cultura

Al Palazzo dei Sette inaugurata la mostra di Gene Pompa. Bella come un sogno felice

lunedì 18 luglio 2016
di Santina Muzi
Al Palazzo dei Sette inaugurata la mostra di Gene Pompa. Bella come un sogno felice

E parliamo di "Rilievi di natura", la mostra del pittore Gene Pompa inaugurata nelle sale espositive del Palazzo dei Sette nel pomeriggio di sabato 16 luglio dal sindaco di Orvieto Giuseppe Germani. Bella, pulita, ordinata, la natura vista e rivisitata dal pittore che si pone davanti al paesaggio e lo propone, nonostante le metamorfosi delle stagioni, mantenendone intatto quello splendore che emerge in rilievo come fosse tridimensionale.

Entrare nelle sale espositive del primo piano del Palazzo dei Sette è come entrare in un bel sogno che man mano che si procede diviene sempre più... "fiabesco". Sì, perché la natura della realtà quotidiana, nonostante tutta la sua bellezza, ha perso il candore rilassante, l'ordine dei prati, dei filari degli oliveti secolari. La natura dei nostri giorni è fatta di erbacce invadenti, di ortiche, rovi, terreni abbandonati, olivi inselvatichiti, laghetti impaludati, di canne chilometriche, di sacchetti di plastica... Nella pittura di Gene Pompa no. Qui l'artista vede e trasforma secondo il suo sentire, secondo il suo stato d'animo. "È una visione" è il commento di una piccola visitatrice.

"Fra le vistose fronde l'aria appare salubre, la luce tersa, i colori nitidi e vibranti..." scriveva Vittorio Sgarbi in un precedente catalogo. "Sono infinite distese che paiono paradisi... Gene non riproduce, compone e componendo propone altro da ciò da cui è partito..."

Tra i sessanta quadri esposti, solamente quello intitolato "Le colline della lavanda" mi ha lasciato un po' perplessa. Mi è sembrato fuori dal coro perché, in mezzo ai tanti che danno sensazioni positive quello, con i mucchi scuri stesi a terra in verticale come coppi sulla vastità di un tetto, mi ha dato la sensazione di bocche di cannoni puntati verso altri cumuli disposti in senso orizzontale. A loro volta puntati verso obiettivi lontani. Niente di negativo, invece, per il pittore. Alla domanda:"cosa pensava mentre lavorava a questo quadro? Lui risponde: "Dipingere mi dà serenità, quando dipingo sono felice...". In quanto a quei cilindri violacei, non sono altro che i campi di lavanda della Provenza, una fuga di lavande che seguono la morfologia della collina.

"Gene Pompa è un pittore che vive sulla tavolozza qualcosa che appartiene alla sua sfera sentimentale, che vive l'incanto ogni volta che si pone di fronte alla natura...- Sono le parole del prof. Giovanni Faccenda, il critico che ha curato la presentazione. -Il senso della pittura di Gene può essere sintetizzato come pittura poetica. Nella mia Firenze oramai si vedono mostre di estintori, cavatappi e quant'altro. E quella è arte contemporanea. Almeno così ci dicono gli illuminati che vorrebbero farci credere che Cristo è morto dal sonno... Pompa è un pittore che si è saputo far largo in uno scenario oggi adombrato da tutto un sistema di artefìci, di pubblicità, di stampa...".

E non solo olio su tela: le opere di Gene Pompa possono essere apprezzate anche attraverso la moda: le belle borse realizzate da "Vodivì", una giovane azienda umbra con sede a Spoleto, uniscono la competenza degli artigiani del Mady in Italy all'arte narrativa del pittore. Tutto è nato per caso, come racconta il rappresentante dell'azienda, dalla vicinanza delle due "botteghe" su quella via di Spoleto dove entrambi si sono trovati e scoperti.

"Frutto della creatività della casa di moda umbra conosciuta per il suo stile inconfondibile che trae ispirazione dalla bellezza dei territori italiani, e di Gene Pompa,-cita il comunicato dato alla stampa -nascono due eleganti modelli di borse, realizzate in pelle tamponata a mano, con tinture naturali a base di piante autoctone, dipinte e firmate dallo stesso Maestro con la sua tecnica a rilievo" e colori acrilici.

Hanno scritto
*In occasioine di questa splendida mostra in una città, cui sono particolarmente legata, ti faccio i miei complimenti per la bellezza che riesci a creare. Giulia
* "Luoghi e momenti di bellezza" ecco il mio titolo personale per una delle più belle mostre! Luisa
* Ipnotico! Andrea
*Un incanto! Daniela
*Affascinante, inaspettato come la bellezza. Grazie...
* Prima di entrare ti ringrazio Gene per i bellissimi sogni che ci regali. Tommaso ed Emanuela

La collezione delle borse rimarrà in esposizione solamente per una decina di giorni dopodiché rientrerà a Spoleto.

La mostra "Rilievi di natura" resterà aperta fino al 12 settembre 2016 con orario 10/13; 16/20.
Chi desidera incontrare il pittore può approfittare della sua presenza nelle sale espositive del I piano fino alla mattinata di mercoledì 20 luglio.

Commenta su Facebook

Accadeva il 12 dicembre

"Un Natale con i fantasmi" al Piccolo Teatro Cavour

Torna la Maratona Telethon, per sostenere la lotta alle malattie genetiche

Diciottesima edizione per "Porano nel Presepe"

Dedicata ai più piccoli l'edizione invernale della Festa dello Sport

Dopo di Noi, 2 milioni di euro per interventi e servizi per l'assistenza

Salci continua e continuerà a vivere sui social

"Incontri Natalizi 2017". Mostra d'arte e solidarietà al Museo Diocesano

Liste d'attesa e problemi a non finire. Pci: "Delusi dall'atteggiamento della politica"

Lavori straordinari alla rete idrica, possibili disservizi ad Orvieto Scalo

Piano Neve per la Stagione invernale 2017-2018. Consigli utili ai cittadini

"Minori stranieri non accompagnati, risorsa per la riqualificazione dei centri storici"

Gabriele Cirilli fa tappa al Teatro Boni con "#TaleEQualeAMe...Again"

Impianto a biomasse, i motivi del ricorso al Tar al centro di un incontro

La Zambelli Orvieto raccoglie le energie per ospitare Ravenna

"Il borgo si illumina", un percorso di presepi artistici nel centro storico

In provincia di Terni immigrazione stabile negli ultimi anni, freno allo spopolamento

Beni storico-religiosi, il Comune illustra al vescovo le priorità nel recupero

Karate, Coppa Nazionale Confederata. Il risultato del lavoro congiunto di Fik e Fiam

Dalla TeMa, l'invito a diventare soci per sostenere la cultura

La Azzurra ci crede, la partita è sua

Auto si ribalta lungo la Strada della Stazione a causa della pioggia

L'adesione del Polo Museale dell'Umbria al convegno

Dialogo in qualche Paradiso

"Frantoi Aperti in Umbria", in archivio l'edizione del ventennale

I "Pescatori notturni" di Romeo Mancini a Palazzo della Penna per "Le ragioni dell'arte"

Sesta edizione, nuovo percorso per "Montalto di Castro accoglie il Bambino Gesù"

Il Mise riconosce Viterbo "città di antica ed affermata produzione ceramica"

"Concerto di Natale" nel Castello Boncompagni Ludovisi di Trevinano

Proiezione di "S is for Stanley" alla presenza del regista Alex Infascelli

Scaricabile "Pieve FilRouge", l'App turistica per scoprire il patrimonio culturale

Sandro Baldoni presenta il film "La botta grossa. Storie da dentro il terremoto"

"Un balcone sul Lago di Corbara". Tra Salviano e Scoppieto, con sosta all'Ovo Pinto

Furti, spaccate e falsi incidenti: il lato "oscuro" del Natale

I vicoli diventano toilette per cani, scoppia la protesta

A Spagliagrano ritiro mensile del clero della Diocesi di Orvieto-Todi

L'Orvietana rallenta, a Giove è pareggio

Grande accoglienzaa Giove, il volto migliore del calcio

Una Vetrya incerottata spreca nell’ultimo quarto

Griffe false, finanza sequestra 6000 capi nell'orvietano

Week end di normale “pazzia” futsalistica per l’Orvieto Fc

Acqua e rifiuti, le scuole visitano gli impianti della provincia

"D'oro e d'argento", rassegna corale di beneficenza al Teatro Boni

Investimento territoriale integrato, ora si passa alla fase operativa

Inaugurati i lavori di Rotecastello, migliorata l'accessibilità al borgo

Semmai un giglio

La Zambelli Orvieto corre forte e semina il San Lazzaro

Orvieto Cittaslow come esempio di turismo culturale a Berlino

Il "frottolo" fiorentino, ovvero: "Chi è causa dei suoi mali..."!

Marta

Parco Nazionale dei Monti Sibillini: rischi lungo i sentieri dopo il sisma, ma non in tutti

Flavio dei miracoli

Risate&Risotti compie dieci anni, in viaggio tra buona cucina e divertimento

La piazza della fontana nascosta

Tradimenti

Cinquanta presepi, mercatini e Babbi Natale in Harley Davidson per le feste

In distribuzione le tessere per i parcheggi gratuiti

Attivata la rete Wi-Fi gratuita in tutto il centro storico

Il Corporale di Orvieto in onda su Rai2 per "Voyager, ai confini della conoscenza"

Controlli intensificati per il Ponte dell'Immacolata, ecco gli esiti

"The Bus Driver is Drunk". Musica live in Piazza della Repubblica

A Castel Viscardo e nelle frazioni si accende il Natale, nel segno della solidarietà

"19 note per un sorriso". Beneficenza insieme a Massimiliano Varrese

Rapina lampo al Monte dei Paschi di Siena, in manette il ladro

Germani rimodula la squadra e va avanti

Senso unico in Via degli Ulivi per lavori urgenti di manutenzione straordinaria della rete idrica

Celebrazioni liturgiche del Natale, tutti gli appuntamenti in Duomo

Selargius spaventa la Azzurra Ceprini

"Un dono per un dono". Mercatino della Croce Rossa in Piazza Gualterio