un progetto di formazione per operatori del sociale porta "attimi di resilienza" a Parrano

"Sulle Tracce del Mistero. Una settimana dedicata a ignoto, mistero e paranormale"

Terminati i lavori sulla SR 205 Amerina, sistemate barriere di sicurezza e paramassi

Fissate al 26 ottobre le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Carta Tutto Treno Umbria sospesa, Sacripanti (GM): "Il sindaco si attivi"

Karate, la Scuola Keikenkai in partenza per i Mondiali Iku a Kilkenny

Venticinque candeline per Umbria jazz Winter, nel segno di Thelonious Monk

Cambio al vertice di Ance Umbria. Stefano Pallotta succede a Massimo Calzoni

Orvieto per Tutti: "Varco di Via Malabranca, nuovo provvedimento disomogeneo"

Infoteam della Scuola Sottufficiali dell'Esercito per la Giornata Tricolore

#UjW25, ricco programma di star per celebrare un grande anniversario

Umbria Jazz Winter, storia di passioni e successi

Quattro passi tra le meraviglie di Viterbo. Visita guidata nel centro storico

Turismo, Anci e CAI rilanciano quello sostenibile dei 110 mila chilometri di sentieri italiani

Cammini ed escursioni, intesa tra Pro Loco e CAI per la valorizzazione

Modifiche allo statuto dell'Associazione "Lea Pacini", prima la Commissione costituente

Umbria Jazz Winter # 25, un connubio indissolubile con la Città del Duomo

Quattro giorni nel Villaggio del Teatro con Isola di Confine

"Campioni in Cattedra". I più piccoli intervistano il campione di pallavolo Jack Sintini

Accanto al Duomo, Ippolito Scalza "perde" la testa

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento