cultura

Rinnovato il direttivo della Filarmonica "Mancinelli". Già al lavoro sui progetti futuri

mercoledì 22 giugno 2016
Rinnovato il direttivo della Filarmonica "Mancinelli". Già al lavoro sui progetti futuri

Lo scorso 31 maggio era scaduto il mandato del consiglio direttivo e, l’11 giugno scorso, in sede di assemblea, a seguito di elezione, sono stati nominati i nuovi rappresentanti del Coniglio Direttivo della Filarmonica “Mancinelli” di Orvieto - una delle associazioni orvietane che ha superato i 100 anni di vita e attività - che saranno in carica per i prossimi 3 anni; ovvero: 8 membri di cui 5 donne e 3 uomini ai quali si aggiungerà il rappresentante del Comune di Orvieto Si tratta di: Pierpaolo Cincinelli, Daniela Cintio, Martina Menichini, Giuseppe Ricci, Antonio Rossitto, Susi Sagrafena, Maria Luisa Terracina, Sabrina Tesei.

Il nuovo consiglio direttivo ha già cominciato a guardare al futuro della Filarmonica ponendosi obiettivi a breve e lungo termine.
“Per l’immediato futuro – fa sapere di direttivo – si sta pensando, in particolare, ad un progetto che possa far conoscere, sviluppare ed apprezzare la cultura della banda musicale nella fascia di età scolare al fine di promuovere l’ingresso di ‘nuove leve’ nell’organico della Filarmonica ed incrementare la conoscenza e lo studio di alcuni strumenti che attualmente risultano essere poco fruiti dai giovani, ma che invece sono essenziali in un organico bandistico.

Uno dei primi propositi dell’Associazione è proprio la promozione della scuola di musica per strumenti da banda; pochi sanno che esiste una scuola dove si insegnano gli strumenti tipici di una banda: flauto, clarinetto, saxofono, tromba, trombone, corno, euphonium e percussioni. E’ una scuola giovane, dove insegnano valenti musicisti orvietani diplomati, anche loro parte attiva della Filarmonica, e che cerca il più possibile di andare incontro alle esigenze di giovani e famiglie. In questo momento sono attive due sedi, una ad Orvieto centro e una a Sferracavallo, ma l’obiettivo che si pone la Filarmonica è di ‘esportare’ la scuola anche in altri punti del territorio al fine di coinvolgere quanti più ragazzi e adulti, possibili: la banda infatti è patrimonio di tutti, è trasversale ad ogni età o status sociale”.

“Tutto ciò – prosegue il nuovo organismo di gestione della Filarmonica - rappresenta per la banda un grosso impegno organizzativo ed economico, ma è anche uno dei doveri di un’istituzione come la Filarmonica, investire nella divulgazione della cultura musicale, partendo dai più piccoli. A tale proposito dai primi giorni del prossimo anno scolastico alcuni membri dell’associazione intendono far conoscere, attraverso delle giornate divulgative preventivamente concordate con i dirigenti scolastici di tutte le scuole, i vari strumenti della banda con lo scopo di stimolare la curiosità di quanti più possibili al fine di conoscere meglio questa realtà musicale della nostra città.

Altro motivo di orgoglio è che la Filarmonica possiede un importante archivio, interessato dalla Sovrintendenza per i Beni Culturali, per il quale sta lavorando al fine di un recupero e una migliore conservazione, per valorizzarlo come ulteriore elemento di prestigio di Orvieto”.
Il nuovo Consiglio Direttivo anticipa anche i prossimi impegni musicali che vengono portati avanti attraverso diversi progetti: “negli ultimi anni – evidenzia - la Filarmonica ha messo in campo eventi spettacolo molto significativi ed impegnativi, creando una forte sinergia con la Scuola di Musica Comunale ‘Adriano Casasole’ ed in particolare con il Coro, con il quale sono stati realizzati sia ‘Missa Katarina’ che ‘Banda in Cartoon’, ma anche con altri valenti musicisti e interpreti orvietani; l’ultimo lavoro presentato in occasione della Solennità di San Giuseppe è stato un omaggio corale all’arte italiana: coniugando frammenti di film che scorrevano su un grande schermo la Filarmonica, sotto la guida del Maestro Ladi, ha saputo trasmettere emozioni in musica al pubblico intervenuto in sala.

Il lavoro da fare è tanto ma tutti sono pronti a dare il meglio di sé. Un grazie sincero va a chi ha lasciato questo incarico, a chi è rimasto e a chi per la prima volta si accinge a lavorare per permettere alla Filarmonica di continuare ad esistere nonostante i vari momenti difficili, peraltro sempre brillantemente superati. Grazie anche a coloro che in tanti anni hanno vestito i colori della banda anche per un solo giorno. Vale la pena ricordare, infatti, che le porte della Filarmonica - la ‘Casa dei Soci’ - come dobbiamo sentirla, sono sempre aperte, a chiunque voglia divertirsi suonando e collaborando insieme e a prescindere da cariche istituzionali ricoperte, affinché tutti possano sentirsi parte in causa, con l’unico obiettivo di fondere le proprie capacità in favore dell’Associazione. La nostra Banda è il fiore all’occhiello della Città, il nostro orgoglio, servire a questa causa è di certo un privilegio ed un onore e ognuno deve sentirsi orgoglioso di quanto questo rappresenta e quindi lavorare per aumentarne il prestigio, peraltro già alto. Con l’aiuto di tutto si potranno raggiungere ottimi risultati”.

Fonte: Comune di Orvieto

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 settembre

Dopo due anni riapre la Torre di Chia. "L'Anno dell'India" omaggia Pier Paolo Pasolini

Università della Tuscia, ecco i primi laureati in Ingegneria Meccanica

Genetliaco ai tempi dei social per Pietro Bilancini. La memoria virtuale della sua comunità

Vladimir Luxuria presenta il libro "Il coraggio di essere una farfalla"

Vetrya Orvieto Basket in campo per la prima di Coppa

Alla scoperta di Viterbo Medievale, tra antichi palazzi e famiglie influenti

Incidente stradale tra auto e moto, muore una coppia di cinquantenni

Il Sap attacca: "I tagli alle risorse per la sicurezza si abbattono sui cittadini"

Spettacolo pirotecnico allo Stadio Comunale per San Marco Papa patrono

"Rimboschiamoci le maniche per… Puliamo il Mondo". Due appuntamenti per grandi e piccini

Personale della Provincia in assemblea. Il 6 ottobre, sciopero nazionale

Lugnano in Teverina ospita la Maratona dell'Olio 2017, svelate le date

Giornata dell'Alzheimer, inaugurato il laboratorio di stimolazione cognitiva della Media Valle del Tevere

Mobilità notturna e agevolazioni per gli studenti universitari con "Gimo"

Libri di testo scolastici, entro il 20 ottobre la presentazione delle domande per i contributi

Presentazione di "Una poesia" e proiezione de "Il fiume ha sempre ragione"

L'esperienza del Contratto di Fiume del Paglia al convegno nazionale "I Paessaggi delle Acque" di Venezia

"Dalla passione alla professione". Intervento di Gianluca Foresi al "Festival del Medioevo"

Match rosa per l'Orvieto FC. Roberta Dieci presenta il romanzo "I sogni non fanno rumore"

Psr Umbria 2014-2020, svolta nei rapporti con l'organismo pagatore per accelerare i pagamenti

Disco verde al rifacimento del campo sportivo di Sferracavallo

Fs Italiane, rafforzato il Piano anti-aggressioni per salvaguardare personale treni e stazioni

Orvieto FC, le ragazze di mister Seghetta a Norcia. Al PalaPapini big match contro il Foligno

Progetto "Facciamo Musica", aperte le iscrizioni ai corsi musicali

La casa di Kafka

"Festa delle Mille Culture", nel segno dell'aggregazione e della condivisione

Blastofago alla marina, il Comune interviene a tutela della pineta

Bon Ton protagonista a "I Primi d'Italia", il festival nazionale dei primi piatti

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni